Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

may your days be merry and brights

Eccoci, ci siamo!
Come canta quella santa donna della Pausini, benvenuto a un nuovo anno per noi!
2012: sembra ieri che entravamo nel 2000 e tutto sembrava futuro e futuristico, ed ora eccoci qui..sono passati ben 12 anni da allora e la vita mi è volata accanto.
Questo capodanno una lieta novella: è nato il bimbo di due nostri cari amici proprio nel pomeriggio del 31, il che è ottimo sia perché il pupo guadagnerà un anno a scuola finendo così un anno prima rispetto a tutti gli altri, e si sa che di questi tempi il tempismo è fondamentale, sia perché di buon auspicio per noi: mamma e pupo stanno benone, quando li abbiamo chiamati lui stava già sfoderando la sua ugula.
In questo momento sono in food hangover, ho il fegato che pulsa e credo che da questa sera per almeno i prossimi dieci giorni a venire il consommé sarà il mio migliore amico.
Ieri una intensive session dal parrucco per fare ciò che loro chiamano intense filler, ovvero un super impacco ai capelli, mi sono fatta pure una frangia lunga, sperando di assomigliare almeno vagamente a Camille Rowe Pourcheresse, come da ultimo numero di Elle Italia.
Camille…
Ottolina con frangia lunga…

Ovvio che per avere il suo gluteo all’insù e quelle tettine miracolosamente sode e tonde non mi basterebbe arrivare a Lourdes in ginocchio, ma devo dire che questa nuova me con frangetta mi piace assai.
Fidanzato ha approvato, il che mi ha settato subito in umore super positivo.
Finita questa tappa da parrucco, sempre ieri sono andata alla ricerca forsennata di mutande rosse: devo dire che a Como manca un bel negozio di lingerie.
Grazie al cielo, tornata a casa a mani vuote dopo aver perlustrato intimissimi, la merceria e persino la Coin dove l’essermi ritrovata gomito a gomito con una suorina che cercava biancheria intima per lei mi ha fatto desistere da qualsiasi acquisto, tornata a casa ho ringraziato il cielo per il mio essere sempre così oculata quando faccio acquisti: infatti, aperto il cassetto delle mutandine e reggiseni, mi sono ritrovata il bellissimo completino rosso di Stella che avevo comprato in un delirio di previdenza a novembre, pensando appunto all’ultimo dell’anno.
E che completino, in raso di quel punto di rosso eccezionale, con tanto di reggicalze incorporato.
Non solo: ho dato il meglio di me con una manicure glitterata che sicuramente prima di riuscire a scrostare passerà anche febbraio e forse metà marzo…
my new year’s manicure…
Devo dire che la serata di ieri è stata incantevolmente piacevole: cenetta con amici, fuochi d’artificio e un cielo talmente pieno di stelle e limpido che si potevano vedere le costellazioni.

Ho mangiato abbastanza cotechino e lenticchie, uva e melograno che la lotteria della befana dovremmo vincerla noi.
Non solo.
Credo che la circonferenza panza di Oronzo sia più piccola della mia in questo momento.
I miei top moments di ieri sera:
– la maratona di Fantozzi: Fantozzi va in Paradiso, e Fantozzi 2000. Ho scoperto similitudini tra me e la signora Pina.
– la marmellata di fragole della Patagonia ancora calda fatta da Daniela e cosparsa sull’immensa fetta di pandoro che ho cercato invano di finire.
– il mascarpone fatto da fidanzato, talmente alcolico che mi ha dato la botta finale in termini di sbronza.
– le salamelle alla griglia così profumate di rosmarino e la costata ben cotta che proprio me ne sarei mangiata a iosa.
– il tentativo di fare una lista di buoni propositi, dimenticandomene al terzo prosecco.
– guardare Love lessons su E! tutti insieme ed essere identificata all’unanimità dei presenti come Mrs Bridezilla.
– capire che non importa quanti babbi natale compri e dissemini per casa, quanti addobbi pensi siano unici e ricercati: ci sarà sempre qualcuno che ha più santa claus di me sparsi in giro,e persino gentilmente riposti su un magnifico caminetto.
– a fronte di quanto appena scritto, auto legittimarmi l’acquisto domani della scritta merry christmas in legno rosso nel negozio sotto casa, leggere appena svegliata Christmas memories e La Notte prima di Natale, e minacciare di morte principe fidanzato che se si azzarda ad avvicinarsi con cesoie e cestino al nostro albero prima del 6 gennaio, Attila al mio confronto parrebbe un pezzo di pane.
– commuovermi alla telefonata della mia mamma, che mi prega di non rinunciare mai alle mie aspettative e ai miei sogni – chiamata ripetuta con identico copione e battute alle seguenti ore: 18.30/21.30/00.10/ e questa mattina alle ore 12.48 – e consolare mio padre che arrivata la mezzanotte chiama me pretendendo di fare gli auguri per poi riversare la sua preoccupazione per la (ex) piccola di casa, mia sorella Bianca, persa in quel di St Moritz a una festa con ben 700 adolescenti. Papà, chiamasi rave party di capodanno, e i 700 invitati, no, non erano sicuramente adolescenti.
– specchiarmi in qualsiasi superficie e orgogliosa esclamare quanto mi piace la frangia e quanto amo il rossetto ciclamino – rosso.
– arrivare a casa e correre a leggere tutti i commenti che mi avete lasciato ieri: grazie grazie grazie.Sono così felice di voi, di noi, di questo blog. Vi amo molto.Sappiatelo.
Ora sto per cospargermi la schiena di Icy Hot, ovvero la mia panacea per cervicali, collo bloccato, mal di schiena e mal di reni.
Ebbene si, spalle bloccate, collo in tensione. Come unico proposito dovrei impormi di fare yoga.
Sto anche guardando come ogni Primo dell’anno Lemony Snicket, convincendomi che certamente dopo esco per fare due passi. Certo.
Dal mio cuore al vostro, vi auguro che l’anno che viene sia pieno di magia e follia. Che ci lasci senza fiato dall’emozione e dalla gioia, che ci sorprenda positivamente almeno una volta al mese, che le persone, actually, ci sorprendano meravigliosamente.
Vi auguro buoni libri da leggere e di baciare sempre coloro i quali pensano che siate stupendi.
E, parlando di sorprese, vi auguro che possiate soprattutto sorprendere voi stessi con tutti gli obbiettivi che raggiungeremo, gli ostacoli che supereremo, l’amore che regaleremo.


print

Print

2 Comments

  • Anonymous says:

    Cara Alice, sprizzi positività e joie de vivre da tutti i pori, sicuramente la vita ti sorriderà.Come si dice? Cuor allegro il ciel l’aiuta. Inoltre con il nuovo look tu e Camille Rowe proprio separate dalla nascita…
    Buon anno.
    Stefania

  • alice says:

    ciao stefania!grazie per l’augurio…speriamo!!!
    Per quanto riguarda io e camille…che dire…magari!!!
    Buon 2012 anche a te chèrie!

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.