Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

i’ts the most wonderful time of the year ( 11 sleeps till xmas!)

Oh la meraviglia!!

Ieri sera scuola di cucina chez Cavoli a Merenda con Romina. Che serata deliziosa.

A parte il fatto che ora posso competere con qualsiasi cuoca, e che lascerò tutti a bocca aperta al pranzo di Natale.
Amo fare questi corsi, anche se si finisce tardissimo e la mattina è un disastro alzarsi: alle 7 quando la sveglia è suonata avrei preferito mille volte rivoltarmi nel lettuccio e bye bye!
Poi la casetta di Vanessa, la nostra cuoca è così calda e accogliente che è stato veramente fantastico cucinare immersi in tale atmosfera. e i nostri compagni di corso…che risate ci siamo fatti!

Ecco quello che ho imparato:
– per non impuzzare tutta la casa quando si frigge, portare l’olio a ebollizione gradualmente.

– lo scalogno è un innesto tra cipolla e aglio.

– lo scampone è più dolce del gambero.
-usare sempre e solo l’olio di semi di arachidi e non altri olii per il fritto, perchè quello di arachidi è l’unico naturale, gli altri olii di semi usano processi di estrazione chimici.

– se passi i frutti di bosco nello zucchero e li metti in freezer per un’ora ottieni un dessert delizioso e bellissimo con minimo sforzo e masisma resa.
– riuscire a sgusciare uno scampone mi da più soddisfazione di quando ho passato l’esame di maturità

– perchè non ho capito che volevo fare la cuoca e il mio destino era quello di fare il Cordon Bleu, e non Scienze della Comunicazione.

– quando si scola la pasta o si butta acqua calda nel lavandino, per non guastare i tubi, lasciare scorrere acqua fredda nel lavandino.
– salare sempre quando l’acqua è calda, così che si meglio emulsiona agli altri ingredienti.
Ecco il menù che abbiamo preparato e le ricette:

Mille foglie di affumicati e frutta
1 finocchio
1 mela Granny
1 mela Delizia
1 Limone
1 Pompelmo rosa
1 Pompelmo giallo
100 grammi di creme fraiche
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cuchciaio di senape
80 grammi di salmone affumicato
80 grammi di storione affumicato
80 grammi di tonno affumicato
pepe rosa
olio extra vergine
pane ai cereali
pulite e affettate il finocchio e le mele.Pelate al vivo i pompelmi e tagliateli sottili raccogliendo il succo in una ciotola.
emulsionate questo succo con 3 cucchiai di olio, un pizzico di sale, 100 gr di creme fraicheun cucchiaino di aceto di mele e 1 di senape dolce.
Formate la millefoglie al centro di ciascun piatto alternando la frutta al finocchiocon fettine di salmone, storione e tonno. Condite con la salsa preparata.
Una libidine, giuro.Ottolina avrebbe leccato il piatto.
Passata di scalogni e scamponi alle nocciole
8 scamponi
400 gr di scampetti
170 grammi di porri
40 grammi di carota
30 gr di sedano
600 gr di scalogno
40 grammi di burro
80 grammi di farina
100 grammi di nocciole spolverizzate
Prezzemolo
Timo
Olio extra vergine di oliva
Sgusciate gli scamponi e gli scampetti e teneteli in fresco. recuperate i gusci e le teste e poneteli in pentola.
prendere 70 grammi di porri tritati, la carota e il sedano a tocchetti, il timo, il prezzemolo e rosolate nella pentola con le frattaglie di pesce con 2 cucchiai di olio per 10 minuti. Aggiungete 2,5 litri di acqua, salate, coprite a metà la pentola e lasciate sobbollire per 25 minuti. Filtrate 1,5 litri del brodo ottenuto.
A parte tritare lo scalogno e il porro rimasto e mettere in una pentola con il burro, salet e stufate per 10 minuti, unire poco alla volta la farina, diluire con il brodo ottenuto e cuocere per 20 minuti a fiamma dolce.
Aggiungete gli scampetti e dopo 2 minuti frullate.
A parte pasate nelle nocciole polverizzate gli scamponi puliti dal filo intestinale e friggeteli in olio abbondante bollente fino a quando saranno dorati, e scolateli.
Salmone ai pistacchi in fascia di porri
2 filetti di salmone da 500 grammi
2 porri
2 coste di sedano con foglie
4 fette di pancarrè senza crosta
100 grammi di pistacchi sgusciati
prezzemolo
olio extra vergine
sale
pepe rosa
Pulite i porri, sfogliateli e tritate i due cuori, lessate le foglie più grandi per 4 minuti in acqua bollente salata, scolatele,raffreddatele in acqua e ghiaccio e tenetele da parte.
Rosolate il trito di porri in 2 cucchiai di olio, aggiungete 2 cucchiai di acqua, tente sul fuoco per 2 minuti quindi trasferite in una ciotola. Private il sedano dei filamenti e tritatelo nel mixer con pane e pistacchi. Trasfetite il composto nella ciotola con i porri, unite un cucchiaio di pepe rosa, prezzemolo tritato, sale e mescolate.
Foderare una teglia con carta forno e appoggiatevi un filetto di salmone sopra, salate leggermente e distribuire il ripieno preparato a base di pistacchi. Adagiarvi sopra l’altro filetto, salate nuovamente e avvolgere il pesce con le foglie lessate di porro. Forno caldo a 180° per 20 minuti.
Altra delizia: ottolina si è leccata i baffi.
E così ci avviciniamo al giorno più magico dell’anno.
Mi manca ancora il regalo per la mia mamma e poi sono pronta per aspettare Babbo Natale.
previsioni dei prossimi giorni. mangiare kili di pandoro per colazione, pranzo e cena, godermi il piumone caldo, cucinare, farmi rimettere lo smalto rosso glitter e andare dal parrucchiere. 
Sentire in loop e ininterttottamente tutte le canzoni natalizie ( anche perchè credo che dopo il 6 gennaio se faccio ripartire Ipod in ufficio con Mariah o Micheal, le mie assistenti si ribellano e mi boicottano).
Giusto per ri sottolineare quanto sono cool: che macchina è partita alla volta di Rovaniemi per raggiungere in tempo Babbo Natale e portargli tutte le letterine?
La mini cooper. Ovvero la mia macchina.
Altra prova che sono nata per essere la reicarnazione di Miss Santa Claus.
print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.