Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

I like

mi piace
( in ordine sparso)

il tè alla vaniglia al mattino appena sveglia.
farmi fare manicure e pedicure
la mia bicicletta
il prosciutto San Daniele
internet
fare la spesa al mercato
(rebbe) avere 3 bambini tutti con il sorriso buono e la facciona del mio fidanzato
Stella McCartney
farmi il bagno caldo a 40°
il mio fidanzato
i pomodori pachino
il bimby
Csaba Dalla Zorza, Martha Stewart e Nigella
dire “casa nostra”
il mio iphone
NYC
il treno delle 8.20
babbo natale, e il natale
la pizza marinara
il nostro modo di coccolarci e di addormentarci aggrovigliati
i miei capelli adesso che sono lunghi
lo shopping on line
le nostre piante sul balcone
Gabrielle Chanel, Christian Laboutin, Jimmy Choo, Christian Dior
i’m yours di Jason Mraz
il Dom Perignon rosè
il primo giorno di vacanza
guardare discovery channel con il mio fidanzato la domenica sera
gli addii al nubilato che sono il miglior pretesto per fare i weekend con le amiche
la colazione in balcone quando viene la primavera
la marmellata di ribes rosso dell’ikea
ballare
i quadri di Rothko
viaggiare sulla mini cantando a squarciagola
come mia mamma mi ha cresciuta
come mio papà mi ha viziata
piangere alla fine di ogni film romatico
le mie amiche, quelle storiche e quelle nuove
l’autunno
viaggiare con il mio fidanzato
Lanzo D’Intelvi
la seta
immaginare che i miei nonni, ovunque siano, mi stiano guardando..immaginare cosa pensano del loro Dunin
correre sul tapis roulant
gli hotels
la nuova famiglia che io e te creeremo
l’acqua con le bolle
essere proprio io
il vintage anche se prima di indossare i capi li mando a sterilizzare
il mio massaggiatore elettrico per il viso
vivere a Como
le caramelle di zucchero colorate
facebook
gli alberi
l’ikea
uscire a cena da soli il mio fidanzato ed io
il lago, al mattino presto, mentre vado in stazione
scrivere il mio blog
cambiare idea
il frullato di fragole
far sorridere Robone e Paolotto
il jazz
ricordarmi di quando vivevo a NY con Lulu e Beba, quando la sera uscivamo a prendere un frozen margarita e la mattina dopo si usciva in pigiama a cercare una bagel al deli e le nostre passeggiate lungo il fiume appena dopo cena
le sfilate di moda, l’adrenalina che le precede e l’emozione quando esce il primo abito
farmi valere
le lasagne
essere un po’ strana
chiedermi cosa sta facendo in questo momento il mio fidanzato
bali
Zucchero ( il cantante)
vanilla frosting vanilla cupcake
Hello di Martin Solveig e Dragonette
mettermi le ballerine di pailettes per andare a lavorare
trovare le chiavi al primo colpo in borsa
le peonie
the book of love di Peter Gabriel
pensare che la mia priorità sia la mia vita con te, e che se anche qui tutti urlano, sbraitano e la vita a volte non è proprio facile, tu sei l’unica ragione per never give up
gli abitini per andare in spiaggia
le pashmine
leggere neruda e gibrian
fare shopping di pentole, piatti e candele per la casa
imparare a memoria “I love you till the end” dei the Pogues
i matrimoni per i vestiti (miei e degli altri) e perché finalmente posso ballare
bere gerwustraminer ghiacciato di ritorno dalla spiaggia
le persone che hanno avuto una vita non sempre facile perché sono più interessanti
sapere che nessuno sa tutto di me, nemmeno io
la salsedine nei capelli e sulla pelle
ascoltare i discorsi degli altri al ristorante, in treno, al cinema
provarmi tutti i miei vestiti per stare a casa
imparare a cucinare il miglior pollo al curry e anche al vapore, per quando siamo a dieta
quella volta che ho capito che saresti stato TU

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.