Categoria | Agipsyinthekitchen | Home
Only miss the sun when it starts to snow

Only miss the sun when it starts to snow

Che bel mese settembre, che le foglie cominciano a diventare rosse e la Natura ci dice che non siamo soli ad affrontare i primi freddi ma siamo circondati da una bellezza che toglie il fiato.

Che bel mese settembre, che ti offre la scusa per creare bouquet di matite ben temperate e perderti dentro il profumo di lana nuova dei maglioni appena esposti nei negozi.

Che bel mese settembre: mentre cammini e ascolti musica, ti capita di imbatterti in pensieri e riflessioni semplici come le mattine di domenica, fatte di Champagne Mimosa e uova strapazzate. Tutto va come deve andare. Noi che siamo principesse – e le principesse si sa, sono tatuate- siamo sveglie ora abbastanza per smettere di perderci in “sarebbe potuto essere”. Adesso vogliamo un uomo – sempre con la barba- che ci porti via. E non ci lasci scampo, regalandoci cioccolato, weekend piovosi fatti di -come cantano i Maroon 5 – coperte rubate e pelle condivisa.

Che bel mese settembre: l’aria si fa più frizzante e allora puoi sbizzarriti con outfit improbabili: giacche di tweed e shorts di cotone a fiori, per esempio.

Che bel mese settembre: bevi spremute d’arancia e mangi muffin ai cranberries e aspetti con frenesia l’arrivo delle zucche.

Che bel mese settembre che sembra tutto più nuovo, che hai mille progetti, mille sogni che scalpitano per essere realizzati. Amiche da riabbracciare dopo la lunga estate calda, nipotine e nipoti appena nati che tornano in città e bisogna affrettarsi a conoscere.
Nuovi utensili da comprare, come il minipimer che il mio si è fuso dopo il grande tour de force a cui lo avevo costretto pre vacanze.
Una ricerca di una casa nuova, che io e la mia Cugi abiteremo per sempre insieme, anche quando avremo due mariti e quattro nani a testa, saremo in una di quelle villette a schiera una sopra l’altra così che invecchiando giocheremo a burraco e lei potrà sempre provare i miei esperimenti culinari.

Che bel mese settembre: una pizza al gorgonzola e salsiccia, un temporale fuori, una bottiglia di Chianti e un divano curano ogni cosa.

Che bel mese settembre: la mia mamma in questo periodo parla solo di quando arriverà la neve e allora anche io ho incominciato a desiderare questi fiocchi che vengano un po’ a ricoprire tutto. Una mia amica dice che stiamo attendendo così tanto l’autunno per coprirci, che questo rientro è stato faticoso e il Sole ci espone ancora troppo. Chissà: io ho voglia di neve, intanto.

Che bel mese settembre: ci sono momenti in cui ti infili l’abito più poetico che hai, quello a fiori di Luisa Beccaria, si quel vintage lì e in un momento ti senti subito di nuovo leggera.
Quel famoso passo fuori dell’attimo che ti fa rendere conto la meraviglia di ciò di cui sei circondata.

Che bel mese settembre: sei legittimata a cominciare il countdown verso Natale, bevi sidro di mele e le serate si fanno lunghe. Ci si perde nel nuovo catalogo Ikea, si aspetta di scartare il primo camembert di stagione e le luci nelle case, alla sera, tornano gialle, così come nei pianerottoli si diffonde il profumo di piatti appena sfornati e cucinati e si ha una parvenza di amore tutto intorno.

Che bel mese settembre: tutte le mie ricette sull’Erbolario che stanno prendendo la forma di qualcosa di più di un semplice progetto.
Eccole qui:
http://www.erbolario.com/ricettevegane/

Così come le mie avventure in video: mai avrei creduto che mi avrebbe reso così felice la concretizzazione di un progetto, di un’idea.

Le avete viste tutte le puntate?

Eccole:
http://www.youtube.com/watch?v=blkoK8yaksY&list=PLYN4kKMV25vi5MLuvkOd8x3IAng0zM2B1

Una cara persona mi ha detto, guardando la prima puntata: puoi fare di meglio, lo so: devi far l’amore con le telecamere, mettici tutta la passione di cui sei capace.. Ed ora ogni volta che mi trovo di fronte alle telecamere, cara Valeria, penso a te e ai tuoi suggerimenti.

Che bel mese settembre: ricominci a cucinare risotti e il profumo del brodo si diffonde in tutta la casa. Ci sono i fiori di zucca e tutto è così: semplice.

