Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Puoi avere solo 15 cose ed essere felice.

Okkeyyy.

Nelle ultime 48 ore: mi sono ari-ri-innamorata di Tim Burton, ho desiderato ogni singolo outfit della Viky del suo ultimo film ( dark shadows, ndr), ho mangiato un muffin al cioccolato da 4000 calorie conquistando così la fedeltà del manager di California Bakery, ho scaricato Tiziano Ferro e ho imparato a memoria “Smeraldo”, “hai delle isole negli occhi” e “troppo buono”, e mi sono sentita così, un po’ decadente e non basta certo un damascato della collezione autunnale di Stella per farci dell’ironia.
Si perchè noi, deliziose cagnette della moda, navigate PR e giornaliste in erba, abbiamo un’anima che non si sfalda solamente per un’unghia sbeccata: oltre allo smalto c’è di più, insomma, e il nostro universo non è costellato solo di madeleines e Saint Tropez.
Ma tant’è.
Basta conoscerci un po’ meglio e si capirebbe che sotto la patina zuccherosa fatta di fiorellini, gonne a pieghe e frivolezze c’è tanto altro.
Comunque.
Si dice, o meglio, JFK disse, che non si può separare – e forse non ce n’è nemmeno bisogno- il buono dal cattivo, perchè le cose difficili, la gioia, le tragedie, l’amore e la felicità formano un’unica meravigliosa cosa, che si chiama vita.
Si dice che la verità può far male, ma siamo anche abbastanza lady da sorriderci sopra, e appellarci a ciò che le nostre radici ci hanno trasmesso.
Si dice soprattutto che le Principesse non sono più quelle di una volta: le principesse ora sanno affrontare ogni insidia e ogni drago e lo addomesticano, con tenacia , con dolcezza e con caparbietà – e magari qualche tocco di Hermes e una scocchiata di Falabella.
Si dice anche che esiste un Karma che gira e rigira e chi semina vento raccoglie tempesta. Tuttavia, non credo in battaglie di odio nè in ripicche per cui se mai accadrà questo, io sarò pronta ad offrire riparo under my umbrella -ella-ella-eheheh…insomma, io la penso un po’ come Tiziano e dico che in effetti esistono solo persone buone, perchè quelle cattive sono semplicemente: sole.

Ecco.
E che tristezza la solitudine in un mondo dove esistono:

  • le quattro stagioni
  • il mare
  • il Ruinart rosè
  • il lucidalabbra
  • la burrata
  • la pizza
  • i pastelli crayola
  • Disneyworld
  • i vestiti bianchi di cotone.
  • Babbo Natale
  • Chanel Rouge Noir
  • gli m&ms
  • l’Iphone
  • il profumo dei neonati
  • le ricette di cucina, Nigella e Martha Stewart
  • le coccole!
  • le smooth legs!
  • il cinema
  • il profumo dei popcorns e il profumo delle creme solari al cocco.
  • i bagni caldi e pieni di bollicine profumati
  • Pinterest e Instagram
  • i lamponi.

Dopo tanta pioggia, Summer is coming e i fiori rifioriscono ancora più splendenti e forti di prima.
Anche perchè, come fare a non sorridere quando in ufficio si riceve, out of the blue, inaspettatamente, un coffret di prodotti di Giorgio Armani contenente, tre le altre cose, un perfetto ombretto?
Sono anche finalmente riuscita a venire a capo al mio guardaroba estivo e mi domando e chiedo come mai ho più abiti P/E che A/I.
Notare foto mentre sistemo l’ultima borsa che mi ha mandato la mia mamma:

photo courtesy: Annalisa la cara.
Saying this, stavo leggendo con piacere una nuova rivista, il primo free press per nani, “Spazio”, che oltre ad essere super a livello di impaginazione e grafica, ha anche articoli muy interessanti.
Quello che mi ha colpito più di tutti è dove si sostiene che si possono avere solo 15 cose ed essere felice.
Ovvero: Andrew Hyde è un giovane signore americano che nel 2010 ha deciso di vendere tutto quello che possiede per poter viaggiare per il mondo con più denaro e meno cose da portare.
Al momento Andrew possiede solo 15 oggetti: una giacca a vento, un maglione, una camicia, una maglietta, un paio di pantaloncini corti, un asciugamano, un paio di jeans, una borsa con il necessaire per lavarsi, un paio di occhiali da sole, un paio di scarpe da tennis, un portafogli, un pc e un cellulare.
Sostiene di essere molto più felice di quando aveva centinaia di oggetti, perchè ora è libero di andare dove vuole e la sua vita è più semplice.
Accipichierland.
Andrew Hyde e le sue 15 cose
Io medito su questa cosa da giorni, ma sinceramente faccio fatica a limitarmi in 15 cose.
Mi ricordo che una volta lessi un libro e c’era una frase che diceva che chi sottovalutava il potere delle cose, era un superficiale.O qualcosa del genere: forse parlava dava solo del superficiale a chi sosteneva che le cose non hanno un’anima.
Ogni volta che decido di liberarmi di un oggetto, o di un abito, io soffro un pochino. Mi faccio prendere dalla tenerezza che quell’oggetto mi trasmette, siano essi ricordi, sensazioni o semplicemente sentori di chi me lo ha donato.
Comunque, ecco le mie di 15 cose: in primis la borsa – possibilmente Celine o la Falabella, la 2.55 di Chanel mi sa che sarebbe troppo piccina..- con necessaire per lavarsi ( e per truccarsi un pochino), una coperta calda chè io ho sempre freddo, un maglione, un little dress carino, jeans, scarpe da camminata, scarpe con tacco -Louboutin non disdegnerei -, iphone, computer, portafogli ( con possibilmente carta amex inside), un abito leggero per l’estate, un bikini, una camicia bianca che illumini il viso, un asciugamano e una macchina fotografica.
Quali sono le vostre 15 cose?
print

Print

41 Comments

  • kristel says:

    Ciao Alice, ho scoperto il tuo blog qualche giorno fa e me lo sto’ leggendo tutto d’un fiato. Scrivi davvero bene!!! Ti seguo anche su twitter 😉
    Le mie 15 cose?? Certo, per una ragazza sono un po’ pochine, pero’ ci provo: 1.un anello ( un accessorio ci vuole sempre ), 2.gli occhiali da sole ( mai senza, per me sono i rayban ), 3. la mia reflex, 4. una trousse trucco, 5. il cellulare, 6. computer, 7. jeans, 8. costume, 9. infradito 10. due vestiti ( uno per le sere estive + uno per il giorno ), 11. un bel capottino, 12.portafogli con carta di credito, of corse 13. la mia borsa Vuitton, 14.riviste di cucina e moda 15. una fetta di torta puo’ contare? 😉

    P.S io vivo a Bruxelles, se capiti da queste parti fammi sapere. Ci beviamo un ottimo thé verde!! Baci!

    • alice says:

      ciao kristel!
      benvenuta tra le Otta’s girls!
      🙂
      grazie per i complimenti e super felice di conoscerti qui.
      Punto numero #13: hai proprio ragione. Neverfull for Prez!
      per il punto 15, io sostengo che il cibo sia un diritto inalienabile, soprattutto lo zucchero e le torte!
      🙂
      Quindi assolutamente si!

      bruxelles non ci sono mai stata ma è nella lista di posti dove voglio andare: sono stata in parecchie località belghe ( una fra tutte. Bruges e Knokke) e non vedo l’ora di tornare per visitare la tua città e anversa.
      Ti abbraccio, e spero a presto!

  • Martha says:

    Bonjour chèrie,le mie 15 cose per vivere felice: macchina fotografica, bikini, ballerine, jeans, maglioncino, necessaire per la toilette (che in realtà contiene un sacco di cose..), il mio libro preferito (oceano mare di Baricco, ogni volta ha un significato diverso), una sciarpina salva collo, una crema alla lavanda, il mio profumo, la bici, caramelle alla menta, portafoglio, uno smalto, occhiali da sole.
    (E il mio Love con le sue 15 cose, così compensa)

    ps: anch’io mi affeziono alle cose, ai vestiti..li carico di ricordi e dei momenti “vissuti” con loro..è una tragedia buttare persino una scatola.. 😀

    baciiii

    Martha

    • alice says:

      uuuu marta hai ragione!come ho fatto a dimenticare il profumo?Io non vivo senza spruzzarmi del mio Profumo, lo adoro!
      accipicchia, ora leggerò tutte le vostre 15 cose e dovrò fare un nuovo post di altre 15 cose…urg!
      🙂
      un bacio a te ma belle

