2-10
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo

Eat gentle. Un menù veggie dal primo al dolce.

Siamo quello che mangiamo. Mi piace cominciare così ogni intervista che mi viene fatta.

Ecco perché l’idea di mangiare gentilmente dovrebbe essere in cima alle nostre priorità . Perché mangiare di fatto è dichiarare ciò in cui crediamo e ciò che siamo tre volte al giorno. Motivo per cui mi rifiuto di uccidere un altro essere vivente solo per soddisfare una mera golosità. Da qui la nostra scelta di essere vegetariani – o quanto meno consapevoli di ciò che abbiamo davanti. Se non si riesce ad eliminare la carne animale dalla propria dieta, perché non contribuire a rendere questo mondo un po’ migliore, magari decidendo solo una volta alla settimana di seguire una dieta veggie?

Per questo, con Franke Italia, abbiamo studiato un menù prettamente vegetariano che possa soddisfare i palati più affini e gli stili di vita più particolari. Dalla mamma che lavora ogni giorno, alla studentessa che sta preparando un esame.

Qui le nostre tre ricette. Spero vi piacciano tanto quanto sono piaciute a noi – farle, raccontarle, mangiarle.
Trovate tutte le foto ed il procedimento visivo nella galleria qui sopra.

Pasta fresca con ravanelli e stracchino al profumo di timo

Ingredienti
4 cucchiai di burro
timo fresco { una manciata}
300 gr di pasta fresca tipo tagliatelle o scialatelli
120 gr di stracchino
8 ravanelli
1 limone
pepe rosa
fior di sale aromatizzato agli agrumi
Tagliare i ravanelli a fettine sottili e lasciarli marinare nel succo di 1 limone, con un po’ di sale.
Nel frattempo mettere a bollire l’acqua. In un’altra pentola far sciogliere il burro, e lasciare il timo fresco in infusione, stando attenti a non farlo mai scurire.

Scolare la pasta conservando un mestolo dell’acqua di cottura e mantecare la pasta con il burro, il timo e un filo di acqua. Al momento di impiattare, disponete la pasta, e sopra formate una querelle di stracchino adagiando sopra qualche fettina di ravanelli.

Insalata di lamponi, cavolo cinese e lenticchie

Ingredienti

bacche di pepe rosa
60 gr di lamponi
1 cavolo cinese
200 gr di lenticchie
2 mazzetti di aglio orsino
semi di girasole tostati
1 lime
glassa di aceto
1 cucchiaio di burro
Fate bollire le lenticchie e mettele da parte. Create un’emulsione con glassa di aceto e limone, mescolate. Nel frattempo fate sciogliere il burro e scottate il cavolo cinese. Aggiungete l’aglio orsino tagliato grossolanamente con una forbice. Impiattate mettendo prima il cavolo cinese, poi le lenticchie, infine i lamponi e i semi di girasole che avrete precedentemente tostato in padella. Condite con l’emulsione di aceto e limone.

Cake di cioccolato bianco e….

Ingredienti
2 cucchiai di tè macha
150 gr di pistacchi
vaniglia in polvere
100 gr di lamponi
1 tavoletta di cioccolato bianco
150 gr di farina
150 gr di burro
3 uova
1 cucchiaio di lievito vanigliato
150 gr di zucchero di canna

Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete la farina – setacciata con il lievito – la vaniglia in polvere qb, il tè verde, il burro appena sciolto a fuoco dolce, i lamponi e il cioccolato bianco.Nel frattempo imburrare per bene una teglia da plumcake e cospargerla di pistacchi. versare il composto e aggiungere sul top altri pistacchi. Infornare a 180°C per 40 minuti.

 

print

Print

2 Comments

  • Franqa says:

    Certo però che stracchino, burro, cioccolato bianco…non sono propriamente un modo per mangiare “gentilmente”. Il latte contenuto in questi alimenti non è stato prodotto gentilmente

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.