Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Little talks – 4 video, una ricetta e un quaderno.

La mia adorata Chiara mi ha regalato Felicità questo weekend.

E nel sacchetto che conteneva abbracci, un libro, le sue coccole, una candela e un brunch delizioso, c’era anche un quaderno bianco da scrivere.

E la riflessione è venuta spontanea: un quaderno pieno di pagine che aspettano di ricevere inchiostro, come questo 2013, detto anche duemila e credici.
Un anno nuovo ci aspetta, e aspetta di far accadere i nostri sogni e il nostro destino.
Io questo anno vorrei scriverlo con un inchiostro azzurro come il cielo nei giorni più tersi, quando ti metti la musica nelle orecchie cominci a camminare e ogni canzone sembra scritta per te da cantanti innamorati.
Nessun progetto, che amiamo l’imprevidibilità e la sorpresa.
In questo quaderno scriverò la ricetta delle mie madeleines, che vostra Signora delle madeleines non può peccare di raccogliere tutte le varianti. Scriverò per esteso i sogni che faccio al mattino. Stamperò istantanee.Sorrisi. Canzoni. Cieli e righe. Smalti rossi e blu. Forse anche verdi.

Voglio tulipani bianchi e un vaso decorato antico dove metterli.
Voglio il cioccolato alla lavanda.
Voglio che mi passi il mal di schiena.
Voglio smettere di sognarti. Dicono che quando si sogna qualcuno, è perchè questo qualcuno avverte in tale momento storico una nostalgia fortissima di te. Bene, se così fosse, alza il telefono e abla con migo. Basta affollarmi i sogni.
Voglio sorridere nel mezzo di un bacio.
Voglio un ulivo fuori dal mio balcone.
Voglio che abbiamo vinto alla lotteria dell’epifania.
Voglio vivere con meno cose materiali e più piaceri semplici.
Voglio andare al mercatino a vendere tutto quello che non uso più.
Voglio trasferirmi a Bali. O a Formentera. Andre adorato mi porti con te nei tuoi 18 mesi sabbatici?
Voglio ricordarmi di mettermi il burrocacao alla rosa prima di dormire.
Voglio più tempo per fare tutto: leggere i miei libri. Abbracciare la mia famiglia. Parlare. Indossare le magliette a righe.Sciare. Ballare. Cucinare.Accendere candele. Scrivere.Bere cappucci chiari. Passare pomeriggi al museo.Chiamare le mie amiche.
Voglio sposare Fabri Fibra. Ma anche Jack Johnson va bene.
Voglio imparare a memoria Ho Hey.
A proposito di voglio l’erba voglio, oggi ho ricevuto una email da Renato, un mio carissimo amico, nella quale spiega la legge di attrazione.
Buffo, ho letto tre libri su questo, appunto quest’estate , mentre abbronzavo le mie regali chiappette a Formentera e la sabbia era la mia migliore amica.
Comunque, ecco un copia e incolla, chè mi sembra il modo migliore per dare un buongiorno a questa settimana.
Io copio e incollo, cito le fonti – renato e nel largo prospetto il Dottor Joe Vitale – e spero di fare cosa gradita.
🙂
  1. Sapere cosa non si vuole. in generale le persone sanno benissimo cosa non vogliono, perché ne palano sempre, ebbene qui è prendere consapevolezza di cosa non si vuole per poter accantonare definitivamente questo punto e potersi concentrare sugli altri che seguono. Perché sappiamo benissimo che l’uomo è una calamita che attrae ciò su cui si concentra, e continuando a concentrarsi su ciò che non si vuole si attira proprio quello, quindi BASTA! E’ ora di metterli in archivio e andare avanti.

  2. Scegliere quello che si vuole: un ottima domanda che ci aiuta a pensare potrebbe essere questa: “Che cosa voglio per migliorare dentro di me?”, “Che cosa voglio?” . Se questa non vi aiuta provate a trovare la vostra DOMANDA perché la nostra mente, il nostro cervello DEVE rispondere alle domande, non riesce a non rispondere. Vi è mai capitato di farvi una domanda, sul momento non avere a disposizione una risposta, però dopo un ora o anche più la classica lampadina si è accesa e la risposta ha fatto capolino nella vostra mente??? Ebbene questo è un metodo geniale per mettere in moto i vostri neuroni e per avere sempre risposte. Farci queste domande ci aiuta a concentrarci su ciò che vogliamo e facendo questo ci mettiamo nella giusta direzione per ottenerle.

