Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

L’Amore è una cosa semplice.E adesso adesso adesso te lo dimostrerò.

Eh, lo so.
Purtroppo ora tocca a te.

Adorata non sai quanto avrei voluto che M A I arrivasse questo momento, anche per te.
Era nell’aria, lo sapevamo.
Lo sapevamo da Londra, forse da prima.
E cosa serve adesso ripeterti tutte le frascate che ti tiro ogni volta che parliamo, per implorarti di reagire?
Guardo quel bel musino, che è lo stesso musino con cui correvo da piccina, sguazzando per la piscina, o quello stesso muso che mi sorrideva tra confidenze adolescenziali. Guardo quel muso che è senza sorriso da troppo, e vorrei solo proteggerti da tutto questo dolore, perché se anche dicono che sarà utile, questa sofferenza, rimane sempre sofferenza.
E fa male.
E come ti ho già detto, sarà dura, difficile e di colore nero.
Non è facile.
Nessuno ha detto che sarebbe stato facile.
Sarà fottutamente difficile, e il peggio deve ancora venire.
Però ci siamo noi con te.
Però ne vale la pena: perché la vita deve andare avanti, e deve andare avanti meravigliosamente bene perché è un viaggio di sola andata e bisogna avere il coraggio di provare a stare bene.
Ti toccherà ubriacarti e vomitare nel bagno, prima di dormire, e ti sembrerà di essere tornata alle prime serate in discoteca.
Avrai rigurgiti adolescenziali e ti prometto che ti porterò a fare un tatuaggio da Pikkio.
Butterai soldi in abiti che mai più metterai e ti si stringerà il cuore al pensiero che lui non ti vedrà mai indossarlo.
Ti riconoscerai in ogni canzone triste, e ti odierai per quanto ti sentirai patetica.
Sarai colta da attacchi di panico in mezzo alla strada e ti girerà la testa e ti sentirai disorientata, confusa, in una parola: persa.
I sensi di colpa, il dubbio di non aver fatto abbastanza per salvare la tua storia d’amore ti terrà sveglia la notte, per notti ancora.
Ti butterai nel lavoro e mai come ora ringrazierai Iddio, la Madonna e tutti i Santi in paradiso di avere un capo rompipalle che ti fracassa le scatole con mille richieste assurde.
Ti troverai ad annusare un libro per ritrovare un po’ del suo profumo, che irrimediabilmente svanirà molto prima del suo ricordo.
Ti stupirai da quanto tu ad un certo punto, non sentirai più nulla. Ma nulla. Il vuoto, totale e incombente.Sarai impermeabile a qualsiasi emozione, quasi apatica.
Tu che ti innamoravi al primo bacio, ecco proprio tu, non proverai più niente, niet, nada.
Il tuo inconscio ti tirerà brutti scherzi: lo sognerai in ogni come e in ogni dove, e una notte spazientita ti sveglierai piangendo pregando la fatina del sonno di smetterla, per pietà.
Ti ritroverai per le mani fotografie, regali, tracce della vostra vita insieme, chiamerai in lacrime la tua migliore amica e ti stupirai nel non saper cavare un ragno dal buco, e butterai tutto nel cestino, sperando che questo rito possa aiutarti a non pensarlo più.
Ad un certo punto, non capirai come sei finita davanti a una pizza a piangere così tanto da non riuscire a respirare e in una città non tua, per giunta.
Dovrai imparare a surfare tra onde alte, altissime. E avrai paura, domanderai dove questo ennesimo terremoto che si è abbattuto su di te, ti porterà.
Andrai a ballare, conoscerai ragazzi, visi, facce, volti, e con alcuni di questi ci finirai pure a letto, ma non ti preoccupare: anche qui, non proverai nulla. Né un battito di cuore, né una farfalla nello stomaco, né l’esigenza di rivederlo, tanto meno. Ma è occhei anche questo.
Sarai stordita all’inizio,da tutta questa libertà. Forse ti sentirai sollevata, e penserai, all’inizio di stare occhei, tutto sommato. perché la libertà improvvisa è una droga che ti stordisce, ma poi il pusher ti chiede il conto e farà ancora più male.
Fa tutto parte di questa lunga convalescenza che ti toccherà passare.
Come ti toccherà guardare negli occhi questo dolore e come dice la mia mamma, saltagli sulla pancia, fino a quando rimbalzerai. Ma non evitarlo, perché altrimenti poi torna fuori in altri modi.
Ti scoprirai forte, ma così forte che mai avresti pensato.
Di buono c’è che perderai peso, perché il tuo stomaco rifiuterà tutto.
Vivrai con l’incubo di ricevere quella chiamata da amici comuni – che sta tranquilla: arriverà- che ti dicono che lui è già andato avanti, che ti aveva tradito magari, che è felice e in un’altra relazione e ti arrabbierai per quanto facile per lui sarà voltare pagina e non avere ripensamenti.
Tutto questo amore dove finisce?
Tutti questi ricordi dove vanno?
Ti dico una cosa:l’amore rimane, rimane lì, perché noi cuori che amano tanto e forte, non lo spengono come se fosse un interruttore. Però c’è una medicina, che è la più amara,ma quella che entra subito in circolo: la delusione.
La delusione prenderà il sopravvento su tutto, e tu non potrai fare altro che scrollare le spalle e scostare il pensiero, abituarti a scostare il pensiero, perché ciò che eravate insieme, adesso non esiste più.
Per fortuna.
Eh si: ti meriti un uomo che non abbia paura di rischiare tutto per te. Ti meriti un uomo che non veda l’ora di cominciare la vostra vita insieme. Scusami, ho sbagliato. Qui non parliamo di cominciare ma di evolvere la vostra vita parallelamente. Non stai chiedendo nulla che non ti spetti, ricordalo.
E preparati anche al fatto che stai per entrare in una fase della tua vita che ti farà dire, tra le lacrime, sicuramente, ma che te lo giuro sui nonni, ti farà dire: uao.
Ringrazierai per tutto questo dolore ma te lo giuro: ne varrà la pena, perché ti rimpossesserai di te stessa.
E allora sarà la primavera, di nuovo e inaspettata.
Testa alta bambola, che sei così bella da mozzare il fiato e quindi liberati: liberati da zavorre inutili.
Lascia indietro i tentennamenti. Ora non devi avere tutto chiaro nella mente,per andare avanti.
Sei già oltre tutto questo, e credo che in un angolo del tuo cuore tu lo sappia.
L’amore è una cosa semplice.
Se lui è così scemo da lasciarsi sfuggire una gran gnocca come te, tu sii intelligente abbastanza per lasciarlo andare.
Certe volte anche le cose migliori crollano, per far si che altre cose ancora più belle possano accadere.