  • A....lessandra says:

    Che dire di questo post…è la rinascita di Otta….è la Primavera di Otta…è la mia Otta del cuore, quella con Anima, Spirito e Personalità che spiccherebbero anche senza Céline, Falabella e 2.55 (ma siamo felicissimi che ci siano!;))

    E’ sempre bello il tuo Breakfast Table. Mi lascia sempre delle farfalline nello stomaco…e pensieri sui quali riflettere!

    Spero questo blog sia a tempo indeterminato….perchè non saprei più starne senza!
    un abbraccio forte come se fossi lì!

    <3

    • alice says:

      A..lessandra mi fai sempre commuovere.
      Grazie per le tue bellissime parole.
      Tranqui, il blog è a tempo indeterminatissimo.

      love love love

  • A....lessandra says:

    le 15 cose che porterei con me nella mia Falabella per viaggiare intorno al mondo: portafoglio ca va sans dire, elastici per capelli (ne rompo sempre un sacco), beauty case con i miei prodottini indispensabili, foto delle persone a me più care,ma se porto l’iphone sono incluse, eau thermale di Avene (pare risolva TUTTO, 2 vestitini leggeri, 2 cardigan, 1 paio di all stars, 1 sandalo, 1 tacco (non si sà mai), un diario di viaggio, una penna, il mio Chloè Eau de Parfum! 😀

  • Anonymous says:

    Uh mamma, che post denso denso…
    Ci ho pensato ma , per me, 15 cose sono davvero troppe! A me basta un paio di scarpe comode, un bicchiere di latte intero fresco a temperatura ambiente, una stola in cachemire color ecrù avvolgente e..un fax!
    Nina

  • Anonymous says:

    Ciao Alice 🙂
    Che bell’idea! Ti dirò…io come tutte le donne sono piena di trucchi e trucchini, scarpe, borse, “cose”…però sono anche in grado di fare il giro del Portogallo 2 settimane con uno zaino da 5 kg…quindi secondo me ci si adatta alla situazione…
    Detto ciò. 15 cose. Una borsa grande, possibilmente Balenciaga. La trousse dei trucchi (completa di cremina idratante). Jeans skinny. Una maglia di cotone purissimo e profumato, panna. Un bel maglione cozy, possibilmente con il collo alto che ho sempre freddo. Stivali biker bassi, un po’ vissuti, con delle belle calze morbidose e divertenti. Un abitino estivo, colori chiari, svolazzante. Un paio di decollete e un paio di sandali, entrambi rigorosamente tacco 12. La fede ;). Il mio balsamo per le labbra. Un’agenda. Cellulare (come dice A…lessandra include anche le foto e la musica colonna sonora delle mie giornate quindi è un must). Portafoglio con documenti e VISA :). Pashmina stropicciata che va bene all year long. Et voilà.
    Otta ora mi imbarco nella scrittura di un messaggione 🙂 un bacio

  • Anonymous says:

    Emh….non ho firmatoooooo….Elisa, quella del giro in Portogallo 🙂

    • alice says:

      ciao elisa!
      🙂
      uuuu il balsamo per le labbra…hai ragione!anzi, ragionissima!
      per non parlare della selezione dei maglioni. E la pashmina, ofcourse.
      Ecco, ora devo rifare la mia lista.
      Un bacione

  • Faith says:

    1)carta di credito
    2)passaporto
    3)spazzolino
    4)dentifricio
    5)aloe vera in gel al 99%
    6)olio di mandorle
    7)shampoo
    8)pashmina pesante di cachemire
    9)pantaloni comodi
    10)maglione caldo
    11)t-shirt
    12)il mio kindle
    13)un paio di scarpe comode
    14)una borsa grande e leggera per contenere tutto
    15 FIANCÉ <3

    Otta, riguardo alla prima parte del post, per chi ti legge é immediatamente chiaro che sotto alla paillettes c’é molto di piú!

