Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Matrimoni ben riusciti ( Del MET, Elsa, Miuccia e altre avventure)

Il sogno di ogni bambina: sfido chiunque a dire il contrario.

Chi da piccola non si è immaginata quello che nella fantasia comune è chiamato Il Grande Giorno.
The big day: un po’ come il Louvre è IL museo per eccellenza.
Come se questo giorno segnasse una svolta epocale, un cambiamento radicale di vita, una netta distinzione tra ciò che era prima e ciò che avviene dopo.
Per me è semplicemente IL sogno, visto però come l’ampliamento di un progetto di vita e non come un evento sovrannaturale: il sogno da sognare quando si ha voglia di rincuorarsi, mentre si cammina per strada, mentre si aspetta un treno, mentre si impasta una frolla.
Il sogno, punto. E non importa quando, e se succederà.
C’è da dire che molte sposine si trasformano in bridezillas e fanno uscire il peggio di loro stesse, durante questi preparativi: spillatrici che volano in testa a mal capitate wedding planner o damigelle o testimoni.
Stress, stress ,stress e ogni decisione la riescono a trasformare in un summit impegnatissimo di sproloqui su quanto la tovaglia verde rispetto alla tovaglia gialla sia più azzeccata con il centro tavola di peonie bianche.
Dilemmi esistenziali, insomma.
La qui presente Ottolina, è inutile negarlo,è un’esperta in materia, tanto che ormai anche tutte le mie amiche lo sanno e mi chiamano persino per chiedermi indirizzi e consigli per il loro wedding day.
E sono un’esperta perchè io amo amo e stra amo visualizzare quindi immaginatevi: se questo sogno si è incominciato a sognare nei miei pensieri all’età di quattro anni, ho avuto ben 28 anni per sottolineare, precisare e arricchire ogni dettaglio.
Sono passata da momenti di grande opulenza, abiti meringosi che se solo ora ci ripenso mi si rompono i tacchi delle mie Louboutin, a momenti di stra minimalismo acuto ( vedi matrimonio kennedy -bessette).
Ho persino scaricato Canone di Pachebell, e non nascondo che ogni tanto, nelle mie camminate mattutine, la faccio partire nelle orecchie, come visualizzazione number # 2, appena dopo a quella visualizzazione dove vinco l’Oscar. Subito dopo c’è quella dove io ho la voce di Adele e vinco i Grammy, ndr.
(sognare non costa nulla, no, non chiamate la neurodeliri, grazie, è tutto sotto controllo)
Ora sono nella fase boho chic, del tipo picnic brunch open air, very hippie e un po’ chic.
Strawberry frozen margarita per tutti i pochi invitati ( 60 persone, forse 80, ma sicuro non oltre i 100: gli amici più cari, e se Stella si vuole imbucare, magari con daddy Paul che mi canta l’Ave Maria o All you need is love, ben venga, ecco), candele, candele ovunque, coperte a scacchi per sedersi sull’erba, a piedi nudi nel prato, un gruppo indie-jazz che canta, carretti che fanno candy cotton e gelati, e come bomboniere vasetti di miele.

Comunque.
Tutto questo prologo per introdurre alcuni matrimoni avvenuti ieri sera, che sono eccome se ben riusciti…almeno fino a che il prossimo MJ** o GBV* non li separi.

