Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Paris is always a good idea

“E’ lecito inventare dei verbi nuovi? Voglio regalartene uno: io ti cielo, così che le mie ali possano distendersi smisuratamente, per amarti senza confini.”
(Frida Kahlo)

Eccoci al consueto appuntamento parigino: -1 e torno in quella che leggenda narra essere la mia città di creazione, ovvero dove due ragazzi giovani e belli, 33 anni fa, proprio all’incirca a settembre, hanno concepito la sottoscritta, dopo un matrimonio lampo e una lettura di tarocchi.
-1 e il delirio della moda ricomincia, ma questa volta spostato oltralpe, tra croissants caldi e pranzi thai ingurgitati davanti al computer.

Questa camicia, che visto le mie dimensioni da nana mi fa da abito, sarà la mia divisa francese.StellaStellaStellaStellaStellaStella.I love you.Anzi, Je t’aime.
E quindi: quest’anno niente hotel ma bensì appartamento in condivisione con Alina e Annalisa la cara.
Compreremo un sacco di les petites marsilleises alla lavanda e vaniglia, avremo una cosrta di bordeaux e biscotti al cioccolato e sarà tutto molto bello.
L’aria è fresca, i ristoranti sono prenotati.
La frenesia che prende lo stomaco e sale fino al petto c’è: non vedo l’ora che le luci si abbassino e che sfili la nostra nuova collezione.
E poi è la settimana anche di MiuMiu. Oh, Miu.Non vedo l’ora di vederti.
Quindi eccoci.
Quest’anno ci sarà pure Mizuki, che lavora per Carven. From japan with love, che non rivedo da 2 anni e che non vedo l’ora di abbracciare.
Ah, novità del giorno: sono entrata nel baby firmamento delle celebs.
La mia amica Vanessa, che con immenso orgoglio, bravura e forza di volontà ha creato la rivista Petite Luxes, mi ha fatto un’intervista sul nuovo numero.
A questo punto, cari uffici stampa di Valentino, Vuitton, Celine, Chanel e Chloè: di cosa stiamo parlando?
Una borsa dovreste spedirmela.
Io se fossi in voi me la spedirei.
Aspetta un attimo: io sono in voi, perchè sono pure io un’ufficio stampa?!?Ecco.
Quindi confermo la tesi sopra.
Speditemi una borsa, un paio di scarpe e un abito già che ci siamo, che a noi ragazze anitche piace il total look.
Comunque io sono già in mood Natale: 92 notti alla Vigilia.
Ho voglia di riempire la casa di profumi di biscotti appena sfornati, fare decorazioni, mettere mille luci e lucine. E quest’anno con la casa nuova biosgna per forza organizzare un fantastico party natalizio, con tanto di Babbo Natale farlocco che consegna i doni. Si accettano volontari: must have barba – non necessariamente bianca, la possiamo pitturare – e quel tanto di pancetta che non guasta.
E poi.
Poi speriamo nella neve!
Un sacco di neve.
Così tanta neve.
Adesso ho voglia di cioccolata calda.
E poi.
Poi c’è halloween in mezzo e le zuppe di zucca che non vedo l’ora di fare, i cachi dalla pelle sottile da inghiottire in un solo boccone.
E soprattutto il pranzo di Thanksgiving da God Save the Food, con Annalisa la cara.
E il purè di carotine e patate.
Le stelline in brodo e la crescenza.
Appena torno da Paris il primo camembert e le cocotte.
Il tè di natale e la marmellata di castagne.
La corona natalizia
I funghi…oh i funghi!Chi mi regala una cassetta di funghi appena raccolti.. Oh vi prego.
Poi ci cuciniamo tutti insieme il risotto, che questa casa ha bisogno di essere trasformata in una sweet home.
Non ce n’è: io amo questi mesi…Ottobre, Novembre, Dicembre.
Mi manca solo una RangeRover, un maglioncione caldo 4 fili, un bracco e un labrador, e una bottega al braccio: perchè occhei country, ma chic non può mancare.
It’s the most wonderful time of the year.
print

Print

18 Comments

  • See you in Paris baby

    pretendo una cenetta Parigina insieme 😉

  • A...lessandra says:

    OH CHE PROFUMO DI PARIGI IN QUESTO POST…
    chissà come sarai bella in Stella, da Stella, con Stella….una stella?!?! 😀

    vorrei essere lì con te ache solo mezzo minuto, respirare un “bonjour”, un pain au chocolat e un accendersi le luci della passerella e poi tornare alla mia vita. solo mezzo minuto.
    mi basterebbe per l’eternità.

