Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

OOOOOOOH, went the wind And OUT went the light…

And the five little pumpkins Rolled out of sight.
Preludio di Halloween, zucche e candele.

Oh che bel weekend.
Nonostante la tosse, nonostante il raffreddore, nonostante la febbre.
Ieri combriccola così composta da Otta, Fidanzato, fratelli di fidanzato – Marco&Roberto- e Francesca, fidanzato di Marco, fratello numero due di fidanzato, è andata a mangiare a pranzo al Pettirosso di Luisago: tagliolini al burro e tartufo bianco e mousse di cioccolato bianco, annaffiato tutto da nebbiolo.
Otta, a quel punto sazia, di Stella vestita con tanto di nuove scarpe di Alaia e cintura cruise Chanel 2007, insieme a Marco, Fidanzato e Francesca, si è diretta verso Milano.

Lo so, lo so: avevo giurato.
Niente shopping.
Ma adesso parliamoci chiaro: quando si cura una dipendenza a un drogato, mica si toglie tutto all’improvviso, no?
Sono abbastanza in ansia in merito a questo aspetto economico per via del fattoc he persino ogni oroscopo che sento mi ricorda che è tempo di fare sacrifici e risanare le finanze.
Addirittura l’oroscopo del Daily Mail l’ha buttata sul fatto che sistemando i conti, anche la vita amorosa andrà ancora meglio.
Si ma come fare per risalire dal profondo rosso, smettere di sperperare e far capire che Aliciottolina srl è amministrata saggiamente?
Ripeto, it’s not easy: anche perchè lavorando in un ambiente così improntato sull’apparenza, bisogna sempre essere favolose: farà ridere questa cosa alla maggior parte di coloro che legge questo blog e non lavora nella fashion industry. Ma è così. Giuro.
E guardate che Otta è soddisfattissima soprattutto quando, come in questo esatto momento, si trova in salotto con fidanzato sul divano in pigiama e Otta in tuta calda.
Fatta questa premessa, riprendo le fila della giornata e del racconto.
Siamo andati alla volta del nuovo Excelsior: mai stata prima, ma devo dire solo che delusione.
Nulla di uao, solo tutto molto caro e pretenzioso.
Non salvo nemmeno il reparto food, che ho trovato per nulla bio e molto expensive.
( mi sarei comprata solo il tè verde autunnale di Mariage alla castagna, ma ne ho appena comprato uno ottimo a Paris).
Comunque Otta è riuscita, nonostante questo, a cadere in tentazione e spendere: ho trovato una gonna bellissima, lunga, tutta plissettata, beige, di un brand americano – Aryn K– a un prezzo davvero conveniente ( 130 €).
Peccato che la commessa mi abbia portato una maglietta di Browns da provarci insieme, che veramente, stava un incanto, e non ho potuto esimermi dall’abbinamento.
Totale: 280€.
Un po’ scocciata dalla spesa non preventivata, dall’induzione e caduta in tentazione, da una delle solite chiamate seguite da capriccio di mia madre, siamo poi andati da Church’s dove fidanzato si è preso due chiccosissime paia di mocassini very british lord, che hanno risollevato l’umore e lo spirito.

Agatina très chic, very frenchie, tutta a righe con maglioncino cozy

Otta, fidanzato e vin brulè: a threesome.

Da lì abbiamo raggiunto Caterina, Michele e la mia Agatina: che bella che è!
Sempre più grande, sempre più dolce, sempre più coccola: le voglio veramente un mondo di bene.
Abbiamo fatto un aperò alle mitiche Colonne di Milano, tra venti autunnali e foglie che scricchiolavano sotto le scarpe.
Dopo di che, viaggio verso casa, tappa per permettere ad Otta di mettersi jeans, AllStars, maglione di cachemire, tshirt cotone felpato a righe di Gap e maglioncione over di lanona.
E siamo andati alla volta di Rovenna, alla sagra Castagne&Streghe.
10°C, il paese avvolto in luce di candele e lanterne, profumo di salamelle, castagne e formaggi, vin brulè,streghe ovunque.

Giuliano e Fidanzato, alle prese con salumi e affettati

Una bellissima sagra, una stupenda serata: si un po’ freddo – Otta è di nuovo ammalata, una tosse pazzesca, raffreddore etc etc. – ma incredibilmente serena.
Abbiamo pasteggiato con formaggi, carne alla griglia e castagne. Ovvio vino rosso frizzantino.
E poi c’erano bancarelle che vendevano prodotti bio, a chilometro zero, e streghe e streghette dappertutto.
Il mondo delle streghe mi ha sempre affascinato: ho letto il manuale inglese delle Witch, seguito appassionatamente la serie di fox, “Streghe”.
Io stessa mi sento un po’ strega, con cognizione di causa: spesso sogno prima ciò che succede dopo.
A volte questo dono mi fa paura, perché più di una volta è successo.
Altre volte mi rincuora, magari in situazioni difficili mi fa guardare oltre.
Questa notte ho sognato che avevo una meravigliosa bambina, ma non avevo latte per allattarla, il che mi mandava in angoscia: però questa volta la spiegazione c’è.
Questa mattina mi sono svegliata e volevo il latte caldo e miele, ma era finito.
Ahahaha.
Oggi domenica perfetta: abbiamo poltrito fino tardi, poi Otta ha fatto una stupenda fusellata di pomodoro e basilico.
Sai che sei diventata una brava cuoca quando un piatto così semplice come fusilli al pomodoro, viene divinamente.
Morale?Siamo ancora in pigiama, guardando un film con Pozzetto su La7, ancora no doccia e con il profumo della salamella nei capelli aggrovigliati.
E completamente raffreddati e ammalatucci, senza nessuna intenzione di abbandonare la magione per le prossime 12 ore.
Ora non mi resta, per dare il benvenuto all’autunno, che cercare una castagna matta da tenere in borsa contro i malanni di stagione.
E farmi venire la voglia di cercare tra le valige chiuse in solaio la mia giacca di tweed di Chanel e tutti gli altri maglioni pesanti che tengano le ossicine di Ottolina al caldo per i prossimi mesi.
Buone nuove?Otta vuole imparare a fare le lasagne così, l’uomo cacciatore si è estinto per inutilità e Barbie è diventata bio e eco.

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.