Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

What it feels like for a girl, in this world

(Riflessione liberamente tratta da una canzone di Madama Ciccone)

Alzarsi al mattino, prepararsi e sentire il confortante, caldo,ospitale, coccoloso, profumo di casa, e non volere uscire.
Ma si deve uscire, perchè siamo state educate secondo la morale cattolica, vedi sotto la voce 2 anni dalle Marcelline, 10 anni dalle Orsoline, 3 anni al San Carlo, e lo spirito del dovere e il senso di colpa te lo danno da mangiare al refettorio ogni pranzo, e non ti salverà nascondere la carne dentro un tovagliolo di carta per poi buttarla appena Suor Erminia o la Signorina non ti vede. Quello rimane, rimane eccome per tutti gli anni a venire.
Controllare di essere in ordine, forse bisogna piastrare i capelli?oh questi capelli che non stanno mai come dovrebbero stare, se non giusto un attimo prima di infilarsi sotto la doccia: che regola bizzarra!Ogni volta che sto per fare il bagno, proprio prima dello shampoo, i capelli appaiono perfetti.
Pelle, trucco fondotinta. Abbiamo cinque minuti cinque, forse ora anche tre, quindi spalmare, pennellare e idratare.
Colazione, ah la colazione!Il tè verde, litri di tè verde che è anti tumorale e anti cellulite. Qualche biscotto sì, giusto per avere la riserva di zuccheri.
Prendere il treno, leggere Vanity Fair per trovare svago e capitombolare invece in presagi nefasti di oroscopi e articoli che ti stropicciano il cuore, vedi quello sulla rapina in villa di Brescia.
Meditare, oh, quanto si medita, sulla vita, sulla fragilità di questa meravigliosa vita, sul cambiamento, che è conditio sine qua non per affacciarci al futuro.
Controllare che la gonna non sia troppo corta, il trucco troppo appariscente, il rossetto troppo rosso che poi c’è sempre quella zona d’ombra, tra la stazione e la meta, che fa paura, dove ci può essere nascosto l’orco che ti assale.
Rispondere a email, messaggi, chiamate, stando attenta a non deludere nessuno, controllando ogni virgola, ogni punteggiatura, che poi tanto comunque è sempre colpa tua, se qualcosa va male.Perchè a volte chi dovrebbe essere Responsabile, è solo responsabile della sua vanità.
Abbozzare, abbozzare,abbozzare.
Perchè comunque va bene così.
Perchè la vita va in una direzione ed è inutile incapponirsi e dire, ma io la pensavo diversa.
Io, che mi immaginavo sposata e con prole già dall’età di 22 anni, passare il tempo a fare torte alle fragoline di bosco e con la borsa di Vuitton.
Beh, la borsa di Vuitton l’abbiamo. Checked anche sulla torta: adesso è qualche giorno che non cucino, ma questo weekend voglio darmi alla pazza gioia.
Io che ho un’immagine di me che forse non corrisponde alla realtà.
E lottare ogni giorno con insicurezze – sono abbastanza brava nel mio lavoro?Sto dando il massimo?Sono una brava figlia?Una brava sorella?Perchè il tempo non basta mai?perchè mi innervosisco con la mia mamma se mi chiede più volte come sto?Sono io permalosa oppure è un mondo strano?
E lottare con paure – e se mi entrano in casa quando dormiamo?E se succede qualcosa a chi amo?E se Lui ne trova una più bella, più tutto rispetto a me? E se mi licenziano?E se la cellulite invade poi il mio corpo senza lasciare traccia della pelle liscia e morbida?
Io, che mi costruisco prigioni fatte da pareti di non ce la faccio, non posso, non dipende da me.
Ma i se sono la patente dei falliti, come mi dice il mio papà.
Ma io sono una lottatrice, come mi dice la mia mamma.
E quindi ricomporsi, costruirsi un’ennesima corazza fatta di abiti eleganti, sorridere, pensare positivo, sempre, anche quando l’unica cosa che vorresti fare è tornare nel lettone caldo con le tapparelle giù.
E poi.
E poi sentire le campane della chiesetta di piazza San Fedele, al mattino, e sentirsi appagata.
E poi incontrare per caso la ex infermiera della mia nonna, detta anche comare di Lanzo, così, una mattina sul treno, e ritrovare lei, la mia nonna Irma e si suoi aneddoti.
E poi pranzare in terrazza con Annalisa la cara, bere coca zero con ghiaccio e limone e ridere del circondario.
E poi il profumo di basilico fresco.
E poi bere tisane depurative mangiando patatine fritte, dopo un massaggio anti cellulite e drenante di un’ora e fare spallucce: cerchiamo di amare anche le nostre contraddizioni interne.
E poi rendersi conto che leggerezza. All we need is leggerezza. Che ogni problema, alla fine, si risolve sempre. E se non è risolto, non è la fine, per parlare via frasi fatte.
E poi la tua amica che ti pubblica sulla tua bacheca facebook la foto di beyonce con i tuoi stessi pantaloni e pensare, ehy ma stanno meglio ame che a lei.
E poi i messaggi del mattino con le amiche.
E poi le nipotine e i nipotini.
E poi il rossetto rosa di Nars.
E poi gli uccellini che al mattino cinguettano in balcone.
E poi pensare a tutte le fortune che si hanno, che non basta una mano a contare.

