img
demo demo demo demo

La ricetta del weekend. Come colorare l’hummus

difficoltà: Facile
Ingredienti

1 scatola di ceci in lattina
1 testa di aglio
olio evo qb
1 cucchiaio di tahina
paprika affumicata

 

e poi..

½ zucca tagliata a dadini e precedentemente lessata ridotta a purè

oppure

aneto fresco
2 carote precedentemente lessate e ridotte a purè

oppure

coriandolo fresco
1 patata dolce precedentemente lessata ridotta a purè

oppure

finocchietto fresco
½ barbabietola precedentemente lessata e ridotta a purè

oppure

basilico fresco
2 cucchiai di pomodori caramellati e ridotti in purè

Passaggi

Il procedimento è facilissimo: si procede con fare un hummus semplice. Quindi in una ciotola unire i ceci, l’aglio e la tahina. Sale e olio qb. Si passa tutto al frullatore ad immersione e si unisce il composto di verdura. Fino ad ottenere un composto omogeneo.

Servire con crostoni di pane caldo, creme fraiche, melanzane grigliate.

print

Siamo in volo verso Varsavia, dove passeremo il weekend. Ho rubato il posto del finestrino al Gitano, e da quassù guardo le infinite luci come piccole stelle, quasi fosse il cielo capovolto, e ogni anima è in realtà una cometa.
Era tanto che non scrivevo da sospesa, ed è come il tempo fosse ovattato. Pensi e ripensi ma i pensieri si ordinano in fila per due, ed ogni cosa – e casa- pare davvero illuminata.
Lo stewart passa e sorride – ripenso al fantastico panino che abbiamo divorato prima di imbarcarci: melanzane grigliate, pomodori confit e hummus. Guarda che coincidenze – penso. Infatti la ricetta del weekend è proprio il mio adorato hummus, questa volta in versione primaverile.

Varsavia: cosa aspettarci? Sicuramente la mia speranza è che faccia tiepido, perché davvero ho portato solo un piccolo bagaglio – sfrontata, penso che la primavera inaspettata abbia in realtà invaso tutta l’Europa. Per la prima volta prendendo un aereo ho avuto paura. Tutto quanto sta accadendo intorno, questa guerra globale…allora era davvero questo che volevano? Quasi a non volerci essere più padroni del nostro destino. Sia mai: ancora troppe cosa da fare, molte città da visitare, e debiti da pagare. Quindi un respiro – Alice non fare la sciocca – ed eccoci a bordo, turbolenze moderate.

Spero di incontrare un fortune teller, e di trovare ciotole nuove per la mia collezione e scenari mozzafiato da fotografare e un letto morbido e lussuoso – con le lenzuola stirate che sanno di amido e 5 cuscini sul lettone – e dolci dal sapore speciale e frittelle meravigliose e vino freddo e aromatico e sincero.

La nostra ricetta quindi – che appena trovo un wifi andrà online- per un hummus colorato, che faccia intravedere tutto l’arcobaleno dei giorni a essere.

print

Leave a Reply

Your email address will not be published.