Settembre, che sia un Autunno così:
di tè caldi
di pioggia
di vino rosso caldo tra le mani per scaldarsi e nella pancia per sorridere in leggerezza
di quel Sole un po’ pallido
di calze pesanti
di sorrisi
di risotti
di abbracci nuovi e ritrovati

[sz-youtube url=”http://youtu.be/ZFHMH1_8K7Y” /]

Risotto ai fiori di zucca

Nel carrello della spesa:

Fiori di zucca
Verdure per brodo vegetale ( o dado vegetale, per chi è di fretta…ma che sia buono e senza glutine!)
Rosmarino
Salvia
Olio EVO
Burro
Porri
Curry in polvere
Riso

Ai fornelli:

Fare un soffritto con olio, porri, salvia e rosmarino. Lasciare sfrigolare un po’ e aggiungere il riso.
Farlo tostare per circa tre/ quattro minuti.
Nel mentre, assicurarsi che il brodo sia pronto. Aggiungerlo, e assicurarsi che mai il riso rimanga asciutto.
Aggiungere, il sale, i fiori di zucca, tagliando grossolanamente con una forbice i gambi, e lasciando il fiore intero.
Per ultimo, aggiungere 1 cucchiaio di curry e un po’ di burro per mantecare.
Buon appetito!

print

Print

15 Comments

  • Anonymous says:

    Che bel post Alice, anche io adoro settembre!!!! è il mio mese preferito ….. Il risotto lo farò stasera, per cena, quando la famiglia sarà riunita … Poi ho detto a mio marito di tenersi un pò la barba, che mi piace, almeno per tutto il mese … e quanto a Te, dico che sei sempre bravissima!

    Manu

  • LiV says:

    … come si diceva: uno di quei post che curano le mie giornate “no” e i momenti più bui con parole, immagini, spunti, profumi, sapori, speranza e sorrisi. bello vero.
    e.. meraviglia delle meraviglie la ricetta… e l’augurio per un settembre che profuma di autunno e dl tepore buono di cose buone.
    <3

  • Alem says:

    Una copertina calda di lana sottile, sarà così il nostro autunno!!
    🙂

  • Melania says:

    I tuoi post sono così cozy,
    che tutto sembra più bello
    ci aiutano ad accettare che l’estate sta per terminare
    ci insegni come rendere più bello e confortevole una piovosa giornata d’ autunno
    e ci riesci così bene, che quasi quasi ti vien viglia di accendere il camino,
    indossare maglioni larghi e pesanti,
    e leggere un libro sorseggiando una tazza di tè bollente.
    Ma devi sapere che le ultime giornate di settembre,
    passate al mare sono le migliori
    l’acqua è ancor più chiara,
    la sabbia sotto i piedi è finissima e calda al punto giusto
    poi se si alza il vento puoi indossare il maglione
    e godere di cio’ che resta di questa fine d’estate,
    la sensazione di calma che provi è un po’ come quando finisce una festa
    e rimani ad assaporare gli ultimi attimi con pochi amici.
    Quindi, tempo permettendo, io continuo a godermi questi ultimi giorni al mare,
    fortunella io, lo so 😉
    Ma ti prometto che ad ottobre,
    inizierò ad aspettare Natale e la neve,
    poca quanto basta mi raccomando che qui si è un paese di mare e marinai.

    Baciiiiiiiiiii,
    Melania.

    P.S ho recuperato i video per quanto riguarda QVC, ma non riesco a veder gli episodi dal 3 al 7,
    non sento l’audi o ;(

    • cara Melania…sai che ho progettato un’ultima fuga verso il mare?
      In questo momento mi sento un po’ appesantita da incombenze e a volte guardo a questi problemi e mi sento esautorata da me stessa, perdendo controllo e facendomi assalire dalle paure…è un periodo strano: così mi sono regalata questa fuga segreta nella mia isla…due giorni.Touch and go.
      Che il mare in autunno con questa luce scalda il cuore e caccia via brutti pensieri.
      ti abbraccio

    • Melania says:

      Fuga al mare,
      nel bel mezzo di settembre
      è perfettamente in linea con il tuo stile gipsy,
      non poteva finire così!!!
      Che il mare possa regalarti tranquillità, pace, pace ed ancora pace
      e sono sicura che sarà così.
      Io oggi, al mare pochi intimi, spiaggia bianchissima, bassa marea, acqua brillantissima, gabbiani che sfiorano il cielo e nuvole sofficissime,
      e adesso sono nuova, bastava così poco per sentirsi meglio…….

  • Anonymous says:

    Che bello questo post! E’ quello che ci vuole quando le giornate iniziano a farsi un po’ uggiose e la nostalgia per l’estate si fa ancora un po’ sentire!
    Un bacione!

    Federica

  • Il bouquet di matite ben temperate l’hai preso da “You’ve got mail”, vero? Il mio autunno è anche rivedere quel film lì, sul divano, con una tazza di tè e una fetta di torta appena sfornata. La gioia delle cose semplici! 😉 Come sempre, grazie dei tuoi post perché scaldano il cuore.
    Un abbraccio
    Cinzia

  • Anonymous says:

    I tuoi post sono una coperta morbida e calda sulle spalle.
    Em.

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.