Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Le formiche,i ricordi, un nano adorabile e la mia bavarese ai lamponi

Siamo invasi dalle formiche…sono ovunque:sabato mattina ci siamo svegliati e addirittura erano nel nostro letto,in mezzo, tra di noi…
All’inizio le formiche mi stavano simpatiche: anzi, provavo per loro una certa compassione che mi spingeva sempre a difenderle, a farmele salire sul dito per rimetterle fuori sul balcone piuttosto che ucciderle…ho sempre ammirato la storia della formichina che durante l’estate mette via le riserve per godersi meglio l’inverno, alla facciaccia della cicala che invece folleggiava e se ne impippava del risparmio (…aspetta…mi ricorda qualcuno..ma chi?..Me!)
Questo fino a venerdì: l’invasione era già cominciata a inizio settimana scorsa:ma io le avevo ignorate, fingendo e sperando che con questo atteggiamento loro se ne sarebbero andate da sole…quando il giovedì mattina, quando mi alzai per fare la colazione al Principe Fidanzato, le trovai a prolificare vicino al lavandino..beh: ho iniziato a parlare con loro. Sul serio: ho chiesto di andarsene, altrimenti sarei stata costretta a spruzzare Raid e polverine varie…
Venerdì mattina, come se si fossero prese gioco di me, incurante delle minacce….non solo erano ancora tutte in cucina, ma avevano pure raggiunto il comodino del mio amato.Disastro.
Ho iniziato a mettere solo le famose trappoline, che per gentile concessione, la Raid ha fatto bianche a forma di fiore…quando la regina formica mi ha fatto capire che le facevano solo il solletico, colonnizzando pure le esche della medesima, ho pensato:quando il gioco si fa duro…i duri spruzzano le polverine Baygon.
Arriviamo a sabato mattina: il piano è sempre diventato più lucido quando alle 9 am ero già in cucina che spiaccicavo miliardi di formiche con lo scottex: era giunta l’ora…mi sono messa l’abito della festa e sono uscita dal Carrefour trionfatrice: il baygon è stato spruzzato O-V-U-N-Q-U-E.
E indovinate chi ha vinto?
Otta.Non c’è più nemmeno l’ombra di una formichina..Hip Hip Hurrà per me.
Sempre sabato sera, sono venuti a cena da noi Chiara sempre più raggiante e luminosa e soprattutto incintona al 6°mese di Lola, suo marito Diego,Claudia e Alberto e il loro nanetto appena nato ( vedi foto sopra di Otta con Nano Riccardo): si però il nano, ha solo due mesi, anche se sembra ne abbia 5!E’ adorabile,aveva ai piedi le mini all stars che gli abbiamo regalato e si è innamorato del mio Giorgione, che guardava fisso…ha preso possesso del divano dove è stato buono buono tutta la sera a succhiarsi la manina…che tenerezza.Più vedo il mio fidanzato con in braccio nanetti, più non vedo l’ora di avere 5 bambini tutti con la sua facciona, e soprattutto con il suo sguardo buono.
C’era anche il nostro fantastico Umbe e la sua amica tedesca Andrea: 1mt e 80 cm di gambe e bionditudine…simpatica, pure, ma ovviamente Chiara e Otta non si sono evitate di trovare a tanta perfezione qualche difetto: dchiarata vegetariana e fintamente allergica al latte, per evitare di ingrassarsi:bella, ci rivediamo tra 5 anni!Come tutte le tedescotte, arriverai ai 40 senza nemmeno più poter entrare nella 44..tiè!..e comunque, essendo lei e le sue amiche assidue frequentatrici dell’Octoberfest, il Principe fidanzato ha avuto la revoca del permesso di andare lì.
Ho preparato un buonissimo orzo con pomodorini freschi, olive, e mozzarella..poi ho fatto la bavarese ai lamponi: per tutti gli amici che leggono…ho bisogno di uno stampo per bavarese, e avvicinandosi il mio compleanno…scherzi a parte, mi è venuta proprio bene. E ne sono molto esaltata.
Parlando di ricordi, invece, sono giorni che penso a quello che è stato, alle persone che ho incontrato nel mio passato…e che grazie a loro sono quella che sono: ho i mente in particolare una persona a cui ho voluto molto molto e molto bene, che avevo perso e con cui forse ora, riusciremo a trasformare il nostro rapporto in una bella amicizia.
Ora vado..il mercatino francese mi attende: Otta ha proprio comprato l’altro giorno una bellissima pianta di lavanda, a cui manca appunto..qualcosa del mercatino francese per essere perfettamente in stile provenzale.
print

Print

3 Comments

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.