    Xxxx
    Faith

  • Elena says:

    la foto dei miei genitori
    la foto di Papa Giovanni Paolo II
    un paio di jeans
    1 camicia bianca
    1 maglioncino blu di cotone
    1 paio di mocassini beige scamosciati
    1 paio stivaletti bassi marroni
    1 vestitino di lino bianco
    1 k-way blu
    1 paio di sandali estivi di cuoio
    necessaire con olio di argan e docciaschiuma The Body Shop alla vaniglia + pomata all’arnica Similasan
    rescue remedy in gocce
    la macchina fotografica
    la fede (intesa come anello)

  • Elena says:

    dimenticavo…Tim Burton: mia figlia conosce a memoria la Fabbrica di Cioccolato e la Sposa Cadavere, in effetti ha gusti un po’ strani per una bambina!!!
    …e JFK aveva ragione, cara Otta!!! bacioni grossi grossi a te!!!

  • Anonymous says:

    A parte ogni altra quisquilia e pinzallacchera,ZUCCHEROSA si scrive con due CC.Per una sedicente giornalista non e’ poco!

    • alice says:

      caro Signore (Anonimo)
      La ringrazio per la puntualizzazione del caso.Farò del mio meglio per evitare in futuro di incappare in piccoli errori.

    • Elena says:

      Alice non si è MAI spacciata per quello che non è!!!
      Lei è così, è Alice!!!… e noi le vogliamo tanto bene….

    • alice says:

      Elena non ti preoccupare…questo Signore Anonimo sembra che non abbia nulla di meglio da fare…infondo, è un’esibizione di stima nei miei confronti anche questa: prendersi la briga di controllare minuziosamente il mio blog non è altro che segno di ricerca delle (mie) attenzioni.
      lasciamoglielo fare.
      Al nostro breakfast table non è invitato.
      Il nostro breakfast table è fatto solo di persone meravigliose come te.
      Ti abbraccio.

  • Anonymous says:

    Inoltre la parola SCOCCHIATA e’ ignota all’ortografia italiana. Orsu’ applicati un po’ meglio alla ortografia. Per non parlare della grammatica e della sintassi.

    • alice says:

      Caro Signore (anonimo)
      ha mai sentito parlare di neologismi?
      A me piace crearne tanti, da frivola aspirante giornalista.
      Con tanto affetto e stima

  • GiorgiaEugenia says:

    Che impresa ardua, dai ci provo…

    1. un maglione rubato a mio padre, preferibilmente quello a coste blu
    2. all star bianche basse
    3. la pandora di Givenchy, ci sta dentro il mondo e non si vede
    4. iphone completo di foto, musica e auricolari
    5. la pomata omeopatica Ciderma, semplicemente miracolosa
    6. t-shirt bianca di cotone
    7. il rossetto dragon girl di Nars, idratante, super mat e di un rosso perfetto (non si sa mai)
    8. jeans comodi
    9. un paio di scarpe col tacco (non si sa mai 2)
    10. una camicia oversize, utilizzabile anche come vestitino o pigiama
    11. portafogli (passaporto incluso)
    12. moleskine e matita
    13. Mrs Dalloway di V.Woolf
    14. un asciugamano di lino
    15. spiarpona

    Voilà, sono pronta a partire 🙂

    • alice says:

      non conosco la pomata Ciderma…mumble mumble…illustrami le virtù di questa.
      🙂
      rossetto nars. ari mumble…lo proverò.
      Mrs. Dalloway. mai letto!Vado in libreria!
      adoro le tue 15 cose!
      un bacino e tanti cuoricini a te

    • GiorgiaEugenia says:

      La Ciderma è perfetta per piccole abrasioni, scottature, punture di insetti etc., ma soprattutto è miracolosa per labbra secche e naso screpolato da raffreddore… Non puoi non averla! Lo stesso vale per Mrs. Dalloway e per il matitone di Nars 😉

    • alice says:

      uuuuu volere volare….vorrei correre subito a comprarli!
      🙂

  • Stefy says:

    Che bello dopo una giornata stancante sedermi al pc, il fidanzato eterno in palestra (così si sfoga li!) e io qui a leggere tranquillamente il tuo post!
    e che post!
    già inizi con Tiziano… e io sono felice!

