Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Don’t you worry child. 6 sleeps to go till xmas

Prima di leggere quetso post, vi prego, guardate questo video, con tanto di volume.

Fatto?

Bene.
Allora che la lettura abbia inizio.

Un preambolo.
In questi giorni ho incrociato sulla mia strada un Lupin galantuomo.
Mi spiego: esterno notte, un weekend tra amici pre natalizio, decidiamo di andare a ballare al Plastic, dopo una cena divertente a base di sushi di foie gras per soddisfare la mia foiegrassite.
Un po’ tonti e un po’ tonni, decidiamo di lasciare i nostri averi in macchina, sotto il sedile: borsa, trucchi macchina fotografica e cellulari.
Guess what?
Alle 4.40 del mattino, quando siamo usciti la sorpresa: vetro rotto, e tutto scomparso.
Tranne un piccolo dettaglio. in un sacchetto, con tanto di fiocco, le chiavi di casa, tutti i documenti e le carte di credito.
Come per dire: scusami se ti ho rubato tutto, però guarda ti lascio un sacchetto in ordine con documenti, carte e chiavi, così ti evito un aparte di sbattimento che avresti comunque dovuto fare, forse la parte più noiosa.
Quoto, l’ho amato.
Non solo: il perdono, dopo i cinque minuti di straniamento, di pensare occavolo non ho fatto ilbackup la mia musica oshgoshbygosh, è arrivato immediato ed ho sperato che con la refurtiva questo Lupin potesse passare un Natale più dolce.

Ma c’è di più.
Riflettiamoci.
Questo 2012 è stato difficile.
Doloroso.
Faticoso.
In salita.
Siamo state ferite, umiliate, schiaffeggiate e abbiamo visto crollare ponti, speranze, amori e certezze.
Abbiamo chiuso porte e portoni.
Abbiamo pianto, abbiamo urlato.
Ci hanno svuotato così tanto da farci pensare di non potere più sentire nulla.
Ci hanno tradite.

Nefasto, e bisesto.
Destabilizzante, quindi.

Ma alla fine il DE è stato trasformato e eliminato.
Alla fine ci siamo sollevate.
Abbiamo riso.
Ci siamo rimesse in piedi.
Ci siamo fatte nuovi tatuaggi.
Abbiamo imparato canzoni nuove e abbiamo spolverato quelle belle e dimenticate.
Coccole di amici, amici belli, amici meravigliosi, amici riscoperti, amici nuovi.
Nuove case, nuove pettinature, nuove noi.
Abbiamo applaudito.
Abbiamo sperato.

Abbiamo cercato le nostre zone d’ombra e le abbiamo illuminate con una nuova luce.
Abbiamo ballato.
Abbiamo guardato in tv due ore di diretta di lanci spaziali, con il fiato sospeso.
Abbiamo comprato nuove magliette a righe da mettere in cassetti di nuovi appartamenti che profumano di mandorla e lavanda.
Abbiamo comprato voli aerei.
Abbiamo visto nuovi cieli.
Abbiamo baciato.
Abbiamo abbracciato.

Ci siamo commosse.
Speriamo, di nuovo: per nuove stelle, nuove scintille, nuovi progetti, nuovi baci, nuovi cieli, cure che curano e coccole che riscaldano, nuove passioni, nuove ispirazioni.

Ora siamo noi, con una nuova consapevolezza, un nuovo modo di affrontare la vita, forse più rock, forse un po’ gipsy. Abbiamo fatto tesoro dell’esperienze passate.Sappiamo quello che ora non vogliamo più che tocchi le nostre vite.
Più presenti al presente.

Ci siamo messe a disposizione del Caso, della Vita, della Serendipità.

Tutto succede per un motivo, anche se ora questo motivo non ci è forse chiaro. Ma un giorno ti svegli, il cuore batte di nuovo e il respiro è dolce, tranquillo, pacifico. E allora capisci il famoso senso di tutto quello che è successo.