Il give away è stato vinto da Anonimo, che ho scoperto avere un nome: Diletta.
Tuttavia, chiedo a tutte voi mamme, zie, sorelle e tate che avete partecipato, di mandarmi il vostro indirizzo via email. Una piccola sorpresa per voi on its way!
Non dimenticate di visitare http://brebi.it/default , e se fate shopping ricordatevi del codice sconto “otta”: fino al 20 aprile avrete il 10% di riduzione su ogni acquisto.

ecco il bimbo della mamma vincitrice!we lovvissimo!
print

Print

29 Comments

  • Stefy says:

    E poi leggere questo tuo pst tutto d’un fiato… e ritrovarsi con gli occhi lucidi… perchè a parte che io pensavo di essere sposata già a 28 anni tante cose di quelle cose che hai scritto le sento un pò mie… adoro!
    Siamo sognatrici romantiche, che ci vuoi fare???
    Un abbraccio
    Stefy

    • alice says:

      evviva noi romantiche cara stefy!
      🙂
      e che i sogni si tramutino presto in realtà!
      Un bacio a te.

    • Frantina says:

      Ciao Stefy, belle le Olimpiadi del Salento, chissà che impegno organizzare il tutto! Ma scommetto che con una divisa disegnata da Stella sarebbe tutto più leggero! Scusate il commento ritardatario, ma con i turni,io sono quasi sempre l’ultima a commentare!! Buona giornata! Take care..V. :):)

  • Alessia says:

    Hai ragione, mi ritrovo in tutto quello che hai scritto…io a 30 anni mi immaginavo già divorziata e invece non mi sono ancora sposata eheh 🙂 beh forse è andata meglio così! un abbraccio

    • alice says:

      ciao alessia…ma abbiamoa ncora tempo per sposarci..!
      La speranza, per quanto mi riguarda, è l’ultima a morire!
      🙂
      un bisou
      xxxx

  • Alessia says:

    ah e complimenti a Diletta 🙂 il suo tato è bellissimo!! bacioni

  • Anonymous says:

    …Buon pomeriggio care 🙂
    Complimenti per il nuovo post…
    In una giornata in cui mi sento un po’ “shakerata” dagli eventi, in balia della depressione di Marito che non so più come arginare…queste riflessioni bittersweet da tough cookie mi hanno fatta – quasi – sorridere…
    Un bacione a Otta, alle Otta girls e a Diletta (nome meraviglioso)…complimenti sia per la vincita che (soprattutto) per il tuo meraviglioso bimbo!!!!!