    can’t wait la nuova collezione di Stella…sono sicura che mi piacerà come la scorsa e quella prima!

    tanti bacini x te…e mentre tu lavori a Parigi, io comincio a lavorare di ricerche per il nostro Xmas Home shopping online! 😀

    <3tanto amore<3

  • Martha says:

    oh che meraviglia delle meraviglie..
    quanta dolcezza riunita in queste righe.
    Voglia improvvisa della romantica Paris e di quella camicia di Stella, di miumiu, di natale e soprattutto della tua ricetta per la zuppa di zucca.
    Attendo tutto questo con tanto calore pour toi, notre petite parisienne.

    Bisous
    Martha

    • alice says:

      giurin giuretta che la zuppa di zucca la posto appena torno da paris…causa traslocco il mio mini pimer è rimasto là…quindi ne devo comprare uno nuovo….appena torno lo compro e vi faccio una ricettina con i fiochci

    • Martha says:

      mmh sii, graziee!!
      e complimenti per l’intervista, tu che per noi sei un grandissimo lusso!
      🙂

  • Anonymous says:

    Ehi che meraviglia!!!!!!! Confermo, amo l’autunno (ma io amo tutte le stagioni, vale lo stesso?), e amo questi post cosi ricchi di “aspettative”, così frizzanti, vivaci e ricchi di piccoli spunti anche per il quotidiano! A proposito del quotidiano…..nel mio armadietto del bagno petit marseilleise a gogo, lavanda, vaniglia e mandorla
    Splendida la camicia…congrats per l’intervista, ma è da molto che sei una VIP 🙂

    Un abbraccio di buon viaggio, Elisa

  • Frantina says:

    complimenti per l’intervista..!

    se vengo a vivere a milano mi autoinvito per il risotto…io porto i funghi!!
    enjoy Paris!!come mi manca l’energia e l’eccitazione da sfilata!

    un super abbraccio!

    Francesca

  • Melania says:

    Aspetta,
    quanta fretta ma dove corri, dove vai????
    Neve, lucine e babbi natali…
    Vorresti procurarmi uno shock permanete di quelli da cui non ci si riprende più,
    perchè io questa cosa la devo metabolizzare adesso fammi concentrare sull’autunno che qui c’è ancora un caldo da morire, una cappa di umidità ed un afa da paura e la cosa non mi aiuta..
    Intanto mi focalizza su Paris e già ti vedo per un’attimo cittadina,
    di quella romanticosa città a sfornare biscotti tra tacchi e tanto stile scappando tra una sfilata e l’altra…
    Sto anche pensando di volare a Parigi per novembre,
    qualche giorno si puo’ fare per adesso penso a questa settimana piena,piena,piena ma so già che ci sarai tu con i tuoi aggiornamenti dalla capitale francese per regalarci momenti di evasione, anzi di magica e stilosa evasione….

    Buon viaggio,
    Melania.

  • Alem says:

    Io sono ancora completamente immersa nell’estate e vado avanti a pomodori e basilico, tanto basilico.
    Ma mi sono goduta i profumi di questo post, anche quelli non proprio piacevoli della campagna inglese 🙂
    Jane Austen rulez

  • Elena says:

    Cara Alice,
    che bella storia quella del tuo concepimento, lettura di tarocchi? vedi che prima di nascere eri già un po’ Gipsy!!…poi scusa ma una Gipsy non va in Range Rover ma io ti vedrei con una bella Due Cavalli dipinta di fiorellini con la scritta Alice sul cofano…che dici??..ma lo sappiamo che hai tante sfaccettature, ed in effetti è bello cambiare secondo come ci sente in quel momento o periodo..
    che bella l’immagine dei biscotti, domenica con mia figlia siamo state tutto il pomeriggio in cucina a sfornare biscotti e crostate…e poi sul divano a vederci un bel dvd: i Muppets e l’Isola del Tesoro, troppo divertente! cerco di assaporare questi momenti perchè tra poco credo preferirà uscire con le amiche!
    Le tre anatre mi ricordano poi Adelina e Guendalina Bla Bla degli Aristogatti che avrò visto non so quante volte con i miei figli, forse uno dei più bei film Disney.
    Mi sono dilungata come al solito, ti auguro un buon soggiorno a Paris e che bella l’idea dell’appartamento da condividere…
    bacioni Elena

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.