    15 cose… aiuto!!! forse sono pure troppo! in questo momento vorrei liberarmi di tutto!
    Comunque, ci provo!
    1.pashmina
    2.ipad con connessione (per leggere ottalovemuffin, of course!) e tutta la mia musica e tutta la serie di Grey’s Anatomy caricate (ok, lo ammetto, sto imbrogliando..)
    3.la mia camicia rosa
    4.stuoia per fare pilates
    5.jeans comodi
    6.scarpe comode
    7.un tacco 12
    8.un tubino nero
    9.una collana
    10.una bella borsa capiente
    11.una crema idratante con protezione solare
    12.piastra in ceramica
    13.un diario con una penna
    14.il mio piccolo Olmo Bonsai
    15.pochette con i trucchi

    … il mio fidanzato eterno al mio fianco però, perchè altrimenti io non vado da nessuna parte! 😉

  • Roberta says:

    Che bellissimo post, Alice, ed anche i contributi delle Otta’s girls sono notevoli!
    Ecco l’elenco delle mie 15 cose:
    1) Tshirts bianche
    2) foulard Hermes
    3) jeans comodi
    4) pant kaki con tasche
    5) maglione caldo e morbido
    6) peluchino regalo del mio “ex nano”
    7) un paio di Nike
    8) zainetto Prada vintage multitasche
    9) spray rinfrescante per i piedi
    10) balsamo per labbra
    11) portafoglio con carta (molto!) prepagata
    12) smartphone (con annessi e connessi)
    13) un libro
    14) occhiali da sole “avvolgenti”
    15) protezione solare
    Baci a te, buona serata! Roberta
    P.S. Anch’io mi sto leggendo il tuo blog dai primi post, sei una vera scoperta e, se non ti disturbo e/o ti annoio, mi piacerebbe scriverti in privato le mie impressioni.

    • alice says:

      ciao roberta!
      con molto piacere!Scrivimi in privato, non vedo l’ora di ricevere la tua mail!
      adoro i foulard di hermes…la mia mamma ne ha una collezione!
      🙂

    • Roberta says:

      Grazie per la tua disponibilità, Alice, sei un fenomeno. Per quanto riguarda la tua mamma, come età quasi ci sono, mi mancano “solo” la sua bellezza e la sua classe!
      Baci, Roberta.
      P.S. W i neologismi, i refusi e gli errori (di battitura e non) che ci rendono così umani

    • alice says:

      tu sei un tesoro.
      ti abbraccio forte e aspetto la tua mail
      🙂

  • Sara Bertoni says:

    Mi ricordo ancora quando sono andata per un anno sabbatico in australia stanca della vita che facevo lavorando da Valentino, avevo letto un libro sulla filosofia buddista che mi aiuto’molto. Diceva che prima di spendere e comprare qualunque cosa, di porsi la domanda. Questa cosa mi rendera’VERAMENTE felice? La risposta e’quasi sempre no. E mi ricordo che per un anno giravo in jeans, maglietta e tavola da surf..haaa che bei tempi….ma oggi ovviamente tornata nella normalita…le cose sono un po’ diverse…..ecco i miei 15 essentials:
    1. Kyan
    2. la mia famiglia
    3. I miei amici piu veri, pochi ma veramente speciali (e ovviamente tu sei al top:))
    4. jeans
    5. maglietta
    6. maglione
    7. borsa (Falabella..ormai e’tra le mie top)
    8. iphone
    9. carta di credito
    10. scarpe tennis
    11. vestitino sexy bianco di cotone
    12. costume bagno
    13. Lipgloss Burberry. Ormai adoro tutta la loro make up beauty collection. they are the best!
    14. bikini
    15. cioccolato

    W tutte le cose speciali ! bacini

    • alice says:

      adorata!
      al cioccolato non avevo pensato…ma piuttosto parlami del lipgloss di burberry!Mai provato!
      …e comunque, secondo me, conoscendoci, le scarpe Ba-Sh ci rendono VERAMENTE felici
      😉

      ti lovvo

  • Otta complimenti per il blog, ti ho trovata da pochissimo ed ho letto tutto d’un fiato. Sei davvero dolce ed abbiamo molti gusti in comune! Piacevole scoperta!
    A presto!

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.