Categoria | Europa | Home
Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

Voglio rinascere svedese – Svezia Occidentale, giorno 1 e 2.

Svezia Occidentale, giorno 1 e giorno 2.
Let it all go. See what stays. Con questo cielo e questa luce a cui affidare ogni pensiero. Con l’estate in arrivo e le sue bacche e i mirtilli e i frutti di bosco. Con l’odore del mare e il cielo blu e i pensieri che si fanno sabbia.

Questa è la patria del rabarbaro, e dei lillà che crescono a iosa sugli alberi. E delle donne che si chiamano Astrid. E delle case rosse con tetto a punta e camini fumanti. E dei crumble e della panna acida. E delle renne. E del salmone affumicato- due tipi di affumicatura a caldo e a freddo. E poi la patria della senape all’aneto. Dell’ikea. Dei kanelbulle. Delle vacanze estive di Ingrid Bergman e delle meringhe giganti con mandorle. Dei crayfish così buoni e così dolci da non sembrare veri. Persino del tetrapak. Di Camilla Läckberg. Delle pentolone di cozze con birra scura come merenda. Come non si può sognare di trasferirsi qui?

Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen
Svezia Occidentale | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

Alice | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

Uno dei sogni che ho sempre coltivato è quello di partire e indossare maglioni caldi e salopette di jeans, birkenstock e magari un berretto caldo, e mangiare cozze guardando il mare, in una località nordica e perdermi tra la malinconia dei pensieri, lasciando agganciate alle righe della mia maglia quelle dolcezze di ricordi che ti entrano in gola e avvolgono un po’ tutto il corpo. Siamo partiti alla volta della Svezia Occidentale. Siamo un po’ stanchi – il sonno negli ultimi giorni è stato poco, i pensieri di lavoro e per come organizzare Brie ci hanno travolto. Eppure eccoci qui a respirare aria fresca e sale, mangiando cozze appena pescate e fate cuocere al vapore con aromi che hanno riempito il circondario, in una vecchia casa di legno bianco con tovaglie in cotone grezzo a righe. Inizia da qui questa avventura di 8 giorni. 

Le donne svedesi indossano righe dal mattino alla sera, si concedono piccoli lussi quotidiani e bevono gin tonic guardando il mare e mangiando gamberoni cotti al vapore, con le gambe a penzoloni del molo. Le donne svedesi sono bellissime, amano il caldo delle loro case e bevono tè caldi e frullati.

C’è verde ovunque, ogni cosa è illuminata in una giornata di luce che dura fino alle 11 di sera. Bevono solo acqua gasata e hanno gli occhi blu.

Penso a quanto sarebbe bello condividere questi sapori con la nostra Brie e maledico queste compagnie aeree che ci impediscono che ciò avvenga. -7 e siamo da lei, le compreremo una renna di peluche.

Dove andare / Dove Dormire / Dove mangiare

Ljungskile
http://bit.ly/25N2zaG

Musselbaren / per le migliori cozze con salsa al roquefort mai mangiate prima.
Web: http://www.musselbaren.se/en/#34

Fjällbacka
http://bit.ly/1RRruQE

Fjällbacka è un piccolo affascinante villaggio di pescatori. Un stipend energy avvolge questo borgo famoso anche per lo straordinario peace che si trove qui: salmon affumicato e gamberoni così meravigliosamente buoni da produrmi un orgasmo culinario. iFjällbacka è anche la città natia di Camilla Läckberg, giallista di fama mondiale che adatta i suoi romanzi proprio qui. La stupenda Ingrid Bergman passava le sue vacanze estive nelle Dannholmen Island, diventando la migliore amica dell’istruttore di vela di Fjällbacka.  Non perdetevi la piccola bakery della città con le meringhe alla mandorla di cui l’attrice era ghiotta.

Alice | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen
Meringhe | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

 

Stora Hotellet Bryggan
Galärbacken 2 Fjällbacka
http://www.storahotelletbryggan.se/
Questo hotel è davvero un gioiello ed ogni stanza fa viaggiare in un mondo straordinario, piccoli mondi antichi.
Non perdete la visita della città con la guida locale Åsa Cunnif, una fonte di energia e conoscenza incredibile. la trovate qui: Kustguiden /Tel: +46 46 73 074 0731 /http://kustguiden.eu/lackberg-murder-mystery-tour.html

Stora Hotellet Bryggan | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

Smögen
http://bit.ly/1WePr9S

 

Smogen è una piccola cittadina piena di case di pescatori che deliziano lo sguardo. Vorresti passare le vacanze estive qui, soleggiando birra nel patio e mangiando pesce fresco cotto al vapore.

 

Non perdete l’esperienza di provare il Crayfish-safari. (Smögens Fiske & Charter Tel: +46 702-202510/ Email: hummerfiske@hotmail.se /Web site: http://www.smogensfiske.se/?PageId=3 /Contact: Johan Plahn

Crayfish-safari 1 | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen
Crayfish-safari 2 | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen
Crayfish-safari 3 | Voglio rinascere svedese - Svezia Occidentale, giorno 1 e 2 | A Gipsy in the Kitchen

print

print

5 Comments

  • ALittaM says:

    Wow… che foto spettacolari che fa Ale! Posso chiedere che lente usa e su che macchina?

    Bellissimo resoconto di viaggio Ali. Io ci sono stata tante volte, proprio in quella regione, ma avendo studiato svedese la Svezia è praticamente la mia droga : )
    Ma ai tempi della Lonely Planet e senza consigli come i tuoi sicuramente mi sono persa qualcosa. Ora mi hai fatto tornare voglia di andare a Smögen e farmi un crayfish safari (a Smögen ho comprato e mangiato i gamberi più buoni della mia vita).
    Mi segno i tuoi nomi e indirizzi per il prossimo viaggio : )

    un abbraccio

    • oh ale guarda io voglio tornare e passare l’estate qui con la nostra Brie.Il crayfish safari merita e il pescatore Johan vi sorprenderà. Ale scatta con una canon eos 5d mark III, e scatta con un 50 fisso. quando vieni a cena te lo facciamo provare 🙂

  • mami says:

    ma il gitano si rende conto di quanto è fortunato?
    sei la persona più bella dentro, nell’anima e fuori.
    p.s. x il gitano : fai attenzione che te la portano via!!!!

  • marzia says:

    io mi sono ammalata di Svezite tre anni fa quando andai per due settimane in vacanza.Adoro la lingua,loro e la loro educazione,la pulizia,il silenzio ( tutte cose tipiche di tutti i paesi nordici che amo e dove sono stata),amo Ikea da 23 anni da quando aprirono il primo magazzino a Brescia e da lì un” crescendo nordico”.Andrei a vivere in quei paesini stupendi,in una casetta rossa e bianca a sfornare dolcetti profumati di cardamomo e cannella e pane fragrante, a fare pic nic all’aria pura sui bei prati o vicino alle lisce rocce,vicino ad un fiordo,col venticello,a raccogliere la frutta e la verdura nell’orto ecc

Load More

Leave a Reply

Your email address will not be published.