Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Let it snow Let it snow Let it snow

E’ arrivato.

Finalmente.

Dopo essersi fatto attendere come una vera personalità importante.
E lui è importante: senza di lui non apprezzeremmo il primo raggio di sole, quell’intiepidimento che sopraggiunge appena ci si rimette alla luce, con gli occhi strizzati e ancora un po’ infreddoliti.

Se non arrivasse lui non coglieremmo i cavoli, le barbabietole, le zucche e le carote.

Non avremmo le stalattiti di ghiaccio, meravigliose opere d’arte naturali.

Ecco l’Inverno: è arrivato silenzioso, coprendo il nostro mondo di neve morbida, come zucchero a velo.
Quando nevica tutto sembra più buono.
Il paesaggio così bianco rasserena, rappacifica.
L’aria si riempie di profumo di pino e di quell’inconfondibile odore che ha la neige.
Fosse per me starei a casa a cucinare torte al cioccolato e fare pupazzi di neve: questa mattina ho coperto il nostro Ulivo con il telo non telo di cotone non cotone.

Il balcone era tutto bianco e le montagne verso Brunate sembravano incantate.
Dalla cucina il profumo di latte e caffè e il tiepore che i caloriferi appena ripartiti emanavano.
Come colazione tè verde caldo, panino con cioccolato al butterscotch.

E giuro che mi ha spinto in ufficio con il sorriso solo il fatto che devo fare delle commissioni imprescendibili a Milano, tipo tappa da kitchen per comprare altre mini cocotte per la cena di domani sera, e parrucco dalla Susy.

Ieri press day dell’autunno: mi sono innamorata a tratti disconnessi di, nell’ordine:
– la borsa Sofia della Benny *

– le bomboniere della Martina e il racconto del suo matrimonio

– i nostri sandali con tacco e zeppa di legno
– il trench con inserti a scacchi, che fa molto english country side
– la felpa dorata di lurex della nuova collezione Gold
– i mini plumcake alla pera che il nostro catering proponeva con una certa assiduità

* Una piccola nota per l’Ufficio Stampa Italia di Vuitton:

Caro Ufficio Stampa
So che per voi sono nel peggiore dei casi Miss Nobody, nel quasi migliore dei casi la PR di Stella, e nel best of the best migliore dei casi vorrei avere la presunzione che siete tra i miei lettori del blog.
Io amo la Sofia.
Da quando è uscita.
La amo così tanto che ogni settimana controllo sul vostro sito di e commerce se c’è ancora.
Quando sono in giro entro sempre nelle vostre boutique ad ammirarla, e faccio anche quella che se la prova, giusto per vedere la mia immagine riflessa nello specchio accanto a lei.
Io so che voi sarete sommersi, come me, di persone che vi chiedono in omaggio questo o quello.
Ma io vi do un plus per regalarla alla qui presente: 10 ragioni che appena finite di leggerle vi faranno sobbalzare dalla sedia, correre a prendermene una e mandarmela con un pony.
Eccole:

  1. Starebbe perfetta con tutto. La pubblicherei in un sacco di post, un po’ come Amelie aveva fatto con il nano da giardino.
  2. Io potrei ricambiare in falabella. O in un fantastico smoking di Saville Row, fatto da Stella.
  3. Tra 5 mesi è il mio compleanno.
  4. So che se Sofia sapesse,sarebbe molto felice di vedermela al braccio.
  5. Io mangio popcorn,passo senza battere ciglio dal tacco 12 ai Sorrel, uso il rossetto rosso, sono un po’ maldestra e cucino marmellate. Questo fa di me una brava persona. Indi, mi merito la Sofia.
  6. Posso essere considerata sotto alcuni aspetti una vera e propria Socialite: esco, vedo gente, chiacchero,uso correttamente i congiuntivi, bevo sia vino rosso che bianco, converso amabilmente.
  7. Faccio giardinaggio.Dalle piante aromatiche agli ulivi, il mio pollice verde miete successi e frutti.E questo rientra nel target della vs consumatrice finale.
  8. Io non posso comprarmela: sul serio. Non potrei mai giustificare una siffatta ed elevata spesa a Fidanzato. Rischio l’espulsione dal pianeta terra.
  9. Ho in progetto una tappa in basilicata all’Hotel di Francis. Ecchevvuoi andare lì senza qualche cimelo?
  10. Conto di supplicare presto il team di elle per farmi finire su Style: se me la regalate, la metterei davanti persino alla mia Chanel.

Che buffi che sono tutti quando nevica!
Infagottati con sciarpa, cappello, guanti, si cammina con passo incerto per arrivare alla meta, un po’ timorosi di cadute e scivoloni.
Amo la neve.
Le gote diventano rosse e si sboffonchia fumetti bianchi dalla bocca.
Amo la neve.
L’ho già detto?

( so che sono indietro con due ricette da postare: pasta frolla e frittelle di mele…stay tuned)

print

Print

6 Comments

  • Anonymous says:

    Beh se anche LV, per qualche strano caso, non leggesse il tuo blog, potresti inviare una mail con il link di questo post…giusto per portarsi avanti col lavoro!! E, dopo averlo letto, non potranno non accontentarti!
    In effetti la borsa merita, quindi avanti tutta, con metodi leciti, si intende 😉
    Nina

  • Stefy says:

    Ciao!
    se penso che per la festa dell’altra sera qui a Roma hanno invitato e “osannato” delle bloggers che si intrufolano alle feste [non faccio nomi… per carità…] direi che a te devono assolutamente regalare la borsa! minimo! 😉
    qui per fortuna ancora non nevica, ma questa mattina ho accompagnato fidanzato a ciampino con lo scooter alle 6 e devo ammettere che faceva freddo….
    ma avendo studiato e vissuto a Bologna 8 anni devo dire che i romani il freddo vero non lo conoscono!
    se fai un pupazzo di neve facci vedere le foto! io adoro!
    baci
    Stefy

    • alice says:

      ciao stefy!ma tu sei da sposare!se vuoi scrivo io al tuo fidanzato!Alle 6 in aereoporto in motorino?!?!Wow!Tu santa subito!
      😉
      LV deve per forza ora mandarmi la borsa…ahahaha!
      un bacio

      ps. pupazzo di neve lo faremo in montagna questo weekend e poi pubblico foto!!

  • Allora???
    E’ arrivata??
    😉
    sei un genio Otta!

  • alice says:

    Non ancora….ma la speranza e’ l’ultima a morire!
    🙂

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.