Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Romina, Sofia & Irene

Grande weekend di matrimoni che chiude, almeno per quest’anno, la wedding season di Otta e fidanzato.
Premessa: amo e adoro tutte le mie amiche marieè, ma ho un certo sollievo al pensare che non dovrò più fare sessioni di 5 ore tra estetista e parrucchiere.
Inoltre, essendo ormai quasi l’unica superstite senza brillocco, tutti si aspettano grande partecipazione nel lanciarsi verso il bouquet, o nella peggiore delle ipotesi tutti chiedono: “ma allora quando tocca a voi”?
Avendo io questo blog, rispondo a questi tutti che saranno sicuramente prontamente informati nel momento stesso ( anzi appena dopo: prima informo le mie pasticcine, mia madre e il lato femminile della sacra famiglia che così smettono di accendere ceri e ovviamente mio papà che superati i sessanta gli è uscito un lato sentimentale da film di Vincente Minnelli del 1950), ma per favore: basta chiedere sia a me che a fidanzato!
So che tutti lo fate con grande affetto ( alcuni, ammettetelo, come intercalare quando si vuole spezzare il ghiaccio), ma temo che il risultato finale sia controproducente per ben due motivi:
1)Fidanzato si sente “costretto” e agisce all’opposto
2)Otta cade in depressione: eh si, sono umana anche io.
Quindi comunicazione ufficiale – amiche a parte, ieri sera credo che me lo abbiano chiesto in 15, senza contare tutti quelli che anche fuori da occasioni ufficiali ci incontrano e porgono la domanda fatidica ( addirittura alcuni chiamano per sondare il terreno):
Fidanzato e Otta si amano felicemente.
Per sei mesi, per favore, nessuno chieda più. E alla fine di questi sei mesi, se non dovesse arrivare nessuna comunicazione ufficiale: non chiedete ancora. Grazie.
Anche perché ormai non posso nemmeno più parlare di abiti bianchi che fidanzato va subito in tilt: e non togliete la moda a Otta!
Poi gli abiti bianchi sono così belli. Hanno lo stesso effetto che hanno le perle sul viso:illuminano.
Poi volete mettere un fantastico tubino bianco di Valli durante gli aperitivi natalizi?Otta adora, quindi per favore, non chiedete più e io in cambio vi delizierò con outfit degni di una Regina delle Nevi.
Comunque, back to us: weekend dedicate alle donne.
Rominina!Eri splendida.
Matrimonio perfetto, curato in ogni singolo dettaglio.
Dall’inizio, dove con i braccialetti di fiori hai dato un tocco hippie very chic all’evento, fino al fantasmagorico buffet dei dolci.
Cena deliziosa, aperitivo divertente e ottimo (vento a parte che ha rovesciato il mio spritz sulla nostra Iadi – Franci grazie per avermi odiato solo un pochino. Io mi sarei autofatta karakiri all’idea di tutta quell’arancia sul tuo incantevole Alberta Ferretti).
La cornice dell‘Imperialino era magica.
Tu radiosa, Albe pure. Otta commossa nel vederti così felice.
Veramente, senza dubbio, il matrimonio più divertente e allo stesso tempo chic dove siamo stati.
Otta era tutta di Stella abbigliata, con sandali Jimmy Choo: siamo poi tutti finiti in piscina, ed è stato divertentissimo.
Tutte le mie pasticcine lì presenti erano ancora più belle tutte bagnate, sorridenti e infreddolite.
DJ geniale ad attaccare “danza kuduro” e “tranne te” al momento giusto.
Ma Romi: sei stata geniale e mitica soprattutto quando sei tornata, impassibile e splendida ancora di più, con un nuovo abitino bianco e asciutto.
Fantastica tu e l’abito.
E colpo di scena: Otta non ha preso il bouquet.
Scelta e decisione ragionata: ne ho presi ben 3 quest’anno, sto diventando lo zimbello del bouquet.
Ho proposto al fidanzato di andare lui a lanciarsi,per una volta, ma non ha colto.
Che bello poi rivedere Sabrina e Dario ( sempre tifato per la vostra riappacificazione: adoro quando l’amore trionfa), belle le chiacchere con Valentina dal parrucco, bella la panciona di Diletta, belli gli abbracci della mia Mary, belli i pettegolezzi e i consigli con la mia Iadi ( Franci: bello soprattutto vederti felice) e bella ( ma soprattutto caldo e salva vita) il maglione datomi da Daniela e Max.
Bello vedere fidanzato felice con tutti i suoi amici più cari: Umbe,Max,Guido, Dario,Mitch, Bozza e Albe.
Serata Magica.
All’inizio fidanzato hai aizzato un po’ la gelosia di Otta.
Otta, si sa, è un po’ sicula ( anche se questa volta le mie pasticcine, che di solito mi rimproverano questo lato caratteriale, mi hanno dato man forte), ma le si vuole bene lo stesso. Yo.

