Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Vorrei illuminarti l’anima, October Issue

Vorrei andare a Helsinki alla tweed run. Lo vorrei proprio tanto.Ma tantissimo.

Vorrei che non ci fossero sempre così tante discussioni, sopratutto per ciò che dovrebbe essere semplice e lineare.
Vorrei anche vincere il superenalotto. Ma non so nemmeno come si fa a giocarci.E poi vorrei di conseguenza qualcuno in grado di gestire i miei conti. Che io e la matematica proprio non andiamo d’accordo.
Vorrei che mi ritornasse la voglia di cucinare.
Vorrei non sentire in questo momento questo peso tra il cuore e la gola.
Vorrei che il venerdì fosse già weekend. Anzi no. Il venerdì mi piace tanto. Però allora vorrei che il lunedì fosse ancora weekend.
Vorrei un profumo al patchouli per la casa e vorrei un tappetto nuovo per l’ingresso, dal sapore un po’ scandinavo.
Vorrei un Mac Book Air per poter scrivere da casa il mio libro, seduta in cucina, davanti a una tazza di tè fumante.
Vorrei andare a Alba a mangiare il tartufo, vestita di shetland e tweed.
Vorrei riempire i balconi di casa con nuove piante: un limone?un pino?un olivo?Ecco.
Vorrei parlare francese quando vado a prendere il mio cappuccino à emporter la mattina. Ma se lo facico credo potrei essere presa per sciocchina.
Vorrei conoscere Chris Martin e dirgli che in realtà si è sbagliato: non è Gwyneth l’altra metà della sua mela, ma io.
Vorrei il cucciolo di King Cavalier. Femmina, e chiamarla Charlotte York. Snob come me.
Vorrei il bauletto in saffiano di Mamma Miuccia.
Vorrei che Nesli mi facesse una serenata.
Vorrei avere le forze questa sera per andare al Plastic.
Vorrei imparare a memoria Krafty dei New Order.
Vorrei solo bere vino biodinamico.
Vorrei un’altra maglietta a righe.
Vorrei che il pennarello d’argento a punta esattamente perfetta non finisse mai.
Vorrei un altro anello di YSL.
Vorrei una nuova calamita per il frigorifero.
Vorrei avere sempre le labbra rosso lampone.
Vorrei prendere il primo volo per Formentera.Chè il mare d’inverno è proprio bello. Chè andrei a mangiarmi la pasta con i gambas al brandy e la battuta di jamon serrano da Can Carlos. Che passeggerei sulla spiaggia del Beso in compagnia dei miei pensieri e delle mie nostalgie. Che forse mi farei anche l’ultimo bagno di stagione.
Vorrei che le doppie punte e i capelli bianchi non esistessero.
Vorrei una nuova poltroncina per casa, per affondare la sera lì dentro e sentirmi coccolata, a prescindere.
Vorrei smettere di fare sogni come i video musicali dei Cardigans.
Vorrei la Nesso arancione di Artemide.
Vorrei illuminarmi l’anima, insomma. October Issue.

print

Print

21 Comments

  • Anonymous says:

    ..Vorrei tanto che tutti i tuoi desideri si avverassero per ritrovare la tua meritata serenita’! Ti abbraccio forte xxx

  • A...lessandra says:

    WISHLISTS….io ho smesso di farle,tanto erano solo borse e scarpe…e il periodo impone di bloccare persino i sogni!
    ma quando leggo le tue ci trovo così tanti piccoli piaceri della vita oltre il materiale (che siamo terrene e ci SERVE anche quello, eh!!!), che mi fanno capire quanto tu sia tenera d’animo, ciccina bella!
    Hai ragione! x una casa nuova servono così tante cose prima di riuscire a sentirla un pò confortevole (e confortante!)….come ti capisco!
    io a malapena riesco a muovermi negli spazi, come quando sei in un hotel…ma sn sicura,tesoro, che pian piano, condividendo cene con le amiche, chiacchiere e visite di persone del cuore diventerà la tua Home Sweet Home.
    Circondati solo di affetti, e fai dei bellissimi picnic sul parquet…un’Amica, l’assenza del divano non la noterà nemmeno.
    😀

    ti mando un abbraccio caldo come una coperta
    <3

  • Stefy says:

    vorrei che in questo weekend di ottobre si realizzino almeno la metà dei tuoi desideri!
    dai… uno sarebbe già qualcosa 😉
    ad Helsinkin vorrei tanto andare anch’io! uff
    come è andata ieri? devo assolutamente comprare il libro di Stella per delle ricette vegetariane!
    in attesa che ti torni la voglia di cucinare… 😉
    un abbraccio fortissimo
    Stefy

    • alice says:

      ciao stefy!ieri bene, ma ammetto che non vedo l’ora del weekend per non pensare più a nulla…un bisou x

    • Stefy says:

      e comunque in questo periodo di grandi riflessioni… ho “scoperto” che bisogna coltivare i propri desideri, perchè sono la meta verso cui indirizzare l proprie energie, e sarà questo il modo per realizzarli!
      sembra banale! ma è così 😉
      solo che bisogna darsi delle priorità, e concentrarsi su un desiderio/obiettivo alla volta!
      buon weekend!!!!!!!!!!!!!
      Stefy

  • Anonymous says:

    Agrodolce. Io vorrei non arrabbiarmi al lavoro. Non arrabbiarmi e basta sarebbe sufficiente. Vorrei potermi rifare/restaurare il guardaroba almeno un pochino. Vorrei avere il tempo di un bagno caldo senza nessuno che bussi alla porta. Vorrei tanto, ma tanto, un pomeriggio da poter passare a far nulla senza sensi di colpa per quello che avrei potuto realizzare e non è stato. Beh dai…sono in attesa del ciclo, di solito sono più rosea. E ti voglio sempre bene 🙂 un abbraccio…oggi ho visto le prime decorazioni natalizie al supermercato. Oh joy! Elisa