Come ogni anno, la creme de la creme newyorkese si ritrova al MET per celebrare qualche mostro sacro della moda: questa volta è toccata alla nostra Miuccia.
Orgoglio Italiano.
Miuccia è l’unica designer, dopo Versace, che veramente crea qualcosa di magico, ogni volta. E questa mostra al MET se l’è tutta stra guadagnata. E io prenderei un air france così, come prendere le Nord al mattino a Como, giusto per fare un salto a vederla.
Schiapparelli and Prada: an impossible conversation. Due mostri sacri, che, riprendendo una rubrica apparsa per la prima volta su Vanity Fair negli anni 30, svolgono un’intervista impossibile, in uno scambio argomentato su temi politici, concettuali, fashion.
Un omaggio a queste due piccole grandi donne e ai loro lavori, fin dall’origine.
I miei fave looks di quest’anno.
Jessica Biel con l’accessorio più giusto ( emhemhem…Justin Timberlake al braccio), e un tubino Prada semplicemente meraviglioso: non banale, pennellato al suo perfetto corpicino e adatto per quello che è lei: ovvero la futura MRS Timberlake.
Adoro come il tessuto gioca con i ricami.Adoro la lunghezza che farebbe zitella chiunque, e invece rende lei divina.
D’altronde, che cosa ci si poteva aspettare?
Prada più Jessica Bombshell. Excuse me.Pardon moi.
Non so se le invidio di più il tubino, gli orecchini oppure Justin. Credo comunque il tubino, ecco.
E poi Emma Stone, in Lanvin.
Amo questo piccolo abito costellato di nonsoche ma che lo rende così luccicante e così a palloncino.Amo e stra amo.Poi il rosso è un colore così uao.E poi il palloncino è la mia nuova moda mania.Vorrei trasformare tutti i miei abiti e le mie gonne a palloncino.
Anzi, a breve è pure il mio happy bday, mi regalate una gonna a palloncino?Anche un abito a palloncino va bene, ne ho visto uno così carino di Ba-sh, tutto in crochet bianco.
Non divaghiamo.
Embè scusate,lei è veramente una delizia in Lanvin…non a caso si è presentata sotto braccio di Alber (Elbaz) che secondo me ormai l’ha eletta a sua musa. Com’è che è così carina anche quando circola a Soho sotto braccio al suo vero fidanzato, il sabato con borsa Lanvin,che fa sembrare ancora più cool il reggere la cup di Starbucks.
Anyway.
Ora devo correre a casa: ho l’articolo per Marie Claire da preparare e una nuova ricetta da provare.
Quindi, corro.
Unica visualizzazione permessa in questo tragitto: le mini apricot pie che farò-
Prima però, per concludere degnamente questo post, come non nominare SJP in Valentino, ieri sera?
ecco, questo completerebbe la mia visualizzazione number #2 di cui sopra.
Non starei benissimo in un abito esattamente così per quel Grande Giorno di cui si parlava poc’anzi?
Lei, top sempre. Io con questo abito sarei super top di più.
Keep on dream dream dream….
**MJ=Marc Jacobs
**GBV= Giambattista Valli
print

Print

33 Comments

  • staresti benissimo my darling, ma se parli di matrimonio la domanda è inevitabile eh… ;)))

    • alice says:

      macchè quale domanda?Quella se la capsule collection di Prada me la comprerei tutta?Risposat. si, certo.
      O quella su Lanvin+Emma Store?Si, lo voglio!
      Ma anche Valentino + SJP…sì, lo voglio!
      🙂
      nessun’altra domanda, e nessun’altra risposta!
      😉

  • e_dragone says:

    la coppia Jessica Biel+JT
    convolerà a nozze (rumors) nel mio paesino lo stesso di Sofia Coppolo…stay tuned :-))

  • Stefy says:

    tesoro non aggiungerei una riga a questo post!
    quoto quoto quoto
    anche il matrimonio pic-nic!
    ogni stagione mi proietto in una nuova versione del tanto sospirato Giorno. E in primavera un bel matrimonio easy chic in campagna sarebbe una favola!
    e si, saresti perfetta con quel valentino!
    da quando ho scoperto pinterest è tutto un sognare!
    sogno di cucinare cose squisite, sogno di indossare abiti bellissimi, sogno di essere bellissima… e poi sogno il mio Giorno e i miei nanetti…
    ma più che sogni sono obiettivi: colleziono immagini e li metto come obiettivo da raggiungere!
    e in tutto questo mio sognare, lo ammetto, tu sei una carica pazzesca!
    un abbraccio fortissimo
    Stefy

    • alice says:

      ❤❤❤❤
      Non mi parlare di pinterest… Una droga! Pinnerei tuttissimo!
      Che belle le tue parole… Tanti cuori per te cherie!❤❤❤

  • A...lessandra says:

    Tesoro mio…chi nn passa almeno un decennio a sognare quel giorno?oddio le anticonformiste ci sono…ma se seguo questo blog è perchè nè tu nè io lo siamo! 🙂
    Anch’io prato, aria fresca, immense vedute della mia campagna pugliese fino al mare, lucine, candy table un pò shabby chic, un pò chic e basta, regalino hand made, io e lui, lui e io, un violino che accompagna la festa e le persone che ci vogliono bene.
    Per l’abito…OMG quanta indecisione…sò solo che vorrei essere romantica ed elegante.Alberta o Valentino potrebbero dare una mano…volendo!

    svegliandomi dal sogno, commenterei il MET….tu hai nominato le meglio vestite, anche se hai saltato Cameron in Stella, che per me era deliziosa aussi!ma c’erano anche tanti obrobri, vedi Beyonce e qualcun altra che cioèdaitiprego!

