Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Vorrei illuminarti l’anima

Vorrei una sopresa, di quelle che cambiano la giornata, la settimana, il mese.
Vorrei che quest’anno non fosse (così tanto e così palesemente) un anno bisesto.

Vorrei tornare indietro nel tempo e incontrare la me bambina.
Vorrei essere a Bali, o a Lanzo, davanti al camino accesso.
Vorrei (tantissimo) una begonghi bag.
Vorrei essere capita.
Vorrei un cocker che chiamerei Butter.
Vorrei che i tegolini al cioccolato non facessero venire i brufoli.
Vorrei non aver stortato gli occhiali.
Vorrei una serra di peonie.
Vorrei sapere tenere in ordine l’armadio.
Vorrei un abbraccio.
Vorrei che la mia vita fosse un tantino più facile, a volte.
Vorrei sorridere.
Vorrei stare tutto un giorno sotto le coperte a mangiare popcorn.
Vorrei andare all’Ikea.
Vorrei pane burro e zucchero per merenda.
Vorrei non sentirmi un elefante in un negozio di cristallo.
Vorrei che il servizio clienti Vodafone mi chiamasse ogni giorno, così tanto per chiedere come sto, chè sono tanto simpatici.
Vorrei una versione un po’ più chic del K-way, ma un po’ meno expensive di Moncler Gamme Rouge.
Vorrei una giornata al mare, tra Spotorno e Portofino, comunque in Liguria.
Vorrei che le doppie punte e i talloni screpolati non esistessero.
Vorrei andare a Bruxelles e ad Anversa.
Vorrei comprarmi il Mac Book Pro. O come diamine si chiama.
Vorrei che Umberto Tozzi facesse un nuovo tour di concerti, e vorrei proprio andarci.
Vorrei che giovedì al concerto dei Coldplay non piova.
Vorrei non avere paura del buio.
Vorrei la Primavera a Novembre, per dirla alla Jack Folla.
Vorrei che i giorni feriali fossero 4 e i festivi 3, nella settimana.
Vorrei conoscere Martine Camillieri.
Vorrei che il tempo semplicemente non passasse così veloce.
Vorrei che i macarones mi venissero al primo tentativo.
Vorrei guidare per ore su una strada costellata di querce, colori autunnali e alberi di castagne.
Vorrei cucinare le polpette.
Vorrei impastare gli gnocchi.
Vorrei che dal rubinetto dell’acqua uscisse acqua gasata.
Vorrei che le mie pause pranzo a mangiare con l’Alina non finissero mai.
Vorrei una pista ciclabile tra Como e Milano, così che potrei andare in bici al lavoro tutti i giorni, avrei due gambe perfette e potrei giustificare l’acquisto della bici maculata di D&G.
Vorrei essere tosta come Sheryl Sandberg.
Vorrei scrivere un libro di ricette di madeleines e vorrei essere inviatata a cucinare al prossimo Taste, di Milano.
Vorrei una collana di fiori di carta.
Vorrei un weekend con le mie migliori amiche a Le Mas Candille.
Vorrei un abito di Giambattista Valli.
Vorrei essere invitata nella cucina di Benedetta Parodi: altro che ADR!

print

Print

21 Comments

  • A...lessandra says:

    Beh qualcosa è realizzabile…a iniziare dalla collana di fiori di carta! 🙂

    Qualche altra cosa, potrebbe essere facilmente esaudibile dalle persone che sono un pò più vicine di me, a te! 😀

    Qualche cosa è un pò più complicata,ma i sogni nn vanno mai toccati e chissà come sei carina, con gli occhi sbrilluccicosi al cielo, mentre esprimi i tuoi desideri, con gli occhiali un pò storti 🙂

    sei adorabile petite chérie!

    ti voglio un mondo di bene

    • alice says:

      siii!mille collane di fiori di carta…le adoro!ieri ne ho chiesta una a agatina mia.

      tu es tres adorable aussi.

      je t’embrasse

  • Elena says:

    cara Ali,
    concordo con:
    -andare all’Ikea, mangiare le polpettine con il sughetto ed uscire con i soliti tovaglioli di carta
    – pane, burro e zucchero: me lo faceva trovare mia mamma quando tornavo da scuola, è un sapore che non si dimentica!
    -davanti al camino a Lanzo! e rivedere mio papà che dormiva nella sua poltrona..
    – concordo pienamente con l’elefante in un negozio di cristallo, perchè sono così maldestra???
    – non concordo su Umberto Tozzi, io vorrei rivedere ancora una volta Mia Martini!!
    sempre belle le tue liste, baci

    p.s.: come sta la nostra Agatina??

