Categoria | Agipsyinthekitchen | Home

Di Roma, dei "che", dei vorrei.

E niente, è che quando si è a Roma, e il cielo è blu e il piatto pieno di amatriciana, e il cielo è solcato solo da una riga bianca dell’aeroplano , si sta subito bene.

Roma quando c’è il sole ed è primavera è talmente bella che sembra uscita da un set cinematografico, di quelli della dolce vita, e poi è pieno di uomini in divisa che appena passi davanti ti mangiano con gli occhi e poi il roman way of living è leggero come piace a noi e istagrammeresti ogni angolo che comunque sono tornate le lucciole a Roma nei parchi del centro l’estate profuma.

C’è via Margutta che alla sera mentre torni a casa ti avvolge in pensieri sotto forma di lacrima che secondo me bisognerebbe boicottare le donne che piangono poco.

Quindi noi continuiamo a raccontare sogni, immagazzinare infatuazioni a collezionare scarpe e forme per budini.
Assaggiamo profumi e viviamo di battiti di cuore sparsi e farfalle nella pancia, a profusione se fosse possibile.

Che.

che io ho 8 tatuaggi di cui mio padre è a conoscenza solo di tre. che se qualcuno fa lo sbirro e gli legge questo post lui mi allontanerà definitivamente dalla famiglia, ripundiandomi, forse mettendomi accanto una badante che mi segua passo dopo passo o obbligandomi a fare il TSO. che devo trovare una soluzione che la stagione della piscina si avvicina e li vedrà e allora dovrò raccontargli che sono dei decalcabili.

che a me l’autunno piace tanto quanto i Lumineers.

che realizzare di essere la trasposizione di una vita che forse non sento proprio tutta mia, che non è molto me, ecco questo mi fa stropicciare tutta.

che ho paura perché mi manca tempo. per stare con i miei, per parlare con gli amici, per pensare, per leggere, per camminare, per la mia musica, mi manca il tempo accidenti. ed è un concetto più vasto del semplice capriccio di una ragazza cresciuta e viziata. mi manca il tempo per assaporare di più e meglio.

che quando sono seduta al posto del passeggero in macchina disegno con la mano cuori immaginari nell’aria fuori dal finestrino.

che riesco a mangiare un pacchetto di gocciole al cioccolato in un’ora.

che sono terrorizzata dagli scarafaggi e con l’arrivo dell’estate sono alla ricerca di trappole e armeggi per evitare di trovarne anche solo uno.

che mi trasferirei a Roma.

che mi trasferirei a Sidney.

che mi trasferirei a Formentera o al mare in un posto bello e caldo ma non caldissimo tutto l’anno che a natale deve esserci un po’ di freddo e che in questo posto porterei la mia mamma, e se fanno i bravi e non litigano porterei anche tutta la mia famiglia e amen, così sia.

che mi trasferirei.

che devo fare il cambio degli armadi e voglio vendere tutti gli abiti che ho bisogno d’aria e mi sento claustrofobica con tutto questo chiffon.

che voglio fare la marrmellata e domani forse la faccio.

che mi faccio leggere i fondi del caffè e magari pure le carte e il quadro astrale.

che sono un disastro con i soldi e che non risparmio e che devo pagare un sacco di cose e allora forse è questo essere incasinata che allontana le persone.

che mi colpevolizzo di tutto.

che disubbidisco sempre sia all’atterraggio che al decollo, e ascolto sempre la musica.

che sono in fissa con le rughe intorno agli occhi.

che sono in fissa con la borsa di Givenchy.

che sono in fissa con coachella.

che sono in fissa con le righe.

che sono in fissa e basta.

che sono un po’ superstiziosa quasi peggio di oronzo.

che a volte mi chiedo guardando indietro se ho fatto bene.

che a volte mi chiedo guardando avanti come sarà.

che a volte guardo ad adesso e penso che sono esattamente dove dovrei essere.

che mangio troppo formaggio.

che ci basta così poco per essere felici.

che voglio imparare il surf.

che voglio imparare lo spagnolo.

che voglio cucinare.

che voglio. punto. che l’importante è alimentare il voglio per darsi nuovi obbiettivi.

che l’Amore è una cosa semplice.

che forse sono un po’ random.

che grazie al cielo è il weekend.

che forse questo autunno mi faccio la frangia.

che ogni volta che guardo l’ora è doppia.Tipo: 11.11. 23.23. 09.09.15.15. Giuro, sempre.

che vivrei con abiti bianchi in cotone stropicciati e corti.

che vorrei fidarmi ma non mi fido.

che gli uomini con le infradito sono “ouch”.

che dimentico tutto.

che amo i camini accesi.

che oggi devo fare un sacco di cose. Ed è sabato. E piove.

piove senti come piove.

#apriledolcedormire
#aprileognigiornoèunbarile
print

Print

15 Comments

  • Alem says:

    a me basta il punto quello mi trasferirei a Roma.