Credimi: Tiziano aveva ragione.
L’Amore è, effettivamente una cosa semplice.
E un giorno, molto prima di quanto tu possa immaginare, arriverà una persona che te lo farà capire,e capirai perchè con il tuo (ex) lui non poteva funzionare.

Ti voglio bene.
Shine on you, crazy diamond.

Io sono qui.

( e ti riporto a Londra, a farci coccolare da zia Nutella, fumare davanti al camino e ti faccio anche scegliere per prima gli abiti da saccheggiare nel suo armadio…occhei, ti lascio anche la precedenza sul GBV che mi piace tanto.)

print

Print

13 Comments

  • elisa says:

    aggiungo: non smettere mai di lottare per quello che il tuo cuore esige. Non fermarti davanti al volere (o non volere) altrui. Hai detto bene Alice… non c’è niente che non ti spetti.
    mamma mia quanto mi riconosco in questo post, siamo davvero tutte “uguali”

  • Alem says:

    🙁 un altro cuore che non batte piu’.
    Ma lo accogliamo e lo stringiamo, fortissimo.

  • cla says:

    Bello scrivere lettere che potrebbero anche essere indirizzate a se stesse. E poi il nostro Tiziano diceva di essere stato troppo buono, lezione da tenere a mente per gli amori futuri… Alice, é meraviglioso avere amiche/ cugine come te!!!

  • Ho vissuto tutto quello che hai scritto, attimo dopo attimo, ed è proprio così: bisogna guardare negli occhi il dolore, bisogna affrontarlo, bisogna anche rischiare di affogare nelle lacrime, perché se no, se non lo si affronta, prima o poi ritorna, e ritorna molto più potente. Un abbraccio a te e a lei. E un messaggio per lei: tutto passa. Sembra impossibile, e sembra anche un po’ irrispettoso nei confronti di quello che c’è stato fino ad oggi, ma tutto passa.

    • alice says:

      Com’è vero.
      Nemmeno io ci credevo.
      Tutto passa.
      Ti lascia cicatrici, ti lascia malinconia e lacrime ancora da asciugare, ma poi tutto passa.

      un bacio

  • Saretta says:

    Arrivo qui tramite la Alem…e quanto serve a tutte leggere post come questi!Grazie ed un abbraccio!

  • Marzia says:

    avere un’amica che le scrive queste cose, la rende fortunata.
    e grazie anche da parte mia

  • BikeandHeels says:

    LE TUE PAROLE SONO PURA E SEMPLICE VERITA’!
    Complimenti perchè in queste righe sei riuscita a descrivere quello che tutte noi spesso e volentieri ci ritroviamo a provare!
    baci
    Fra

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.