Così dicono e così sarà, o forse già è.

Abbiamo scelto di scegliere. Di scegliere Noi. La nostra coerenza, i nostri valori, i nostri cuori, le nostre anime.

Siamo stati con il fiato sospeso all’ultimo debate di Obama.
La primavera araba.
La crisi mondiale, e la nostra voglia ci cercare e trovare soluzioni.
Abbiamo lavorato duro, e abbiamo visto e toccato con mano i frutti del nostro lavoro, del nostro dovere.

Cerchiamo. Continuiamo a cercare.
Nuovi modi per essere felici., sereni, perchè il nostro cuore continui a battere al ritmo della gioia.

Never stop searching.

Venerdì sera facciamo una festa di Natale, con tanto di dress code, ma soprattutto di barbeque da balcone, abbiamo chiesto a tutti di scrivere la lista di quello che si vuole lasciare nel 2012, che bruceremo, amezzanotte, aspettando i Maya e bevendo Grey Goose e Champagne.

Nel frattempo io qui con voi scrivo tutte le cose belle, perchè nessun anno deve passare invano. Perchè il male genera per compensazione bene. Perchè la vita è qui negli obbiettivi che sposti più avanti, per dirla alla Nesli.

Le mie isole felici, quest’anno:

La mia famiglia
I miei nuovi tatuaggi
Mia sorella Bianca e le notti passate a raccontarci segreti sotto le coperte, per tutte le lacrime che mi ha asciugato e per il bene che mi ha fatto sentire.
Mio fratello Paolo, e la nostra pattinata sul ghiaccio, a Londra.
Il mio abito bianco Chanel con camelia, scovato in un mercatino inglese.
Il maglione di Parigi che è diventato il mio preferito.
Bruxelles e Sara.
Mio nipote Louis, nato il mio stesso giorno.
Questo blog
La mia Milano riscoperta.
Il mio albero di Natale.
La neve, questo sweet december.
Le colazioni mattutine da California Bakery.
Le trasferte romane.
Un risotto speciale.
Nigella.
Il foie gras.
Formentera.
Ultimamente mi sveglio felice.
Le tartellette di mela di Matilde.
Voi, e il vostro affetto.
Il pizzo giallo e le frange.
Artissima e Torino.
Le mie chicchissime pantofoline di MiuMiu.
La Franciacorta e il pranzo da Gualtiero.
Le mie Madeleines.
I martedì sera con agata e caterina.
Firenze con la mia adorata Kit.
Bormio e Chiara.
L’appartamento parigino.
Chez Julien.
Il Trebbia.
Moncalieri e un compleanno settembrino. La Vale.
Ancora: la Vale e il suo post.
Rosa Candida di Avur
Said a Roma e Assunta Madre, sempre nella città eterna.
Fregene: io, nina e valeria.
Bergamo e un weekend in piscina: edo e la sua favolosa mamma Luisa.
I pomeriggi con Ale in piscina.
Lo spaccio di Prada e il weekend in Toscana.
La partita di polo di Cartier.
Londra e il weekend con le mie Ila&Simo.
I mojito.
I Coldplay, a Torino.
Taste, a Milano.
Il sushi di foie gras.
Di viole e di Liquirizia.
Il cioccolato alla lavanda.
Le coperte di mia mamma.

Quindi, mancano 6 giorni al Natale 2012.
Aspettiamo.
Impacchettiamo doni.
Facciamo la spesa.
Cuciniamo.

Sorridiamo.