  3. Liberarsi da tutte le convinzioni negative e limitanti: le convinzioni negative e limitanti sono state create lungo l’arco di tutta la nostra vita, e soprattuto sono supportate e mantenute in vita da abitudini. Cambiando le nostre abitudini, miniamo il campo su cui si ergono le nostre convinzioni negative e limitanti, e usciamo dalla zona di confort creando un momentaneo disagio, sono d’accordo, però questo ci porta a ampliare la visione della nostra vita e a far si che nuove credenze positive entrino. Cosa sono le abitudini??? Le piccole abitudini sono ad esempio cosa si mangia a colazione, dove ci si siede a pranzo, la strada che prendiamo per andare a lavoro… sempre le stesse cose, la stessa sedia, la stessa strada… Il cambiamento porta un dissesto che però alla fine ci dà la possibilità di vedere le cose da un angolazione diversa. Per le abitudini grosse è necessario un cambio di pensiero, che può essere agevolato con tecniche di auto aiuto e meditazione in molti casi.

  4. Percepire come sarebbe avere, fare o essere quello che si vuole: Immaginare…. immaginate, create il vostro film, la vostra scenografia e mettetela in atto… visualizzate il film di ciò che vorrete avere con voi come personaggio principale che vive, sente , usa ciò che desidera…. Se non riuscite a visualizzare allora scrivere il vostro romanzo, la vostra scenografia, siete voi il protagonista, scrivete tutto nel dettaglio, anche il colore del vestito che portate non lasciate nulla al caso… Se non riuscite né a visualizzarvi né a scrivere allora mimate ciò che volete, fate la scenetta, magari davanti a uno specchio.. inventate e vivete ciò che volete… sentitelo vostro, SENTILO CON TUTTO TE STESSO…. metteteci tutta l’emozione che potete.. tutta la passione, la tenacia, l’entusiasmo, la gioia e l’amore che potete provare…

  5. Prendere le distanze mentre si agisce sui propri impulsi intuitivi, e permettere ai risultati di manifestasi. Prendere le distanze??? Ma come??? Certo dovete prendere le distanze per un semplice motivo, primo non interferite con il risultato, secondo se desiderate una cosa, ma vivete con gioia anche senza, allora state certi che si manifesterà, sopratutto perché siete fiduciosi che si manifesta… Lo scopo è desiderare ma con spirito giocoso e senza attaccarsi ad esso perché l’attaccamento a ciò che si desidera genera bisogno, e il bisogno genera altro bisogno e la cosa che desideriamo si allontana purtroppo!!!!
Io ho cucinato, sabato sera. Ho cucinato un plumcake per il mio papà che era il suo compleanno e per farlo mi sono messa un abito da sera bellissimo.
Prima o poi imparerò a farli con la musica, e uno tutto insieme, e non in più riprese.
Vi prego di non ridere troppo, piuttosto notate la coroncina hippie style, il rossetto rosso e lo scoordinamento nel selezionare gli ingredienti…
🙂

Il risultato, nonostante i video disconnessi, è stato eccellente.
Ecco la ricetta:
200 gr di burro
25 gr di burro salato
cioccolatini e duplo avanzati dalla Befana e da Natale
150 gr di farina
150 gr di zucchero
50 gr di farina di mandorle
4 uova.
Cranberries
1 bustina di lievito
Sbriciolare il cioccolato e tagliare grossolanamente i cranberries.
far sciogliere il burro.
Nel mentre unire tutti gli ingredienti, e poi il burro. mescolare con l’aiuto di una frusta.
preriscaldare il forno a 180°C. Informare a 160°C per un’ora e mezza.
hashtag #sweetjanuary
print

Print

20 Comments

  • Stefy says:

    DUEMILA E CREDICI mi piace tantissimo!
    adoro adoro adoro
    Adoro la nostra Alice così positiva
    la adoro in quel bellissimo abito (sei stupenda)
    adoro la lista spedita dal tuo amico Renato che hai pubblicato

    e proverò di certo a fare questa bella ricettina!

