Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

If it makes you happy.

Io non so cosa sia.

Se ti rende felice, io oggi indosso righe, righe e righe ed è domenica e profumo di Mustela, ed è domenica e questa mattina ho adorato i nostri whaztup ed è domenica e magari questa sera mi mangio una pizza e mi bevo una birra.

Se sono felice, forse è perché mentre camminavo, ascoltavo la mia musica e Milano era soleggiata, tiepida, un preludio di primavera, quasi e io ascoltavo i Lumineers ed ero qui, presente al presente.
Non so se è perché ho visto foto bellissime di ricette che farò, non so se è per il toast all’avocado e lime di questa mattina, a colazione, o perché questa sera cucino le apple tart.
Se sono felice è perché finalmente la mia mente non fa più programmi, e quindi riesco a vedere le cose, senza offuscarle di aspettative, ed è bello è così semplicemente bello accorgersi di dettagli che prima si tralasciavano per inseguire un’idea appiccicata a qualsivoglia aspettativa dell’intelletto.

“La felicità è un pensiero, quindi smettila di fari domande”.
Forse è stato l’sms di mio padre: “ti voglio bene”. Papà, non sai quanto te ne voglio io di bene e quanto mi riesca tremendamente difficile vedervi così poco. O forse quelle magiche parole di mia mamma in cui mi legittimano a pensare che come sono vado bene, che la leggerezza è un pregio dell’anima, un lusso riservato a pochi..
Sicuramente è per Madness dei Muse, che mi piace veramente tanto e mi fa ballare e cantare.Anche Ho Hey dei Lumineers che mi fa credere che tutto il mondo è paese e che è così facile re innamorarsi, re fidarsi, re sorridere, re abbandonarmi completamente a un nuovo profumo e a un nuovo odore di pelle.

Forse perché ho voglia di Venezia.
Forse perché quello che ti ho detto è vero: the world is our destination.
Quindi andiamo.

Forse è perché ci piacciono le cose semplici.
Forse.
Che quando ci addormentiamo,possiamo sognare assieme?

Un sorriso.

Il concerto di Glen Hansard.
Il tempo per la Toscana, quasi.

Bello come il caffè caldo al mattino il “bien a vous” che ho letto oggi in una mail inviatami per l’accredito alle sfilate: bene a voi.
Bello come un tramonto caldo sull’orlo dell’estate il fatto che noi eterne romantiche anche se ci facciamo tatuaggi,ascoltiamo i foo fighters e rock and roll diventa la nostra parola preferita, ecco, alla fine noi eterne romantiche amiamo la nostra anima macramè.

Confortante come un piatto di paccheri al pomodoro e basilico che finalmente Sanremo e il Carnevale sono passati. E sono passati, e possiamo tirare un sospiro di sollievo perché vuol dire che anche Febbraio sta per finire, Viva Dio.E a me Gennaio e Febbraio mica piacciono.

Non so se perché grazie al garage sale ho liberato e fatto spazi: viaggio leggera, adesso.

Forse anche sarà perché le giornate si allungano e io sogno di pigri pomeriggi al sole a mangiare patatine e a bere vino bianco ghiacciato, distesa su una coperta, in un parco.

Non so esattamente, però oggi sono felice.

E la felicità, come abbiamo detto, è un pensiero.

print

Print

7 Comments

  • laura miglio says:

    “sii profondamente superficiale”. un augurio. un’ambizione. un impegno. una stato di essere, di sentire, di vedere. per scansare le nuvole e sentire il sole sulla pelle. Buon lunedì Alice, ai tuoi tatuaggi e ai tuoi pizzi…faccie diverse della stessa moneta d’oro…

  • laura miglio says:

    “sii profondamente superficiale”. un augurio. un’ambizione. un impegno. una stato di essere, di sentire, di vedere. per scansare le nuvole e sentire il sole sulla pelle. Buon lunedì Alice, ai tuoi tatuaggi e ai tuoi pizzi…faccie diverse della stessa moneta d’oro…

  • Anonymous says:

    Beh, parafrasando qualcuno che ci piace tanto….Venezia è sempre una buona idea. Sopratutto in questo periodo, che carnevale è terminato e manca ancora un pò all’invasione turistica di primavera. Perchè Venezia è l’unico motivo per amare questo mese gelido e nebbioso..camminare per la città, senza motori, solo i rumori dei passi e dei propri pensieri.
    Nina
    Ps. cosa aspetti ? Corri a prenotare il treno che manca poco alla fine del mese 🙂

    • alice says:

      Oh nina..correrei ma parto per parigi…ma appena torno venezia, here we come. Con i bacari e gli aperitivi lunghi e belli guardando i canali.
      un bacio

  • A...lessandra says:

    oh che bello sentirti felice come quelle gambe immerse in acqua di fiori…io già la sento la primavera….mi basta un cielo azzuro e febbraio sembra solo il passaggio forzato ma breve, brevissimo per quel meraviglioso periodo dell’anno ….periodo in cui ci delizi di foto di fiorellini appena sbocciati che incontri per le vie di Milano e dei tuoi outfit freschi freschi di nuova collezione!oh, j’adore!!! 🙂

    <3

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.