  • Anonymous says:

    Beh, la tua wish-list natalizia è pronta! Ma su un desiderio, devo dirtelo, no non sono d’accordo….CM lasciamolo alla sua GP perchè c’è qualcuno fattoapostaperte che ti aspetta. Però con questo umore un pò novembrino come si fa a scovarlo?? 🙂
    Nina

    • alice says:

      ciao Nina!che bello ritrovarti, come stai?
      ..eh speriamo che veramente questo Mister magic sia da qualche parte qui intorno..e che non ci metta tanto ad arrivare!
      🙂

  • Anche i miei vorrei sono una lista infinita che non mi decido mai a mettere totalmente nero su bianco, perchè è meglio così. Però vorrei tanto avere altre milioni di vite dopo questa, e su questo invece ci ho scritto un post!

    T-H fan page

  • Anonymous says:

    Io non le faccio le wishlist(vabbè dai diciamo che non le scrivo…), ma quando sono un pò giù e magari gli ormoni ci si mettono pure loro (vedi sotto la voce PMS) ecco allora mi faccio l’elenco delle cose che ho. Ed in genere non tratto i beni i materiali (non che manchino ma non sono quelli che fanno la differenza) ma gli affetti. So che per alcuni può sembrare banale, ma io sono sinceramente convinta che non lo sia. Quindi forza Alice, hai una famiglia meravigliosa mi pare, magari qualche incomprensione, la salute, amici e LUI arriverà (basta non pensarci)! Si sente che questo è un momento difficile per te, ma passerà, tutto passa! Anche se adesso sembra tutto complicato! Quand’ero ragazzina e con le mie amiche ci disperavamo per qualcosa , c’era sempre qualcuno che ci invitava a rivolgere un pensiero ai bambini del terzo mondo e noi magari lo rivolgevamo pure, ma insomma tu eri li con tutta la tua sofferenza e pensare ai bambini del terzo mondo mica ti faceva stare meglio…E’ difficile, ma la svolta è vicina, te lo auguro con tutto il cuore! L’altro giorno ho portato un pò di fortuna ad un’amica, spero di portarne un pò a te!

    Valentina

  • Elena says:

    Cara Alice, hai notato che la maggior parte dei tuoi “vorrei” non sono poi così impossibili da realizzare, anzi!!!
    perchè non organizzi una bella cenetta con le tue amiche nella casetta nuova (anche sedute sul parquet, come dice Ale) e vedrai che la voglia di cucinare ritorna…
    io sto uscendo per il solito tour di minibasket però se non commento mi sembra che mi manchi qualcosa (che dici, sono grave eh??), allora buon week-end cara Alice e anche a voi ragazze di Otta / Gipsy!
    (certe volte un po’ Otta e certe un po’ Gipsy, ma a noi piace così, vero?)

  • Melania says:

    Io ti dico esci fuori guarda la tua Milano, siediti ad un tavolini e guarda le persone sorseggiando lentamente il tuo cappuccino chiaro, allungati su un prato verde e guarda il cielo, leggi un bel libro , concediti un buon pranzo per te stessa ma solo per te e ti prego Ali rinizia a cucinare perchè sei la nostra Nigella slim hai scoperto una passione ,grazie a chi e per chi non importa, ma adesso coltivala per te e per chi ti ama e non importa se cucinerai solo per te o per un mucchio di amici ma se la cosa ti alleggerisce l’anima solo per un minuto fallo, ed io sono sicura che è così e non puo’ essere altrimenti, quindi vai al mercato scegli i prodotti con cura, prendi energia dai colori delle verdure, dall’odore della frutta scopri nuovi prodotti assaggiali ed inventa, indossa i vestititi più belli, metti lo smalto, truccati e scegli il grembiule più bello, sorridi, accendi i fornelli e crea tanti capolavori come solo tu sai fare…
    Comunque quando sono sotto tono io faccio queste cose prendo energia dalle cose semplici che mi fanno stare bene…
    Comunque io mi aggiungo alle ragazze verrei molto volentieri a mangiare un bel piattino cucinato da te seduta anche sul parquet non importa sono sicura che anche senza sedie ci sarà lo stesso il calore,la leggerezza e l’armonia che ci offri nel blog!!!

    Buona e serena domenica a te mia cara e a tutte le ragazze,
    Melania.

    • Stefy says:

      [grande Melania! lo terrò a mente anch’io!
      Stefy]

    • alice says:

      Cara melania
      ho seguito il tuo suggerimento alla lettera.
      Oggi sarebbero stati 5 anni e ammetto che sono giornate molto tristi e amare per me.
      Quindi ieri sera, tra i sussulti di pianto, mi sono messa a cucinare e ho sfornato un centinaio di madeleines.
      Una teglia è solo per te.
      ti abbraccio forte

  • Melania says:

    Ma grazie tesorooooooooooooo,
    proprio adesso avrei bisogno delle tue madeleines
    è un periodo in cui ho voglia solo di dolce, proprio oggi mi son fatta suggerire il posto dove fanno i cornetti più buoni nei paraggi dell’università per cui domani cornetti, bombe e ciambelle per tutti!!!! 😉
    Perchè anche in questo caso ,soprattutto quando si parla di piccoli capolavori di dolcezza condividere è cosa buona e giusta….

    Baci,baci a te forte Otta/gipsy
    sorridi sempre e comunque,soprattutto oggi!!!

    @ Stefy grazie felice di leggere anche il tuo commento.

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.