E io dedico questo post a un amico ritrovato, che mi ha fatto scoprire questo video e che mi regala sorrisi, a Bianca, A Paolo, al mio papà, a Patrizia, alla mia mamma, alla mia Kit, a Chiara, a Sara, a Caterina, Michele, Camilla, Luca, Francesco, Federico, Gloria, Matilde,le mie Francesche,Andrea,Hooda,Max, Franci the Prince, Alessandra,Gigione, Pillo,Ilaria, Simona, Lucia e tutti gli amici e le amiche belle che ogni giorno mi regalano amore. Che dire? Solo che vi abbraccio tutti forte. e che siete belli belli belli come il sole, vi sposerei tutti!

print

Print

19 Comments

  • Ti adoro !!
    Super quoto la cena del 21.
    Ti auguro un 2013 con i fiocchi come te mia adorata!

    Love you

  • Faith says:

    Buon Natale, Alice! <3

  • Sara says:

    …il 2013 sara’un anno da wow Alicina mia ! Super lovvve u !
    THE BEST IS YET TO COME <3!

  • Elena says:

    Cara Alice,
    noto che la prima parte è al plurale, mi piace che pensi non solo a te ma a tutte le donne che come te hanno sofferto e poi sono risalite…
    e poi leggendo l’elenco finale ho pensato che con te quest’anno abbiamo condiviso tante cose, alti e bassi, emozioni, dolori. Certe volte penso che conosco meglio te delle mie amiche, è veramente strano che attraverso un computer si possa creare un rapporto ed un affetto ed esprimere cose che magari vis à vis non riusciremmo a manifestare!
    comunque cara mia Aliciotta-Otta, Gipsy con i tatuaggi, ti posso solo ringraziare di avermi fatto provare tante emozioni, ed ogni volta emozionarmi davanti al computer..TI AUGURO VERAMENTE OGNI BENE, TE LO MERITI!!!
    un’abbraccione forte forte
    Elena

  • LiV says:

    Tu sei bella!!!! Bella tanto!!! E questo post è stupendo da togliere il fiato…
    Un abbraccio, meravigliosa Alice
    LiV

  • Anonymous says:

    …Ti dirò…ladro sì, ma quello è di evitarti tanti problemi è stato comunque un gesto carino…combinazione di epicfail & win :)…
    Il 2013 sarà bellissimo. Maya permettendo. Ma non mi pare siano ancora qui, quindi qualcosa nelle loro profezie dev’essere andato storto. Un bacio, buon inizio di giornata.

    Elisa

  • Stefy says:

    … aspettando che asciughi lo smalto rosso leggo questo post e ora come faccio ad asciugare le lacrime??
    è già il secondo post in cui mi fai commuovere!
    quello sulla tua mamma speciale, che mi ha fatto venire tanta voglia di abbracciare la mia… e questo, in cui mi è venuta tanta voglia di abbracciare te!

    smalto rosso per togliere il grigiore di questo fine anno segnato dalla rabbia e dalla frustrazione per aver perso la battaglia in difesa del mio teatro e per aver ricevuto in cambio il contentino di un lavoro che mi porterà non so dove a fare non so cosa non so con chi… di sicuro lontano dai mie colleghi e ormai erano la mia famiglia qui a Roma…
    eppure tutto questo dolore deve avere un senso, deve sancire un inizio.
    e così oggi, unghie laccate, piega prenotata, anche io come te cerco il buono nelle brutte situazioni.
    e il tuo lupin gentiluomo ci fa sperare che anche in chi fa cose cattive qualcosa di buono ci sia sempre…

    quanta strada fatta insieme amica mia in questi 12 mesi! uff!
    e quanto siamo cresciute e cambiate… da non credere!
    buona parte della mia nuova me la devo a te! a te e a questo nuovo modo di affrontare la vita.

    sei splendida e forte.
    il 2013 sarà un nno bellissimo, lo so.
    e guardandoci indietro penseremo a questo 2012 come il trampolino per voli inaspettati in cieli bellissimi e nuovi, tutti da scoprire.

    goditi il fine anno e questi pochi giorni al natale!
    ehi, anche io ho fatto l’albero! e anche al mio fidanzato eterno è venuto un pò di spirito natalizio… che magia!!!
    un abbraccio
    Stefy

    • alice says:

      Stefy tu mi commuovi con quello che scrivi.
      E non sai che forza mi dai ogni volta.
      Non ne hai la minima idea.

