Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Share is love – part 2

ooooooo si.
Yes, double yes.

Inizio a pensare a ciò che c’è da fare prima della partenza: valigia, sicuramente. E dato che quest’anno la maggior parte dei miei abiti sono ancora in scatoloni, devo decidermi ad affrontarli.
E poi una tappa in libreria, dove adoro perdermi, immaginare, scoprire.
Non faccio segreto che vado in guizzibiglio per i libri di cucina, ma per ragioni pratiche è ovvio che non riuscirò a portarmi i tomi del Cucchiaio D’Argento o di Nigella.
Trovo delizioso, nei giorni pigri e assonnati di agosto, scivolare sul telo da spiaggia, tra le cunette calde di sabbia, magari appena uscita da un rigenerante tuffo in mare blublublu, ecco trovo confortevole abbandonarmi in letture non troppo edificanti, ma che ti fanno dimenticare lo spazio temporale e ti trasportano in un’altra epoca, in un’altra vita, in un universo di mondi e scelte possibili.
Forse rientra un po’ in quello che io chiamo people watching: io lo faccio sempre. Mi siedo al bar, mi ordino un cappuccio chiaro chiaro e guardo le persone, le loro danze, assisto ai loro rituali, passaggi, divento spettatrice dei loro abbinamenti, delle loro mise, Mi piace. Riesco a perdermi per ore a immaginare dinamiche a me totalmente estranee.
Forse il mio amore per la lettura deriva proprio da questo.
Chissà.
Quindi si, devo ancora andare in libreria, ma alcuni libri sono stati già presi, e tenuti lì, accumulati per un’estate in attesa di essere vissuta.
Non riuscirò a farne ancora una recensione, però questo è quello che farà da fondo alla mia nuovissima e meravigliosa valigia.
Di solito durante le vacanze leggo una media di tre libri a settimana.
Quindi facendo il conto, e aggiungendo grandi scorpacciate di Hola e Vogue Spain, devo portarmi via ben 8/ 9 volumi.
E per fortuna che il mio guardaroba estivo è composto solo da straccetti in chiffon leggeri.
Altrimenti dovrei pagare la sovrattassa per bagaglio ingombrante!

  • Pomodori verdi e fritti, di Fannie Flag: un classico, che mi è stato regalato dalla mia adorata Matilde.
  • La Locanda dei sogni ritrovati di Julia Stagg che sia mai che questi sogni rifacciano capolino anche alla mia porta.
  • 50 sfumature di grigio di James E.L.: credo sarà il primo dei libri che affronterò.
  • Guida per signore in biciletta sulla via della seta di Susanne Joinson: mi piace il titolo. Fa così zia, con le porcellane a fiori e i cookies nel barattolo di latta.
  • Se Fossi fuoco arderei Firenze di Vanni Santoni. Pare essere lui uno degli scrittori italiani più bravi in circolazione. aggiungici che a me Firenze piace, e perchè non vagare per quelle viuzze comodamente sdraiate, visuale mare?
  • Rosa Candida di Audur Ava Olafsdottir : parla di un ragazzo islandese, di un roseto e di un nuovo ordine di vita ritrovato. Perchè no?
  • Tom piccolo Tom, di Barbara Constantine. Un Oliver Twist moderno, pare.
  • Perchè essere felici quando si può essere normali? di Jeanette Winterson. E’ la stessa domanda che continuo a farmi pure io. Vediamo se troviamo una risposta.

Voilà, parte seconda.
Altri consigli?

print

Print

17 Comments

  • A...lessandra says:

    adoroooooooooo!!!
    devo fare un salto alla Feltrinelli giusto in questi gg prima di chiudere la valigia di straccetti per il mio mare!

    le canzoni sono in playlist e i libri annotati….anche se nn ti nego che se dovesse esserci una raccolta di post intitolata OttaLoveMuffin the Book, preferirei quella a tutto il resto!!!! 😀

    noi smartphonate controlleremo ogni giorno anche dal lettino se c’è un Otta new post,ma se non dovesse esserci sapremo lo stesso che sei in un meraviglioso posto, coccolata dal sole e dalla brezza!

    tanto Amore x te! <3

  • Francesca says:

    ero proprio così prima di diventare mamma: aspettavo l’estate per leggere, leggere, leggere! e prima di partire: mattinata passata da feltrinelli a scegliere….ora sono già tre estati che non leggo più apparte le avventure della pimpa e topolino!!! ma fra qualche anno conto di ricominciare;-)) buone vacanze e soprattutto buona lettura!!