  • Stefy says:

    ti auguro di realizzare tutti questi tuoi “vorrei” e anche di desiderarne tanti altri!!!!!
    molti di quelli che scrivi li condivido… inziando dal “vorrei stare tutto il giorno sotto le coperte..”
    😉
    Stefy

  • Anonymous says:

    Ciao Alice buongiorno…beh buon pomeriggio 🙂
    Io piu che un elefante in cristalleria a volte mi sento un po’ l’Ippopotamo di Fantasia, ve lo ricordate…vedo tutte in forma e io mi vedo/sento cosi, anche se razionalmente so che non è la verità.
    Per il resto, come dice A…lessandra alcuni vorrei sono piu che realizzabili: impastare gli gnocchi, pane burro e zucchero, insomma le piu fattibili sono culinarie 🙂
    Io in questo momento vorrei tanto dormire. A longo e profondamente. Scuotermi di dosso una stanchezza che dura da un po’ troppo tempo.
    Un bacino, a te, a voi e ad Agatina.

    Elisa

    • alice says:

      elisa adorata.
      sarebbe bellissimo impastare i gnocchi tutti insieme e berci una caraffa di vino rosso, chiaccherando di tutto.
      Nel frattempo ti mando un abbraccio, a te, che sei una otta girl specialissima. ed alla tua piccola bimba, che è uno splendore.

  • Anonymous says:

    Ciao Otta, ma quanti post…che sorpresa!!!
    il libro delle tue ricette ti prego fallo lo regalerei a tutti!!!
    Oggi è santa Rita…a tutte voi invio una rosa virtuale!
    un bacio
    Cicci

    • Elena says:

      cara Cicci, come stai? passata la nausea??
      grazie per aver ricordato che oggi è Santa Rita, la santa preferita di mia mamma..(che strano che tu l’abbia ricordata, mah!! certe cose non capitano per caso)
      mi raccomando, goditi questi mesi e fatti coccolare!!
      baci Elena

    • alice says:

      cicci piccolina nostra!come stai?va meglio?le nausee?sappi che questo piccolo fagiolino è un po’ il nipote di tutte noi…siamo lì con te e ti sosteniamo.

      Grazie per aver ricordato santa Rita: a lei ho rivolto tante preghiere, quando il mio Lui doveva superare una prova molto difficile.
      Speriamo che Santa Rita guardi giù e protegga tutte noi.
      Un bacio

    • Anonymous says:

      Grazie a tutte sono alla 9 settimana quindi nausee ancora per un po'(spero) però va un pochino meglio…anch’io molto legata a Santa Rita sin da piccola abbiamo anche questo in comune… un bacio a tutte e grazie di tutto l’affetto che mi date
      cicci

    • alice says:

      tanti cuoricini a te da noi!

    • Roberta says:

      Ciao Cicci,
      sono una new entry del blog e ancora non conosco molto le Otta girls ma, tanti tanti in bocca al lupo anche da parte mia!
      Credo proprio che il tuo fagiolino sarà una fagiolina perchè le forti nausee, di solito…
      Baci, Roberta

  • Anonymous says:

    Che bel titolo che hai scelto per questo post..mi ricorda una canzone di Giorgia che mi piace tanto!
    Certo, dico, non ti risparmi con i desideri! Io ti auguro di realizzare al più presto l’ultimo della lista visto che, in tempi non sospetti, ti ho paragonato proprio a BP 😉
    Nina

  • Martha says:

    Buongiorno Ottolina..quanto ci piaci!

    “voglio volere un mondo all’altezza dei sogni che ho.”
    Ecco, in questo riassumo tutto il mio elenco che sarebbe stato infinito.. ;D .. e questo è quello che mi auguro per tutte voi, Otta’s girls!

  • Roberta says:

    Vorrei…tanto tanto tempo per commentare con calma tutti i posts di Otta e potermi leggere con continuità quelli che ha scritto (sono arrivata alle vacanze in Grecia!)!!!
    Vorrei…che i tu possa realizzare i tuoi sogni .
    Vorrei…che quando sarai dalla Parodi, o interverrai a Taste o pubblicherai un libro, saluti le tue amiche di blog che ti vogliono un mondo di bene!!!
    Baci, Roberta

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.