Legally Blonde. From marieclaire.it with love

Metti una sera a cena da Pillo.
Metti una sera a cena da Pillo con tutti i nostri amici veri, quelli che fanno bene all’anima e al sorriso.
Sorriso, sorriso, sorriso.
Nessun ristorante, che a noi piacciono le cene che coccolano, dove puoi mettere canzoni sciocchine e ballare in cucina, tra una risata e un bicchiere di vino.
Ognuno porta qualcosa, noi combattiamo l’austerity così.

E allora fuori nevica e tu passi il pomeriggio del sabato tra il piumone e la cucina, infornando, impastando, e cuocendo.
E qui un dilemma: cioccolato bianco o cioccolato nero?
Come dire, biondine o morettine?
Io rientro in quella categoria di brunettine che con l’estate hanno tra i capelli raggi di sole e lentiggini sul naso.
Ma nella mia gioventù da punkabbestia per bene, sono stata biondissima come Platinette in versione magra e perfino rossa.
Ho adorato Legally Blonde e in effetti quando guido assumo le sembianze della più svampita delle bionde.
E poi: io adoro il cioccolato bianco.



Così, forte delle 4 tavolette che avevo in casa ma soprattutto forte del fatto che voglio che i Valentini mi eleggano a loro musa in tempo record e quindi devo avere la silhouette di Natalie Portman, ho deciso di riempire la casa di questo profumo di burro fuso con cioccolato.
Aggiungi che nevicava.
Aggiungi che era tutto soffice e bianco.
Aggiungi che avevo Fabri Fibra che cantava per me e una birra scura a farmi compagnia.
Et voilà, le nostre biondine sono state sfornate.
Con tanto di lamponi, perché anche se fuori l’inverno detta leggi e impone Sorrell ai piedi, noi sogniamo l’estate con i suoi frutti rossi e i piedi nudi nel parco, sull’erba.


Biondine ai lamponi…
per 16 pezzi
lamponi 500g
farina 180g
cioccolato bianco 180g
zucchero 120g
burro 100g
uova 2
lievito per dolci una punta
scaglie di mandorle 2 cucchiai
Far sciogliere il burro insieme al cioccolato al microonde. Versare la farina in una ciotola, aggiungere lo zucchero, il lievito e una presa di sale, mescolare. Aggiungere poi il cioccolato fuso insieme al burro e le uova, mescolare con un cucchiaio fino a ottenere un’impasto liscio e versarlo in una teglia quadrata (24cm di lato la mia). Disporre quanto più lamponi sul dolce, premendoli nell’impasto. Spolverare con le scaglie di mandorle tostate in precedenza e infornare a 180°C per circa 30 minuti o fino a quando il dolce sarà rappreso e dorato. Sfornare, lasciar raffreddare completamente e tenere per qualche ora al fresco prima di tagliare in 16 quadrettini.

oggi mi trovate anche qui
http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli
print

Print

4 Comments

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.