La verità, vi prego, sull’Amore. From MarieClaire.it with love.

Yes! so crazy right now Most incredibly It’s your girl bIt’s your boy young History in the makin

Got me lookin so crazy right now
Your love’s got me lookin so crazy right now
(your love)
Got me lookin so crazy right now your touch’s
Got me lookin so crazy right now
(your touch)
Got me hoping you page me right now your kiss’s
Got me hoping you save me right now
Lookin so crazy your love’s got me lookin
Got me lookin so crazy your love

Jay Z feat Beyonce, Crazy in love

La verità, vi prego, sull’Amore.

Che abbiamo passato questo inverno, inverno troppo rigido, inverno troppo freddo, a cantare Tiziano Ferro.
A credergli quando profetizzava che l’Amore è una cosa semplice.
Poi a ricrederci con l’arrivo della primavera: l’amore no, non è una cosa semplice.

In realtà ha ragione Beyonce: semplice o non semplice, bello, doloroso, felice, sereno, facile, pieno di complicazioni e ostacoli, affollato, tipo quando in una relazione si è in tre, oppure solitario, quando in coppia non ci si è mai sentiti così soli, amore distratto, soffocante, equilibrato disequilibrato basato su whatzup e amore che si consuma in quattro mura e nulla come questo è stato così reale e concreto..comunmque sia: è Amore.

E’ una canzone felice.

E’ come passare un pomeriggio al mare, durante il weekend, inaspettatamente, o tipo quando sei in piscina uno di quei sabati di luglio, pigri, un po’ annoiati ma leggeri.
O ancora, una domenica passata distesa al parco.
Che non fai tanto, al massimo leggi, improvvisi qualche posizione yogi, ma a fine giornata, sia che tu abbia riempito gli attimi di tuffi in piscina, sia che tu invece sia stato solo accoccolato a leggere e isolato dal mondo esterno con le tue cuffie piene di musica, ecco, a fine giornata sei leggera, felice, serena e sembra che tutto al mondo vada bene, anzi più che bene, vada straordinariamente.

E’ la cosa più normale, concreta spontanea dell’universo.

Ecco l’amore è così, è una canzone di Beyonce, quando improvvisamente, perché qui si parla solo di attimi improvvisi rubati all’eterno, inizia a duettare con Jay Z e le loro voci così diverse risultano invece incredibilmente vicine e armoniose.

Per intenderci:

“And I promise I’ll give my lifemy love and my trust if you was my boyfriendPut this on my lifeThe air that I breathe in, all that I believe inI promise I’ll give my lifemy love and my trust if you was my boyfriend”

E alla fine è vero: chissenefrega se ho un abito super top se tu non sei vicino a me.
E alla fine è vero: è anche un po’ un dejavù che noi ragazze romantiche che erigono difese e muri invalicabili siamo facili da portare via. Una frase dolce e le fortezze cadono, come fossero parole d’ordine un po’ magiche.
E alla fine è vero: I care, sempre, a volte anche per due, a volte facciamo il doppio lavoro ma noi di amore ci respiriamo.

Ci crediamo.
Non importa quante volte dobbiamo ripercorre gli stessi errori.
Non importa se prometti cose che forse non succederanno mai: noi ci crediamo sempre. E non perchè siamo delle rammollite con emmental al posto del cervello.
Noi ci crediamo perchè di amore siamo fatte, viviamo, respiriamo e sorridiamo.

Perché non c’è nulla di più bello di amare ed essere amate.
Perché se ti scegliamo, ti scegliamo ogni giorno, fino in fondo.
Fino a quando anche l’ultima illusione avrà magari lasciato spazio all’ultima amara verità.

Perché non vediamo l’ora che anche tu ammetta che solo abbracciarci ti regala scintille. Che tu ammetta che senza di noi non ci puoi stare, e che tu lo gridi al mondo perché per noi gipsy non c’è nulla di più sexy di un uomo che ammetta i propri bisogni, soprattutto quando quel bisogno siamo noi, i nostri baci, la nostra pelle.

E allora immaginiamo le tue dita che percorrono la nostra schiena disegnano cuori. Immaginiamo romantici matrimoni in spiaggia, e come tetto solo un cielo di stelle. E allora la lista dei pro e dei contro quando si è insieme la stracciamo.E allora si sorride nel mezzo di baci. E allora si sorride quando ci si ricorda di momenti insieme. e allora si sorride quando il telefono lampeggia il tuo nome. E allora si sorride e la vita sorride.

Due ricette. Che sanno di cuori sparsi e a profusione. Che solo la preparazione esala profumi meravigliosi, come l’Amore.

Girasoli ai mirtilli e alla banana

Mantecare 100 gr di uvetta con un buon rum bianco. Nel frattempo, sbattere 3 uova a temperatura ambiente, con 60 gr di zucchero.
Aggiungere 130 gr di burro fuso, due banane frullate( o schiacciate), 330 gr di farina, lievito vanigliato ( due cucchiaini). Quando il composto sarà omogeo aggiungere uvetta e mirtilli ( a seconda delle preferenze)
Infornare nell’apposito stampo per 30 minuti a 170°C.


Torta al latte caldo

Setacciate 165 gr di farina debole con un cucchiaino i di lievito.
Montare tre uova a temperatura ambientecon le fruste elettriche per circa te minuti. Aggiungere progressivamente 165 grammi di zucchero, fino a quando le uova avranno triplicato il loro volume iniziale e risulterà un composto spumoso.
nel mentre, fate bollire 120 grammi di latte con 60 grammi di burro, e lasciare bollire fino quando il burro non sarà sciolto.Aggiunere nelle uova il latte con il burro sciolto, e due cucchiai di estratto di vaniglia.
Forno caldo a 170°C, infornare per 25-30 minuti e lasciare poi, terminata la cottura, raffreddare su una griglia. A piacimento, ricoprire di vanilla frosting.
🙂

oggi mi trovate qui
http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli


print

Print

4 Comments

  • A...lessandra says:

    ricette wow, pensieri wow!
    tu sei un mix di cose incredibili aliciotta cara, sei profumo di burro e vanilla, sei un’anima intrecciata di sogni e d’amore proprio come il macramè….sei unica!e come ha dei ieri Jovanotti “sei l’unica al mondo, semplicemente SEI!”

    beyonce e jay Z favolosi, vedi sotto voce “favola”, ma che vogliono di più, nn gli si sono incrociati perfettamente solo i cuori,ma pure le voci, spaccando di brutto!e diciamoglielo ai corteggiatori 2.0, che whazzapp va bene, ma INTRECCIARSI è megliooooooo!!! 😀

    love ya stellina <3

  • Anonymous says:

    cavalli pazzi si, senza palle no. primo e ultimo commento, ever 🙂

  • Anonymous says:

    Amore è viversi…anche a volte un po’ annoiandosi insieme. Ma viversi…
    E queste due ricette sono favolose! 😉
    un bacino

    Elisa

  • Annibale says:

    Complimenti per l’articolo. Molto interessante. Continuate cos

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.