b-2
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo

Il Futuro che verrà.

Mi è stato chiesto di scrivere un post sul futuro, nello specifico su un supermercato del futuro. Come sarà il presente che verrà?Cosa faremo, e soprattutto come compreremo?
Cerco di proiettare la mia immagine in un ipotetico tempo, un lasso che corrisponde a circa 10 anni da adesso.
Mi immagino mamma, moglie. Donna. Immagino quanti passi avanti avrà fatto la scienza. Quali malattie saranno state sconfitte. Cosa ci farà paura e cosa invece ci potrà dare conforto.

b-5

Dicono che siamo quello che mangiamo, motivo per il quale predico un mangiare gentile, dolce. E mi aspetto che il futuro tenga a cuore la mia salute, partendo proprio da un distillato di alimenti che possa incutere consapevolezza in ciascuno di noi e non più timore su cosa può fare male, di ciò che introduciamo dentro di noi.

Negli scaffali vorrei vedere un’attenzione glocal. Ovvero strizzare gli occhi alle culture del mondo, ma con un particolare riguardo a quanto di buono la terra che ci ospita – il famoso km 0- riesce a regalarci.
Mi aspetto di trovare indicazioni su origine e provenienza di ogni singolo prodotto, per capire l’impatto ambientale che ciascuno ha su questo meraviglioso pianeta.

Vorrei inoltre sapere cosa significa in concreto mangiare una mela o scegliere dell’uva. Che principi nutritivi, quante calorie, che vitamine mi regala un determinato consumo di verdura. Dove vanno e quali sono i benefici che poi scoprirò guardandomi allo specchio, o ai prossimi esami del sangue. Perché il cibo cura. Perché il cibo deve essere il nostro carburante.

b-13
b-16
Mi piacerebbe che ogni spesa si trasformasse in una lezione dove imparare nozioni e scoprire qualcosa di più sui frutti che la nostra terra ci regala quotidianamente. Mi piacerebbe una maggiore consapevolezza e riguardo verso le risorse di questo pianeta che seppure molto generoso, non sono infinite.
Mahatma Gandhi scrisse: Il futuro dipende da ciò che facciamo oggi. Saremo ciò che scegliamo di essere oggi. Per questo è importante cominciare a pensare adesso a quello che vorremo far trovare ai nostri figli.
Focalizziamo ogni energia nel costruire il futuro adesso, ricordandoci di quanto di buono abbiamo fatto nel passato.

In Expo Coop ha provato a immaginare come potrebbe essere questo futuro. Vi consiglio una visita, da attenti scrutatori, così che possiamo suggerire e implementare quello che sta per accadere. Per maggiori informazioni: coop

 

 

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.