  • Alem says:

    Non cominciare con le 50 sfumature 🙂
    Letto, commentato, postato.
    BAH!
    Piuttosto tuffati nel “Fa così zia, con le porcellane a fiori e i cookies nel barattolo di latta” (lo vado a comprare solo per questa definizione!)
    Io spero di trovare i tuoi post e sul lettino leggo “tre camere a Manhattan” che ho voglia di perdermi e di sognare un po’.
    Buone vacanze!

  • GiorgiaEugenia says:

    Che idea meravigliosa questa dello sharing per prepararsi all’inizio delle vacanze!

    La selezione musicale firmata Otta Love Muffin l’ho già aggiunta alla playlist summer 2012, Oggi la metto al massimo in macchina verso il mare e domani me la gusto placidamente sdraiata in amaca 😉
    Un terzo della mia valigia è composto da libri, equamente divisi tra impegnati, spignattamenti e frivolezze.
    Ti metto in guardia da 50 sfumature di Grigio, è un harmony travestito da Best seller, ma è come droga e io sono finita nel tunnel… Sono già a metà del terzo volume!

    Già lo so che amerai Pomodori Verdi Fritti alla fermata di whistle stop, a settembre ci organizziamo serata con l’omonimo film e tempurina vegetariana ❤

  • Martha says:

    Ciao Ottolina cara, anch’io sono una lettrice da spiaggia..mi perdo in storie e via.. Bellii tuoi titoli, io ho preso: la probabilità statistica dell’amore a prima vista di Smith, oliva ovvero la lista dei sogni possibili di Paola Calvetti e ti consiglio Memorie di una cagna di Francesca Petrizzo..la storia di Elena di Troia e dei suoi amori bello bello! Buone vacanze cherie

    • alice says:

      ho letto la probabilità statistica dell’amore!è super carino!Lo lessi sul volo milano-londra, nemmeno un mese fa!
      un bacio

  • Martha says:

    E poi ti consiglio Baricco, uno qualsiasi ma merita un sacco.. Come lui nessuno mai! Forse quello più da spiaggia e’ Seta..
    Tanti bacii
    X

  • Anonymous says:

    Non conosco tutti i titoli che citi e quindi andrò a curiosare in libreria! Sono un pò preplessa per le “sfumature”…molto pubblicizzato ma chi lo ha letto non me ne ha parlato in termini entusiastici …quindi per me rimane in quarantena per il momento!
    Adoro Jane Austen ma sono certa che avrai già letto tutto il leggibile e quindi ti consiglio : Come trovare l’uomo giusto secondo Jane Austen di L. Henderson. Nina

    • alice says:

      ciao nina!
      guarda ieri sono stata in libreria e ho comprato un sacco di libri, tra cui appunto 50 sfumature…per curiosità ho cominciato già a leggerlo…ti saprò dire!

  • Melania says:

    Allora,allora tasto dolente anche io d’estate leggo,leggo tanto,tantissimo sotto l’ombrellone ma questa estate sono partita con il piede sbagliato vediamo di recuperare nonostante le mille cose da fare…
    Io mi ero conservata da leggere sotto l’ombrellone l’ultimo libro di Gramellini “fai bei sogni”, mi hanno detto tutti che è bellissimo ed io ci credo anche se lo leggerei più sul prato sotto un cielo stellato, poi ho un’altro libro impegnativo,un po’ vecchiotto che parla di geni, popoli e lingue …
    Adesso non mi viene niente di più in mente è troppo affollato qui e poi tra i tuoi titoli adoro pomodori verdi e fritti e Guida per signore in biciletta sulla via della seta !!!

    Buona giornata!!!
    Baci ,Melania.

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.