Sofia.
Che dire di più di quello che ho già detto ieri?
Sofi come al solito ci ha sorpresi: splendida non di Marc vestita, bensì in Azzedine Alaia.
Chiffon color lavanda.
Le peonie carminie erano un trionfo.
Il lusso della semplicità ricercata: vino dalle tenute californiane di papi Francis e cena gourmet a base di prodotti lucani.
Una nota di FF Coppola agli abitanti di Bernalda : “Mia figlia è timida, potrebbe essere disorientata da tutto il vostro amore”.
Spezzoni di Lost in translation e di New York Stories proiettate sui palazzi centrali per tutta la serata.
Quelle merveille.
Papà Francis in bianco di lino e Thomas in completo blu. Belli tutti.
Love me tender love me sweet, never let me go.

Irene.
Ovvero la prova che anche un colosso come NYC viene piegato alle ire di una donna quando questa si infuria.
Eh si.
Newyorkers tutti chiusi in casa in questo super anticipo di autunno.
Se abitassi ancora lì mi sarei fatta scorta di uova, candele, latte, champagne, popcorn. Avrei cucinato tutto il giorno dolci e dolcetti, guardato film dal sapore antico e mangiato popcorn, guardando da sotto il piumone fuori la forza della Natura scatenarsi.
SJP me la immagino in tuta di cachemire e Manolo giocare con i pupetti sul letto,far balli scatenati con le bimbe e insegnare a fare voli tipo supermen con planaggi sul lettone al più grande.
Anche irene comunque dopo aver fatto la sua scenata di gelosia a un NYC un po’ forse distratto si è acquietata – forse che NYC le ha regalato un paio di Laboutin?

Voglio l’autunno.
Voglio dormire con il piumone.
Voglio fare bagni caldissimi pieni di essenza di eucalipto.
Voglio mangiare il primo camembert e bere uno strutturatissimo vino rosso.
Voglio mettermi i miei nuovi maglioni di lana coccolosi.
Voglio le foglie gialle e rosse e il profumo di caldarroste.
Voglio i 15° e i berretti di lana.

Oggi last day di vacation. Domani tutti back to work.
Quindi il momento è arrivato.
Premessa: Otta ama fare elenchi.
Soprattutto fare elenchi di cose da fare e solo lo scriverle mi fa sentire quasi a metà dell’opera.
Quindi, come ogni fine agosto, ecco i miei buoni propositi per settembre:

  1. Ritornare in palestra: pilates e corsa. Almeno una volta a settimana. Per forza.Quando faccio le scale mi manca il fiato, ed ho solo 32 anni. Ce n’est pas possible!In fondo sono convinta stia tutto in organizzazione: 1 volta a settimana, quando principe fidanzato va a giocare a poker con la sua allegra brigata, io mi chiudo in palestra, senza inficiare il tempo che di solito dedico alla preparazione delle nostre cenette. Facile.
  2. Risparmiare. Lo dico sempre e mai ci riesco.Il mio status in banca è sempre “the woman in red”. Ma adesso devo per forza, anche perché abbiamo armadi che stanno implodendo. Quindi uno stile di vita più parsimonioso, più semplice, e forse più reale. Ovviamente ciò esclude generi i prima necessità, come la mia nuova sony nex che sto puntando da mesi e che spero presto sarà mia, e un paio di scarpe di MiuMiu nella mia wishlist di net à porter da 2 mesi.Ovviamente scherzo.
  3. No stress. No, sul serio. Ero arrivata troppo stanca e triste a luglio. Quindi deve essere serenità, felicità e leggerezza, soprattutto quando le cose che accadono non dipendono da me.
  4. AAA cercasi blogger designer: voglio rifare la grafica e il logo. Any idea?
  5. Godermi il momento. Veramente. Voglio una slow life, dove posso realmente godere di ogni sapore, attimo, profumo e momento del mio presente.Voglio contemplare l’autunno in un maglione color terra bruciata,andare a comprare l’abero di natale con il mio amore e decorarlo insieme ascoltando canzoni natalizie e magari guardando la neve che cade. Voglio assaporare ogni sera sotto il piumone caldo con il mio amore, voglio adorare l’aria frizzantina autunnale che colora le mie gote, e odorare le matite ben temperate delle cartolerie prima dell’inizio della scuola.Ecco.
  6. Buon proposito: vedere di più i miei genitori. Senza farmi venire i nervi.
  7. Più quality time con le mie amiche pasticcine.
  8. Esercitarmi nell’arte culinaria: voglio fare tutte le ricette di tutte le applicazioni che mi sono scaricata su iphone.
  9. Iscrivermi al corso di sommelier.

I prossimi mesi saranno pienissimi: Londra,Roma e Parigi.
Ma, forte del punto 3 qui sopra, no stress,olè.
Vado ora a verificare se Fidanzato è ancora vivo, se mi vuole parlare o è ancora arrabbiato e se è in vena di coccole. Ma soprattutto vado a farmi una doccia perché essendo tornati alle 3am, pieni di cloro di piscina e trucco colato, ho un odorino che nemmeno i peggiori homeless di Los Angele hanno.
Buona domenica.

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.