    🙂

    buoneeeee le mie apricot pie!ricettaaaaaaaaaaaaa
    tanti bacetti a teeeee <3

  • Anonymous says:

    ciao Otta, sono sicura che farai l’annuncio quanto prima… ti adoro perchè sei sincera, non sopporto tutte le persone che mi dicono che il matrimonio ormai non lo desidera più nessuno e che se convivi a maggior ragione è come essere sposati!quello è vero l’amore c’è comunque con o senza fede al dito ma quel giorno resta un sogno per tutte…
    Io lo sognavo romantico e invernale e cosi è stato 55 invitati, bianco, lana, candele, cuori, arpa e albero di Natale…lo rifarei uguale, il mio abito semplice di max mara, ho preferito investire in altro e ora visto che era un tubino lungo e stretto vorrei tagliarlo e tingerlo…
    tu che dici?
    certo che SJP è divina….
    un bacio
    cicci

    • alice says:

      Ciao cicci che meraviglia deve essere stato!
      Adorerei un matrimonio natalizio!
      🙂
      L’abito tienilo così com’è.. Sai mai che la tua Stellina lo userà da grande..!❤

  • Francesca says:

    Sai che il vestito di Donna Karan indossato da Donna Karan bianco era semplicemente divino e perfetto per THE DAY??????
    Male Beyonce (sembrava un tacchino), malissimo Scarlet che sembrava uscita da un galà alla corte di Versailles (Stefano Dolce e DOmenico Gabbana, dateve ‘na regolata) e invece bello Cameron e altrettanto Gwineth in Prada….
    BTW, sai che mi stai aiutando moltissimo per il mio BIG Day????
    Baci cara

    • alice says:

      ciao dolcezza!
      anche a me è piaciuta tanto gwyneth.
      un po’ meno cameron e zero a beyonce e scarlett….però stella l’ho trovata divina con la jumpsuit!
      bene che ti sto aiutando per il tuo big day…poi voglio vedere le foto!
      🙂

  • Francesca says:

    @Cicci!!!! NOn toccare il tuo abito da sposa…pensa che un giorno potrai farlo vedere al tuo attuale fagiolino che magari sarà fagiolina e sognerà anche lei di mettersi il vestito da sposa della mamma…
    Poi vuoi mettere la gioia di tirarlo fuori dall’armadio, rimirarlo e ripensare ancora a quel giorno?
    Non modifciarlo…lascia che rimanga a testimonaire la maglia e la perfezione del giorno che hai sempre sognato…

    Anche io sto organizzando il mio di matrimonio e all’inizio pensavo di fare cose “utili”, tipo scarpe che potessi rimettere etc.etc….
    Ma sono sicura che non rimetterò più nulla, perchè vorrò lasciare tutto com’è stato quel giorno!

  • Elena says:

    Cara Alice
    mi sposai nel mese di settembre e scelsi in Valle d’Intelvi un luogo a me caro dove mi portavano spesso i miei genitori da piccola (non ti dico il nostro povero parroco qui in Svizzera cosa non ha dovuto fare a livello burocratico, permessi dalla curia di Como, diversi colloqui con il parroco di Lanzo, pensa che una volta in dogana italiana gli smontarono persino l’auto pensando che contrabbandasse qualcosa…) facemmo persino il corso prematrimoniale a Lanzo (accorciato elargendo cioccolata, dadi e moretti…) insomma alla fine ce l’abbiamo fatta!!

    ecco il link dove puoi vedere il luogo:

    http://www.360cities.net/image/santuario-di-san-pancrazio-como#25.90,-3.60,70.0

    per me è sempre un’emozione ritornarci!!!
    auguro a tutte voi di vivere un’emozione altrettanto bella

    • alice says:

      cara elena grazie per aver condiviso questo con noi…anche io se penso a un lugo penso alla mia lanzo…alla chiesetta della Madonnina nera, per intenderci.
      Io sono stata battezzata nella chiesa grande, invece!
      chissà che meraviglia che eri…mandami una tua foto se ti fa piacere!
      un bacio

    • Elena says:

      oddio, quando riguardo le foto mi viene da ridere guardando l’acconciatura che avevo (stile “sciura” appena uscita dal parrucchiere) e hai presente la voglia che hai di lavarti i capelli appena torni dalla parrucchiera? (..io sempre)
      Ricordo una processione per la Madonnina Nera (d’inverno?) dove mi fecero fare l’angioletto in processione..
      ..hai conosciuto il Don Antonio?