  • Anonymous says:

    eh già, Roma ti aspetta..bella e malinconica! Con mille colori che un po’ scaldano il cuore e ti fanno sentire amata.
    Non ti colpevolizzare per nulla Alice..sei magia, non smettere di sognare e vai avanti.
    Silvia

  • Anonymous says:

    cara Alice,

    il soprannome me l’ha regalato una ragazza molto diffidente, che è diventata la mia montagna da conquistare, una montagna così alta e impervia che mi sono rimboccato le maniche e sono partito testa bassa.
    Ma quando arriverò in cima so che potrò vedere tutto il mondo da lassù.
    E non potrà nemmeno piovere, visto che la vetta è sopra ogni nuvola. Non come in questa Milano atipica che mi blocca in casa con la voglia di un caminetto acceso e di un buon libro, come fossimo ancora nel più rigido degli inverni.

    La marmellata la porti anche a me? ho quasi finito la mia alle pesche.

    Ancora il ragazzo diffidente

    • alice says:

      Caro ragazzo diffidente
      Quello che hai scritto, come hai paragonato il tuo amore da conquistare e’ accipicchia..toglie il fiato. Mi domando cosa sta aspettando la fanciulla a caderti tra le braccia.
      L’operazione marmellata e’ rimandata. Sono ancora nel letto e non credo di volermi dirigere al supermercato 🙂
      Ma se la faccio ed appena la faccio te ne mando un barattolo.
      Sai che vero ora aspetto i tuoi commenti con ansia per sapere come andrà tra te e la tua montagna?
      Enjoy milano anche così che è bella lo stesso. Anche con pioggia e senza caminetto anche se il caminetto e’ il must have per la prossima casa
      🙂

    • Anonymous says:

      Ho sbagliato firma..
      Era ragazzo inflazionato!
      ahahah..la ragazza diffidente è lei! 🙂

    • alice says:

      Ahhhh infatti mi sembrava!
      🙂
      Comunque se leggesse quello che hai scritto sono certa che sulla montagna ti porta subito. Diffidente o no. Pare che io fossi fino poco tempo fa la regina del miele, ed ora invece la regina del cinismo..ma credimi rileggo quello che hai scritto e mi dico che spero di trovare anche io un ragazzo inflazionato che mi scriva queste cose.
      Ovviamente ora tutti attendiamo le prossime puntate.
      Ricambio con marmellate.
      🙂

  • francesca says:

    Argh: PIOVE!!!
    Il tempo: manca sempre quando ci sono da fare delle cose interessanti e quando uno, per puro miracolo, riesce a ritagliarsi cinque minuti piove, nevica, grandina….e passa la voglia di fare tutto.
    Adesso però alzati dal tuo lettone e corri al supermercato, dotati di tutta la frutta che trovi e imbastisci qualche barattolo di marmellata, così facciamo contento ‘sto ragazzo inflazionato, che mi sembra ne sia rimasto a corto, anche se di pesche non si proprio fare, non è stagione: a proposito che frutta pensavi di usare? Fragole, LAMPONI?!? E poi pensa che profumo per tutta la casa…
    Buona domenica ; D

    • alice says:

      Giuro Francesca! Sono uscita e sono in giro alla ricerca di tappetini yoga. Mi sono fatta persino leggere il fondo di caffè dalla mitica goga…ahahah.
      Baci xxx

  • Cristina says:

    Aaahhh Roma!
    Ci sono stata due sole volte ma ci tornerei domani! Non so, mi dava quella sensazione di essere dentro un salotto accogliente anche quando ero per strada..
    Magica, prima o poi ci devo tornare!

  • A...lessandra says:

    Amica, magari Roma ok, così siamo più vicine, ma Sydney non potrei farcela!già Bari-Milano sembra lontanissimo anni luce, Sydney col fuso mi farebbe disperare!

    Tu con la frangia bella bella, ma non è che poi ti copre occhioni?quegli occhioni pieni di luce che ti ritrovi, guai a coprirli, eh!!!

    più amore e borse di Givenchy per tutti! <3 <3 <3
    luv u <3

  • Anonymous says:

    …Ciao! Ma sai che io ho 4 tatuaggi e mio padre sapeva che ne avevo 1? Poi mi ha scoperta, un giorno in spiaggia…
    Anche io penso spesso che non ho tempo, e che ne vorrei tanto di più.
    Anche io mi trasferirei con tutti quelli che amo.
    Amo le scarpe e ora quando vedo una boutique Valentino penso a te.
    Anche io tante cose di quelle che hai scritto.
    Ti mando un bacio…

    Elisa

  • ….che mi trasferirei a sydney pure io. Subito!

  • Anonymous says:

    Sweetalice, (da leggere sweetaliiis) prenditi un po’ di tempo per te e per la tua fantastica musica che poi condividi con noi… La playlist della scorsa estate era top top top (i miei figli facevano la nanna a suon di ti amo o ti ammazzo…) ma ora abbiamo bisogno della nuova versione! Abbonda abbonda abbonda che non esistono più la cassettine da 90’…;)
    Love
    Francesca

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.