    Elisa da La Spezia

    ps. Otta…ho preparato la tua torta di pane 🙂 è buonissima…grazie

    • alice says:

      oh elisa!
      ma sai che secondo me è sta tempesta solare che ci butta giù e ci fa vedere tutto ingigantito?
      speriamo che finisca presto.
      Se hai bisogno di sfogarti o di parlare, sono qui.
      contenta che ti sia piaciuta la torta di pane!
      ..e mandami indirizzo, perchè tu hai partecipato al contest come mamma, e come ho scritto…una sorpresa per ogni mamma!Quindi, mandami tuo indirizzo!
      Un abbraccio e tanto amore a te

  • Elena says:

    ..avevo fatto un fioretto: non avrei letto subito il nuovo post ma l’avrei tenuto per la sera quando sola soletta potevo assaporarmelo, ma non ce l’ho fatta, una riga tira l’altra, ormai sono OTTA dipendente!!!
    che bello il bimbo di Diletta, con quel cappellino poi!! me lo vedo già che mangia la pappa con l’aeroplanino..
    Stefy: sognatrici romantiche, io lo sono ancora a 49 anni, che ci vuoi fare?? in casa mi chiamano Boccalona perchè io credo a tutto e le varie fregature non mi sono servite a cambiare..
    A Elisa: il mio di marito invece è “leggermente” ipocondriaco, non so cosa sia meglio…sono solidale!! e che bella La Spezia, ricordo tanti fine settimana romantici a Porto Venere (che bella la chiesa a picco sul mare) ed alle Cinque Terre..
    Auguro a te Alice ed a tutte le ragazze (Ale, Stefy, Cicci e a tutte le nuove Ottagirls) un bellissimo e primaverile week-end!!!

  • Cristina says:

    Ahahah…anche io faccio sempre il proposito di “tenere” da parte il post e leggerlo dopo tutto per assaporarmelo e non ci riesco mai!!!!

    ..a me per vivere di sensi di colpa è bastato l’asilo con le suore..sono cose che ti segnano!

    Ciao Otta..sei la mia preferita!

  • Anonymous says:

    ciao ali! e ciao a tutte le tue girls!
    vado di fretta perchè sono in partenza, ma ci tenevo a ringraziarti per il premio: filippone gradirà moltissimo! ..e mamma farà un’altra faccia scema (tra le tante!) per mostrargli come vola l’aeroplanino! 😉
    E poi Filippo ci teneva a ringraziarvi per tutti i complimenti che gli avete mandato: è un bimbo fortunato ad avere già tante ammiratrici! Quindi.. tanti baci bausciosi a tutte le ragazze! 🙂
    buon week-end,
    diletta

  • A...lessandra says:

    Ormai gli eventi mi hanno fatto perdere il primato di 1º post del blog…ma sono felice!e sai x’???x’ ci sono altre tue fan che come me impazziscono alla pubblicazione di nuovi post e il fatto che tu ci renda importanti in ogni riga condividendo i tuoi pensieri ci fa sorridere il cuore ogni volta!!!
    Forza Otta!!!
    <3
    Ps.questo weekend faccio i muffin alle fragole di Policoro con cuore di nutella!!!;)

    • Elena says:

      infatti cara Ale nel post precedente sono rimasta sorpresa vedermi prima commentatrice…ci mancavi!!!
      (ma tu eri sotto una torre, vero??)
      no dai, tu hai sempre il primo posto nelle Ottagirls!!
      (fan no. 1 forever!!) baci baci

    • alice says:

      IO VI ADORO!!SIETE MITICHE!!

