Io spaghetto, tu spaghetti noi spaghettiamo – From MarieClaire.it with Love


“I cook to inspire my husband to pay attention to me.”
Sonia Rumzi, Simple Conversation


Beh, lo spaghetto è un grande classico.
E’ facile, veloce, ghiotto e assomiglia a Scarlett Johansson: è sessuale e sensuale.
La fantasia popolare è una e unica: chi non ha mai sognato di dividere lo spaghetto con la propria dolce metà in cucina, vestite solo di una camicia da uomo e con tanto di rossetto rosso?
Se vogliamo essere innocenti richiamiamoci a Lilli e il Vagabondo.
Comunque Amore.
Comunque Gioia.
E poi al di là di qualsiasi visione e considerazione lo spaghetto fa subito Italia, convivialità e mette di buon umore.
Ecco due miei must.
Provati entrambi quest’estate, e innamorata.
Li trovo perfetti, sempre.
Un po’ come il filo di perle o MiuMiu: una volta provati, non se ne ha mai abbastanza.

Spaghetti pomodorini e gamberi al brandy

Per 4 persone

500 gr di spaghetti

250 gr di gamberi sgusciati più 4 interi per guarnire

200 gr di pomodorini

150 ml di brandy

Un cucchiaio di farina (opzionale)

1 cipolla

Olio Evo

Lavare e tagliare a metà i pomodorini (i datterini sono tra quelli più saporiti) e farli un po’ sgocciolare affinché perdano l’acqua in eccesso. Tagliare la cipolla (sceglierne una qualità dolce) e lasciarla dieci minuti immersa in acqua (calda) per smorzare un po il gusto.

Scottare per qualche minuto i gamberi in acqua leggermente salata e poi scolarli e farli raffreddare.

Buttare la pasta

Prendere una padella (anche la wok è perfetta) e far imbiondire la cipolla con l’olio evo, aggiungere i pomodorini, salare e far cuocere per 10 minuti a fiamma bassa. (la farina è opzionale, serve per far rapprendere il sugo, ma non tutti la amano. In ogni caso va aggiunta qualche minuto dopo i pomodorini). Poi aggiungere i gamberi precedentemente sbollentati, il brandy e alzare la fiamma per qualche minuto.

Scolare la pasta (al dente!!) direttamente nella padella e far insaporire per qualche minuto. Terminare con una spolverata di prezzemolo tritato.
Tagliolini al tonno con bottarga e limone

Per 4 persone

500 grammi di tagliolini all’uovo

300 grammi di tonno fresco (circa due fette)

Un limone non trattato

Bottarga di tonno

Scalogno

Prezzemolo

Far appassire lo scalogno tagliato a julienne in una wok con abbondante olio EVO. Aggiungere il tonno tagliato a dadini di circa 3 cm e farlo rosolare per qualche minuto a fiamma vivace. Abbassare la fiamma e spolverare con la buccia del limone grattugiato e regolare di sale.

Lasciar cuocere per altri due minuti a fuoco basso (volendo su può aggiungere un cubetto di burro per rendere il sugo più cremoso)

Scolare i tagliolini al dente e farli saltare nella wok insieme al prezzemolo.

Impiattare spolverando con la bottarga di tonno (a piacere)
oggi mi trovate anche qui:
print

Print

7 Comments

  • A...lessandra says:

    Io spaghetto, le ottagilrls spaghettano, ma come spaghetti tu, nessuna mai…
    tu hai sempre la ricetta giusta x ogni cuore stropicciato…e chissà se qualche volte anche le nostre parole hanno zuccherato un pò il tuo…

    fatto sta, che sei speciale!
    buon rientro chérie…<3 <3 <3
    tanto amore x te

  • Elena says:

    Ciao Alice,
    tutto bene a Roma?? ..ma c’era anche la bellissima Caterina?
    ho visto che pioveva, qui oggi giornata super, cielo terso blu blu blu, un bellissimo venticello…..io oggi passeggiata al Parco Ciani..
    ti auguro un bellissimo week-end, baci Elena

  • Stefy says:

    Dalla mia cameretta a Civitanova finalmente posso recuperare i post lasciati indietro!
    Peccato non esserci viste a Roma….
    Ma sono felice di saperti alle prese con il trasloco!
    Provero’ di sicuro queste ricette perche’ io adoro gli spaghietti, meglio, i vermicelli!
    E aspetto che prendi possesso della tua nuova cucina per iniziare l’autunno con i muffin al doppio cioccolato che dobbiamo ancora cucinare insieme 🙂
    Un abbraccio
    Stefy

    • Elena says:

      Ciao cara Stefy…
      come stai? spero che riguardo al lavoro tu ti sia sistemata al meglio…sei ancora a Roma?
      e le Olimpiadi del Salento come sono andate?
      hai visto la nostra Otta che cambiamento eh??
      …e noi l’abbiamo seguita ed accompagnata virtualmente nella sua vita, strano vero? a me sembra di conoscerla da tanto tempo e non ho mai neppure sentito la sua voce, no, sbaglio una volta postò un video dove si sentiva (male) la sua voce e debbo dire che mi sembrò dolcissima, ti abbraccio Elena

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.