      We fall 7 times, but we stand up 8.

      mille e più baci a te.

  • Alem says:

    Questo 2012 è stato carico di ansia, di lotta, di nervosismo, di dolore e di sofferenza, ma pieno di momenti e di sorrisi, che solo le persone che scegli e che sinceramente ti scelgono, sanno e riescono a regalarti.
    E’ gioia e serenità quella vera della mattina quando ti svegli e ti senti leggera, dopo una notte di quelle che ancora ti batte il cuore se ci ripensi.
    Io mi auguro ( e ti auguro) solo questo, tanta schifosissima LEGGEREZZA, di vita, d’animo e di sentimenti, che non è mai troppo tardi, che di tempo ce n’è, e ce ne abbiamo.
    (Io il tuo lupin lo amo!)

  • A...lessandra says:

    leggevo questo post…commossa, perchè abbiamo vissuto anche noi un pò del tuo 2012, grazie a quello che scrivevi qui, e mentre leggevo….è arrivata contemporaneamente una bellissima sorpresa….ho il cuore che è una bomba di emozioni.
    Sei tu che le regali…con quell’anima di macramè (cit.) che non ho mai conosciuto in nessun altro…così preziosa e delicata…
    il tuo 2013 sarà una Favola, La Favola…questo il mio augurio per te.

    perchè meriti tutto il Bene, l’Amore e la Gentilezza da parte di questo mondo, mia adorata.

    Merry Christmas sweetheart!
    <3

  • Anonymous says:

    Cara Alice, seguo il tuo blog in silenzio da qualche mese, ma con un post così bello e caro non posso far altro che augurarti di trovare tra i doni di Babbo Natale tutto il bene e la serenità che desideri e ti meriti per l’anno prossimo, buttando, facendone tesoro, i momenti brutti di questo 2012 per lasciare posto a un 2013 che aspetta solo di essere vissuto, pieno di baci, abbracci, coccole e risate!
    Un bacione grosso!

    Federica

  • Anonymous says:

    Cara Alice, seguo il tuo blog in silenzio da qualche mese, ma con un post così bello e caro non posso far altro che augurarti di trovare tra i doni di Babbo Natale tutto il bene e la serenità che desideri e ti meriti per l’anno prossimo, buttando, facendone tesoro, i momenti brutti di questo 2012 per lasciare posto a un 2013 che aspetta solo di essere vissuto, pieno di baci, abbracci, coccole e risate!
    Un bacione grosso!

    Federica

  • Melania says:

    Le prime righe sembrano le frasi di un foglietto illustrativo, “leggere prima dell’uso” in questo caso “guardare prima della lettura”, sì perchè ci vuole e ti prepara alla botta finale,questo post mi porta indietro mi costringe a guardare le cose positive e quelle negative del 2012 e poi a ripensare alle cose fatte, dette o a quelle non fatte e non dette, al brindisi della notte di capodanno a quante aspettative, emozioni , voglia di crescere, fare a quanta speranza c’era in quel brindisi ed in quelle bollicine ed ora si ricomincia come sempre con grinta prendendo il brutto ed il bello dell’anno passato portandolo con noi, nella valigia dei ricordi per cercare di essere migliori, più forti, di avere coraggio sempre e di essere più padroni della nostra vita…
    Ma ora c’è prima il Natale, quindi mi godo questo clima così festaiolo e caldo e poi si penserà al futuro…

    Ma lo sai che io ho avuto la stessa esperienza con un Lupin che non è stato proprio un gentleman come il tuo , perchè il furto è avvenuto il giorno del mio compleanno e poi a me le chiavi di casa non me le avevano mica lasciate in un sacchettino, quindi io tripla sfortuna 3-o per me 🙁

    Baci,
    Melania.

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.