    • A...lessandra says:

      Grazie Elena bellaaaa!!!si ero sotto la torre e leggere il post di Otta in un momento di triste solitudine mi ha riempito il cuore!!!
      Siamo le fans migliori del mondo x’ Otta ci apre il cuore e ci fa diventare tutte migliori!!!un abbraccione

  • Sara Bertoni says:

    ooo che cucciolino il bimbo di Diletta, baci sbausciosi che meraviglia, il mio me ne riempie ogni giorno e mi lava completamente la faccia!
    W otta, tutte le Otta girls e le donne perche’con tutte le nostre debolezze, siamo le creature piu’meravigliose sulla terra. Finalmente e’week end, ho finito detox, quindi domani mega gelatone! baci grandi

  • GiorgiaEugenia says:

    Carissima,
    mi basta un tuo post per riacquistare un po’ di serenità…gli uccellini, il sole, i messaggi pieni d’amore delle amiche e il muso dolcissimo di un bimbo <3

    Oggi è una di quelle giornate nate storte, in cui tutto sembra remarti contro e vorresti solo abbandonarti all’abbraccio della tua persona speciale, ma che è lontana, molto lontana e non basterà una telefonata o skype per colmare qual vuoto che ormai ci separa.

    Grazie di tutto Otta, in questo blog metti te stessa con sincerità, ironia e straordinaria leggerezza.

    Buonissimo weekend di relax e cucina!

    • alice says:

      oh adorata!che succede?dai…è venerdì…domani e dopo2 giornate tutte x te.
      ti abbraccio forte forte.
      e ricordati che la tua persona speciale è sempre li con te, anche a 10000 km di distanza. perché è questo che lo rende speciale.
      un sacco di bacini

  • Frantina says:

    Cara Alice ed Ottagirls, grazie, leggere i vostri messaggi è un toccasana…allora non sono poi l’unica ad avere le paturnie, come diceva Holly Golightly! A maggio arriva il traguardo dei 30 e niente aimè è come speravo, ma sto cercando di imparare ad accettare quello che la vita propone senza i se e i ma…MA com’è dura!! Diletta mi aggiungo alla lista, nome bellissimo e pargoletto adorabile!! Buon weekend a tutte voi! Take care! V.

    • alice says:

      Team vale!
      Sorridi e sii felice. Veramente la vita e’ adesso. Anche se non e’ andata secondo i tuoi piani.
      Vuol dire che qualcosa di stupendo ti attende.
      Keep the faith❤

  • Anonymous says:

    ciao Otta ieri sono riuscita a far comprare a mia sorella la falabella…è stupenda ed è dello stesso colore dello sfondo dei tuoi commenti..io ero tentata ma devo risparmiare ahhhhh!!!
    Bello il tuo post me lo sono super gustato ieri!
    Vi auguro una settimana positiva e piena d’amore
    Un bacio
    Cicci

    • alice says:

      Ciao chèrie la belle!
      wow la falabella grigia è una delle mie fave ones!adoro.
      Dai che magari faccio un give away sulla falabella
      🙂

      che bello snetirti, mi sei mancata!
      un bacino e buon lunedì!

    • Elena says:

      ..anch’io stavo pensando: ma dov’è finita la nostra Cicci??..riguardo alla Falabella: puoi sempre fartela prestare da tua sorella..
      anche a te che sia una bellissima e primaverile settimana!!
      Elena

  • Anonymous says:

    anche tu e le ottagirls mi siete mancate! scusate ma durante il weekend sono sempre cosi impegnata a sistemare tutto ciò che durante la settimana non riesco a fare…
    La falabella l’ha presa rosa non grigia..sono tutte meravigliose troppo difficile sceglierne solo una!!
    ma tu che sei cosi belle e chic mi consigli una borsa comoda per la spiaggia?? dove trovarla?
    grazie un bacio e buona settimana a tutte
    cicci

    • alice says:

      per la spiaggia paglia tutta la vita: io ne ho presa una meravigliosa al mercato di St tropez, ma se ne trovano anche tranquillamente in qualsiasi mercatino.
      O altrimenti la neverfull di Vuitton: super pratica!

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.