    -1 giorno alla grande sopresa, non vedo l’ora!!!

    io ho deciso di lasciare ancora per una settimana l’albero di natale… per me sarà una settimana durissima, fatta di lotta e lacrime… da domenica prossima il mio teatro sarà quasi chiuso e le mie colleghe se ne adranno… non so che ne sarà di me…
    Ma credo che tutto questo dolore porterà a delle novità bellissime! si si, ci credo!

    un abbraccio
    Stefy

  • Anonymous says:

    …che dire…duemilaCREDICI è una parola che mi tatuerei, giuro!
    Sei splendida in cucina con l’abito da sera e la coroncina, bella, bella, bella.
    Anche io a volte passo l’aspirapolvere con pigiama e tacco 12, così, giusto per non perdere l’abitudine 🙂
    ti voglio bene cherie

    Elisa

  • Giada Straci says:

    Vestito splendido e anche tu dentro! Inizio a comprendere sempre più la descrizione del tuo profilo e il titolo del blog 😀 Anch’io come te adoro mettermi in cucina e preparare qualcosa, preferibilmente dolce, ma sempre per gli altri evitando di farne restare più di una fetta per me ^.^ Mi hai dato un’ottima idea, sarebbe carino ogni tanto pubblicare qualche dolcetto fatto con le mie mani 😀

    ps: ti auguro di farcela con il nuovo quadernetto, perchè io queste promesse le ho fatte un sacco di volte, ma valgono solo per le prime 10/15 pagine 🙁 ahahahaha

    thedemetrastra.blogspot.it

  • Francesca says:

    ti lovvo!!!!! un sacco!!!! sei sempre più bella…e se solo riuscissi a cucinare senza sporcarmi tutta, mi metterei anche io un super abito da sera!

    La Curva Lugano-Gentilino

  • Martha says:

    Bella bella bella, seguirti e ritrovarti così stupendamente splendida!! Che sia un anno carico di cose belle e leggere, di amore e serenità. Che poi a noi basta poco, no? 🙂
    Adorata mia, mi fai morir all’opera in Stella. Divina.

    Tanti baci al profumo di lavanda. Che noi abbiamo già in testa la primavera.
    <3

    Martha

  • A...lessandra says:

    OHMIIODDIOOOOOOOOOO mi ero persa il possssssst!!!!!!!
    come ho potuto????

    tesorina quanto sei bellaaaaaa….e quel vestito sta bene solo a te e kate moss!!!!
    divinaaaaaaaa!!!!(purtroppo ho visto i video senza volume essendo circondata oggi…ma appena arrivo a casa me li vedo come meritano!)

    Immagina, sogna e realizza piccola grande Alice…e il tuo film sarà splendido, lo sò!
    noi siamo con te…ti supporteremo sempre e cmq…e per domani fingers, legs, arms and everything is crossed!

    luv ya!
    <3

  • sono senza parole. la meravigliositudine di quel vestito? muoio

  • Anonymous says:

    Innanzitutto…buona anno 2000ecredici (troppo forte!) a te Alice e a tutte!
    Ma, dico, rimango un pò assente e ci sono sconvolgimenti epocali 1) il banner nuovo, molto stiloso, un misto tra grease lightining e dirty dancing) e poi…cosa succede domani, cosa (e dove) mi sono persa???
    Comunque, ragazza mia, tu sei troppo magra, bellissima ma troppotroppo magra… Nina

  • A....lessandra says:

    come promesso….video visti!
    tu MI FAI MORIRE!!!!!
    😀
    sei perfetta x un programma tutto tuo…Pasticci&Pasticcini by Otta
    e SI! sei magrissimissimissimissimaaaaaaaaaaa!!!!adorooooooooo smalto, rossetto e vestito MUOIO!
    sembra fatto per te!!!!

    splendida!
    tanto amore SOLO per te!

  • cla says:

    Grande Alice, ci stai facendo penare con la tua sorpresa, ma io avevo indovinato già qualche post fa. Lo so, posso sembrare presuntuosa, ma è solo la gioia di imparare a capire i tuoi pensieri e desideri. duemila e credici. sempre.
    cla

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.