Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

E se domani.4 sleeps to go till xmas and 1 to Maya’s DDay.

E se domani fosse la fine del mondo, come predicavano i Maya.
E se domani fosse solo la fine del mondo così come lo conosciamo.

Rimpianti?Rimorsi?
Io ho solo ricordi.

Si forse rimpiango di non essermi comprata la Constance di Hermes. O di non aver fatto in tempo ad andare a Shanghai e alle isole Cook. E forse anche magari di non aver baciato Fabri Fibra, avvolta in un fantastico abito di Giambattista Valli o in quell’incanto di abito ricamato rosa cipria lungo che ha Valentino in vetrina in questi giorni.

Però, io sono serena.felice.

Ricordi bellissimi, immagini, fotografie di visi, baci, mani, parole stampate nel mio cuore che nessun Alieno potrebbe mai strapparmi. Nessun meteorite potrebbe mai scalfire.
Ho visto posti, conosciuto persone, immaginato pensieri e vissuto sogni.
Se domani fosse la fine del mondo vorrei proteggere le persone che amo e sapere che ovunque andremo ci ricorderemo sempre, e vorrei accertarmi della loro felicità.
Se domani ricominciasse il mondo lo vorrei basato su una filosofia piumone, con nelle strade sempre buona musica, così che ad ogni momento corrispondesse una canzone, e forse tutto sarebbe più rock. O più romantico. Insomma non so come sarebbe esattamente ma sarà come quando la musica bella fa sentire quando la si intercetta per sbaglio alla radio o la playlist dell’iphone te la spara a palla in macchina.
Se domani ricominciasse il mondo vorrei regalare alla mia famiglia serenità, gioia profonda esente da invidia, allegria riparata da sorrisi e una casa in Costa Azzurra.
Se domani ricominciasse il mondo vorrei una macchina spazio temporale che ti faccia piroettare in pochi secondi tra NY, Parigi e Bali, senza vincoli di aerei e spostamenti e vorrei anche che si inventassero delle scarpe come quelle di Dorothy che ti riportano subito a casa appena senti il cuore che batte più piano.
Se domani fosse l’alba di un nuovo giorno, vorrei che dai rubinetti uscisse Perrier, e che i bagni caldi fossero a base di acqua termale.
Se domani fosse un nuovo inizio vorrei tastare tutto questo Amore che proviamo, che ci portiamo dentro e che zampilla da ogni poro della nostra pelle lattea perchè allora si! il mondo sarebbe veramente fico, perchè allora si! profumerebbe di buono e sarebbe rock e sarebbe incantevole come noi e non ci sarebbero più dolori,stress, malattie,catastrofi, vecchi draghi noiosi o stupide invidie e agli angoli delle strade distribuirebbero Mottarelli alla viola.
Se domani fosse un nuovo inizio io metterei fuori legge le diete e i dolcificanti: fonderei una Repubblica basata sul burro, lo zucchero e le uova.
Se domani mi rapissero gli alieni chiederei loro di poter fotografare sempre tutti i cieli in cui mi porteranno. e di avere con me le mie magliette a righe e le foto dei miei fratelli, della mia famiglia.

Ma noi scegliamo di credere diversamente e di fidarci.
E allora.

Noi domani aspettiamo il nuovo inizio bevendo Champagne e Grey Goose.
Noi domani cuciniamo tutte le cose che ci piacciono di più, abbiamo comprato 700 gr di burro, Miss Child sarebbe così fiera di noi
Noi domani ci vestiamo in festa perché siamo come il Lord di Titanic: ci mettiamo i nostri abiti migliori, e se affondiamo, affondiamo belli, eleganti e stra giusti.
Noi domani balliamo e balliamo e poi sabato ho un’Ancora che mi aspetta, le coccole della mia sorella, i regali last minute, le mie migliori amiche da baciare e coccolare.La mia mamma da portare allo Schiaccianoci.Cene e pranzi da mangiare.Piste da sci, tanto sci.
Noi domani scegliamo di metterci di nuovo, e più di prima, a disposizione della Vita, delle Stagioni, del Fato, della Serendipità. Di questo meraviglioso percorso che stiamo compiendo, al di là di qualsiasi programmazione.
Noi domani scegliamo di guardare oltre alla superficie delle persone. Scelgo di guardare nei tuoi occhi e tu che prima eri mio nemico ora sei il mio migliore amico, a riprova del fatto che nulla è come sembra e che adesso siamo solo più sveglie, non disincantate. Più rapide, veloci, attive e presenti al presente e alle persone che ci circondano, per non sbagliare più. Per essere certe questa volta di non essere più in un paese delle meraviglie fatto di aria, ma invece costruito su basi solide. ma sempre delle meraviglie, Meraviglia come noi.
Pronte a saltare, a fare un volo come i fratelli Wright, e a documentarlo queste volta con foto colori e pastelli.
Noi scegliamo domani, e da domani,di non rinunciare ai nostri sogni e di soprattutto non rinunciare a noi stessi.

Riprendo un augurio di una mia cara amica, e lo giro a voi: “che sia un natale e un anno pieno di soddisfazioni, serenità, Amore (nota bene la A maiuscola!), dolcezza, e anche rivincite, che quelle ci vogliono sempre.”

Meno quattro giorni al Natale.
Keep up the good.
print

Print

6 Comments

  • A...lessandra says:

    che sia da domani, dal 1° gennaio, da un nuovo bacio o da un nuovo battito di cuore…io ti auguro solo un nuovo mondo, tutto tuo, fatto di te e delle persone che ti amano, in cui si respiri profumo di vaniglia e di cannella, in cui non faccia mai troppo freddo, in cui splenda sempre il sole sul tuo viso e le lacrime siano solo di gioia!

    Non vediamo l’ora di vederti in glitter e paillettes, a ringraziare i Maya per una serata di risate e tacchi, leccornie e bollicine.

    enjoy it sweetie.
    wish I was there

  • Melania says:

    E se domani finisse il mondo,
    tra i miei vorrei,
    vorrei proprio che il tuo pianeta “A gipsy in the kitchen” si salvasse
    con le sue parole, riflessioni, esperienze, condivisioni ed immagini per rimanere nel tempo ed essere scoperto da un’altro mondo per stupire ancora,ancora ed ancora
    e portare pace, gioia e serenità .
    Ma se domani ricominciasse il mondo ,
    tra le poche cose che non cambierei è, proprio, questo blog, la mia infinita curiosità, il mio sentirmi perfettamente il pezzo piccolissimo ma importante del mondo, l’amore per i miei cari, lo spirito ironico e quel sentirmi così bene con gli altri dopo una grossa risata.

    Baci,
    Melania.

  • Anonymous says:

    Ecco il 21 è arrivato
    e tanto scompiglio, per nulla, ha portato.
    Ora, con il Natale alle porte
    la nostra felicità potremo gridare forte!
    Nina

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.