Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

scegli tutte le stelle piu’ brillarelle che c’hai…

Al nostro quarto giorno romano, Otta si ritrova con cosce sicuramente toniche ma polpacci doloranti visti tutti i chilometri che abbiamo macerato, su e giù per stradine, vicoli, musei e parchi.

A parte rare eccezioni, di taxi non ne abbiamo presi, volendo godere dell’aria ancora tiepida e del cielo blu della città eterna.
E poi parliamoci chiaro: quale taxi ci prenderebbe in sei, noi tribù cammellata di nordici allegramente spaesati in giro con piantina, guida, 3 iphone per fare foto, con contorno di sorella in crisi ormonale – adolescenziale e fratello in mood dispettoso?
Alcune considerazioni:
– Il miglior metodo per risparmiare, come volevasi dimostrare, è andare in giro con fidanzato e papà, che non permettono nessun pit stop in negozi.
– Il Macro è stupendo: non sarei più uscita. E soprattutto avrei comprato tutto quello che vendeva lo store del museo.
– Adoro il parco del Maxxi e la mostra dedicata all’India, che riproduceva persino il profumo di incenso.
– Considerazione a calce di quanto appena affermato: voglio andare a fare un giro dell’India il prima possibile.
– Non abiterei mai nella città eterna: troppo caos, troppo caldo e sopratutto no stagioni. Io amo il cambio del tempo, l’aria frizzantina autunnale, la neve in inverno, il sole pallido di marzo e il caldo estivo. Qui non esiste tutto questo. Fa sempre caldo. Il che è piacevole se sei di passaggio, ma a lungo andare mi scoccerebbe assai.
– Audrey (Hepburn) è descritta come una Signora che ama portare a scuola i suoi figli e fare lunghe passeggiate con i suoi cani indossando loafers di Salvatore Ferragamo. Indi poscia per cui Otta investirà presto in medesimi loafers di Salvatore Ferragamo.
– La mia nuova ossessione artistica si chiama Bice Lazzari e ha quasi sostituito nel mio cuore Rothko
– Adoro l’albero piendo di fiori accanto alla domus aurea, Testaccio, la chiesa di Trinità dei Monti, Via dell’umiltà e adiacenti ( dietro Quirinale) e la porta magica con tutti i suoi gatti.
– La falabella è un assoluto no per camminare e per visitare la città: credo di avere la spalla slogata.
– Se fossi nata uomo avrei fatto l’alpino: oggi mi sono emozionata al cambio della guardia. Ho cantato a squarciagola l’inno e mi sono commossa a vedere il loro cappello così bello.
– Appena torniamo non si mangiano più carboidrati per almeno 10 giorni.
– Il gusto del gelato al mont blac è la mia nuova seconda ossessione.

Ora Doccia, aperò all’Hotel de Russie e poi di corsa a cena, last night in Rome…scegli tutte le stelle piu’ brillarelle che c’hai e un friccico de luna tutta pe noi !

happy halloween- Otta con cappello con ragni applicati..
print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.