Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

All those fairytales are full of sh*t One more stupid love song I’ll be sick

Questa mattina, come tutti i mercoledì mattina, sono andata in ufficio con il sorriso: è il giorno di Vanity Fair, dell’oroscopo di Capitanti e dell’oroscopo pure di Chi.

Mi preparo la mia tazza di Chai tea, e scorgo di sottecchi la copertina ddel mio fave weekly: Satta e Boateng, nudi, on the cover.

Hold in there.
L’avevo gà detto in tempi non sospetti: Melissa rock.
E lo ribadisco.
Ho letto d’un fiato l’intervista.
E’ la rinascita, dopo un amore che le ha stropicciato il cuore.
(mannaggia a te Bobone…e pensare che mi stai pure simpatico da quando hai fatto ballando con le stelle)
In piedi, felice, con 1.8 carati al dito, innamorata di un uao ragazzo – eh si, perchè Boateng sarà pure tamarro, ma è quel tamarro che fa sangue, per dirla tutta-
La descrizione (fatta da lui) del corteggiamento, è geniale.
Sister lasciatelo dire, sei una grande.
Ti prego scrivici un libro.
Altro che Parodi. Altro che Nigella. Tu, chiappette d’oro che non se altro, con quel fisichino uao, raccontaci della tua rinascita, come una fenice.
Io vorrei tanto vestirti Stella, magari per la festa di fidanzamento.
Un bell’abito in lamè oro, da fare invidia a Florence+the machine.
Io e Annalisa la cara stiamo facendo la ola per te.
Tanto rispetto sister.
Tu che concedi al massimo, all’inizio, chat di bb.

Tu che dici che si, forse prima era il tuo sogno – figli, moglie e casalinga, con occhi a cuore sempre e comunque -, ma quando adesso ti sei vista recapitare l’anello la sensazione era paura, emozione, vuoto allo stomaco.
Eh si.
Perchè come ci si fa a fidare dopo aver dato tutto l’amore a profusione del mondo, e per giunta a chi si è rivelato nemmeno in grado di dirle in faccia “non ti amo più?”
Perchè ogni lezione che si impara, ci rende più forti e ci fa tirare fuori tante di quelle risorse che nemmeno noi sapevamo possibili.
Perchè ogni passo tre gradini, e fuori tutto quanto il male.
E allora: rincorse, corteggiamenti, e una Melissa che con il sorriso dice che quando però trovi un uomo che è pronto a mettersi in gioco senza pensare alle conseguenze, ti sciogli, nonostante tutto. Nonostante e soprattutto per il tutto che il passato ci ha portato a essere, credere, pensare.
E noi siamo fan del Melissa pensiero.
E va bene se all’inizio è felicità al rallentatore, ma poi la felicità ti travolge in fast forward.
Come l’Amore.

L’ennesima prova che nulla da programmare, tutto da inventare, day by day.

Melissa siamo tutte con te.
Adesso ti prego.
Continua a mantenerti così: bella, in salute e genuina.
E sfornaci tanti piccoli Kevin – Prince, dai nomi impronunciabili ma così carucci che danno il senso di esistere alle fairy tales.

Perchè tu, tu, tu solo tu sei la nostra eroina post moderna, la nostra principessa rap.
Tanta roba, per dirla in gergo.

Ti vedo sposarti a Carloforte, con un vestito di Narciso Rodriguez vintage, sulla marcia nuziale intonata da Nesli.
Boateng in rigorosa canotta, bianca ovvio per l’occasione.

You guys rock.
That’s it.

Eddatece questo lieto fine, che è meglio di ogni favola post moderna, è un po’ cme una canzone cantata dai Gemelli Diversi, un medley dei più grandi successi di Jay-X.

print

Print

12 Comments

  • Faith says:

    L’amore succede. Ed é bellissimo quando ti capita tra capo e collo senza che tu te lo aspetti! E che il diamante sia da 1.8 carati o da 0.16, la felicitá é comunque travolgente!

  • Elena says:

    caspita, ben 9 post e siamo solo il 12 di settembre?
    sei un fiurme in piena e noi non possiamo che esserne felici, vero Otta girls?
    leggendo il post ad un certo punto ho avuto l’împressione che parlavi di te stessa o sbaglio??
    comunque scusami ma penso che del libro della Satta ne farei proprio a meno..
    Ali, mi delucidi sul “support my blog” che ho notato, cos’è una raccolta fondi per le “tango” shoes??
    baci Elena

  • A...lessandra says:

    fast forward, solo felicità in fast forward…per Melissa, per me, per TE!!!per tutte le sognatrici, che nonostante stropicciamenti vari riescono ancora a credere nell’Amore…

    tanto, tutto per te…

    love

  • Martha says:

    “Mi piace pensare che le cicatrici non facciano smettere di sognare”. Ebbrava la Melissa!!

    😀
    bacii

  • Anonymous says:

    Senti Alice io così a caldo non farei pazzie per Boateng, ma sai che c’è? C’è che noi (sogniatrici impenitenti) siamo talvolta convinte che il sogno debba per forza arrivare seguendo tutti (ma dico tutti) i clichè del caso. Insomma il principe deve essere proprio azzurro altrimenti non se ne fa nulla! E così rischiamo di perderci delle meravigliose sorprese. Capita però che talvolta la principessa in questione per vari motivi di scoramento osservi senza convinzione, ma con indulgenza ciò che la vita le offre ed ecco che succede la magia.
    Quindi la ricetta è Vivere (si con la V maiuscola), quello che stai facendo tu…:)

    Valentina

  • Alem says:

    “Perchè ogni passo tre gradini, e fuori tutto quanto il male.”
    Comincio a citarti 🙂
    Qua vanity arriva il giovedì.. 🙂

  • Anonymous says:

    Ciao Alice buongiorno!
    Mi piace la coppia Satta-Boateng (nonostante il livello di tamarraggine eheheh) e faccio il tifo per l’Amore, sempre. Anche perche a me è capitata la stessa cosa, come ti ho raccontato. Quando arriva l’Amore nonostante tutto il male che ti è stato fatto ci provi, ti metti in gioco un’altra volta…ed è bello così 🙂
    Un bacio

    Elisa

  • Stefy says:

    Io adoro Melissa!
    E’ bellissima!
    E adoro questa loro storia d’amore.
    Con l’augurio che presto bussi presto alla porta della tua nuova casetta!
    Stefy

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.