  • Martha says:

    ❤❤❤..una meraviglia sognarlo, fantastico organizzarlo e un grande emozione viverlo… il mio è stato d’estate, luglio2011, cielo terso, tulle, dettagli tortora,sfere di dalie immacolate, ortensie verde acido, edera in chiesa..sushi di mille fiori coloratissimi nella location, lino sui tavoli, candele, immersi nei vigneti della Franciacorta, cibo squisito, vino eccellente,i paesi e le spiagge della nostra Formentera come tema tavoli, una wedding cake a 4 piani alle fragoline di bosco,stelline luminose a fare da cornice, piantine grasse come cadeau, un pianoforte, musica e canti…io&lui, e poi la Polinesia Francese.
    ..l’ho scritto di botto, in stile brainstorming e con gli occhi a cuore..❤❤❤

    ..vedrai, quando meno te lo aspetti arriverà quel giorno, e tu sarai sicuramente preparatissima.. questa è la dote di noi Sognatrici, non essere mai colte alla sprovvista!!

    • alice says:

      mi sono commossa leggendoti..grazie per quello che hai condiviso con noi!
      ..e che bella la tua ultima frase su noi sognatrici…
      tanti cuoricini pieni d’amore a te!

  • Anonymous says:

    Bellissimo il Valentino anche se, non so perchè, ti immagino con un abito bianco …
    Ti auguro però di bissare la felicità della Biel piuttosto che SJP! Nina

    • alice says:

      ciao nina!che bello trovare i tuoi commenti!
      si forse l’abito bianco bianco mi si confà di più…hai ragione!
      mille bacini

  • Sara Bertoni says:

    Devo dire che anche per me il big day e’stato veramente speciale, e’stato tanto tempo fa, ben 20 anni fa, ero giovanissima e forse perche’dopo sono successe cosi tante cose a me sembra sempre un sogno. Sposata con il mio primo amore, macchina d epoca Morgan, chiesetta piccolina, pochi invitati gli amici piu cari e qualche familiare, abito delle Spose di Gio, villa nel Varese e lui che mi canta e dedica una canzone…peccato che sia finita, ma questo sogno rimane sempre…
    Un giorno Alicina anche tu lo vivrai ne sono sicura e io saro’li al tuo fianco a condividere il sogno diventato realta’!
    W gli abiti a palloncino e W Valentino, se solo lavorassi ancora per lui 🙂 baci grandi

  • GiorgiaEugenia says:

    Non lo nego, mi capita di sognare il big day, lo desidero anch’io un po’ country-chic… amici e parenti che ridono e scherzano, nani che giocano sull’erba, lunghe tavolate, tovaglie di lino grezzo, fiori di campo e cibo autentico e gustoso.
    Al momento però dovrei concentrarmi più sulla visualizzazione e conseguente ricerca di Lui, basta, basta, basta con fidanzati part-time, fregature, tira e molla…mi son già fatta stropicciare a sufficienza!

    Per il tuo big day mi offro di occuparmi di un carretto dello zucchero filato, mi metterei anche il grembiulino a quadretti bianchi e rosa 😉

    • alice says:

      Ciao bellezza basta a chi ti stropiccia il cuore. Sei splendida, ti meriti un uomo che sappia apprezzare la tua meravigliositudine.
      Ok guarda che allora sei assunta: grembiuli no rosa a cuori e tanto candy cotton!
      Mille bacini
      ❤❤❤

  • Che meraviglia, basta citare il Big Day e le ragazze di ogni età si scatenano! Sogni & ricordi…è davvero un tema magico! Le “mie” spose sono talvolta bridezillas e talvolta dolcissime, ma sempre sempre tanto belle ed emozionate!
    E’ un giorno unico, non c’è che dire!

  • Anonymous says:

    Ho detto si in Lorenzo Riva e mi ha portato male, ora lo rifarei in Elie Saab!!! Auguri!!!

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.