Categoria | Doggy Style | Home
brie-1

Brie, 8 mesi { e qualche ricetta per i nostri adorati pelosi}

Brie – 8 mesi compiuti a Ferragosto. 8 mesi di cui 5 insieme.
5 meravigliosi mesi in cui ha cambiato il nostro modo di vivere, pensare, amare.

Abbiamo trascorso le vacanze in montagna, dopo un luglio e un inizio di agosto decisamente troppo caldi. Le passeggiate in città si erano ridotte a lampi di uscite di 10 minuti ciascuna, al mattino presto ed alla sera tardi, in una Milano accaldata e stanca, nell’area cani accanto a casa, che non ha niente di bello, se non forse ciò che si può riassumere in ” dog owner watching”. Ovvero adoro guardare i padroni degli altri cani, e trovare poi somiglianze con i loro pelosi…è incredibile: c’è il bullo, che guarda a caso ha un cane bullo.Poi c’è la schizzata, il cui cane sembra provare un sottile godimento a farla schizzare ancora di più. C’è l’apprensiva, che gira con salviette umidificate ciotola dell’acqua. C’è persino una categoria – penso la peggiore – che studia veterinaria spiccia su Wikipedia e te la propina come bibbia: è arrivata persino a dire che i cani al guinzaglio non devono incontrarsi. Chiaramente il suo povero cucciolo è stato morso in tempo zero da un cane bullo, ma vaglielo a spiegare perché le sue teorie sono peggio delle manfrine del nostro premier.

Brie ama follemente i formaggi e più sono erborinati, meglio è. Mangerebbe intere forme di formaggio di malga, comprensivo ovviamente delle croste, e sbarella per la focaccia secca. Odia l’aria condizionata, detesta il caldo – lo trova poco chic visto la sua attitudine a camminare quasi fosse sulle uova quando fa caldo. Vivrebbe al Nord, dove fa fresco, e ciò mi rende molto fiera: è come la sua mamma, con una passione per i paesi scandinavi che ciao. Ho già detto che ruba il salmone affumicato che puntualmente cerco di mettere in scaffali alti ma lei ci arriva, comunque con salti che nemmeno Mandrake..Si tuffa senza indugio in torrenti gelidi di montagna ed ha qualche caduta di stile mentre trova cacche di mucca, che a quanto pare hanno lo stesso appeal del salmone affumicato.
Ho iniziato a metterle le canzoni di Natale, a parlarle di Santa Claus e a prepararla psicologicamente al fatto che le faremo indossare le corna da renna da metà novembre fino a dicembre.

Si imbambola a guardare la lavatrice, mi ruba i Digestive dalle mani e qualunque pupazzo di stoffa o gomma che sia, tra le sue fauci non dura integro più di una settimana.
La nutro con semi di lino e olio di semi di zucca: leggo libri sull’alimentazione casalinga e ogni giorno preparo sfilatini di lonza e agnello bollito, con zucchine, carote o lenticchie. Ceci o fagiolini verdi. Mini farfalline di semola o riso all’inglese.
Brie non ama la frutta così con inganno preparo puree di mela, pera o banana e le mischio con la sua adorata trita d carne. Le piace molto lo yogurt e quando non fa la malmostosa con la sua mamma gipsy, mentre io bevo i miei cappucci di latte di riso, lei lecca vasetti interi di fermenti lattici vivi. C’è stato anche un momento che sbranava il Fruttolo. Adesso glielo do una volta a settimana – dopo la dieta a base di formaggi ed escrementi di mucca abbiamo deciso di lasciarla a dieta per un po’…
🙂

20160612_182652
IMG_7222

Io davvero non riesco con le parole a spiegare quanto amore può contenere il mio cuore per questa pelosa. Posso fare un esempio spiccio: ero al supermercato l’altro giorno, e Brie era rimasta a casa con il suo papà. Stavo trotterellando tra gli scaffali dei cracker, quando ad un certo punto sono stata travolta da una lacrima: mi era tornato nel naso quel profumo unico che ha lei dietro il collo e sentivo una mancanza stratosferica. So che ogni esperienza che stiamo vivendo, ogni ricordo che creiamo con così tanta cura e dolcezza, è arricchito, migliorato ed enfatizzato dalla nostra piccola Brie. Che chi mi dice è solo un cane, può andare a farsi fottere. Chi mi dice cuce ci siamo affezionati troppo, può seguire a rota quelli di cui appena sopra.
brie è un cane magico e il momento della giornata che preferisco è quando siamo stese per terra o sul divano insieme, a farci le coccole…in queste giornate più pigre ha preso il vizio di saltare sul letto verso le 5.30 di mattina e mettersi letteralmente ” panchina- culetto” con me.
Sapete che una notte, ho fatto un incubo…bene, cercavo di urlare ma era come se mi mancasse il respiro. Credo di aver emesso dei gemiti. Lei è balzata subito sul letto per controllare come stessi, leccandomi il viso e attendendo poi che mi riaddormentassi.

20160824_191712

Ama dormire. La nostra pelosa ama dormire moltissimo, a pancia in su e con la bocca aperta. Come il suo papi. <3

Le piace anche molto ballare l’R&B e assisto a straordinari balletti tra lei e il suo papà Gitano che chiaramente la adora, ricambiato al 200%.
Ci sta insegnando un nuovo modo di guardare la Natura.

Ora davvero, ricordatemi com’era la mia vita prima. Perché ora davvero sembra completa.

20160718_141124
IMG_7138

Qualche ricetta che abbiamo provato in questo mese e di cui Brie è andata ghiotta.

Pappa Pig
400 gr di tagliata di lonza
una manciata di mirtilli rossi disidratati
un cucchiaio di semi di lino
un cucchiaio di olio di semi di zucca
2 zucchine lessate
una spolverata di rosmarino tritato
3 pugni di riso bollito.
Lessare la lonza con un poco di acqua. Sminuzzarla e aggiungere gli altri ingredienti. Mischiare.

Salmone felice
1 trancio di salmone
1 cucchiaio di olio di semi di lino
50 gr Farfalle “i Piccolini” Barilla lasciate cuocere 5 minuti oltre il tempo normale di cottura.
1 cucchiaino di zenzero
3 pugni di riso all’inglese
1 sardina sott’olio
2 carote
Lessare il salmone e privarlo di ogni lisca.Sminuzzare la sardina. Mischiare tutti gli ingredienti.

Trippa ricca mi ci ficco
400 gr di trita scelta
1 mela fatta a purea
60 gr di zucca lessata e sminuzzata
1 cucchiaio di olio di sesamo
1 cucchiaio di semi di canapa
50 gr di mini ruote i Piccolini Barilla lasciate cuocere 5 minuti oltre il tempo normale di cottura.

Lessare la trita, e conservare un po’ del suo brodo di cottura.Lessare la zucca, sminuzzarla. Aggiungere gli altri ingredienti.

Pollo ruspante

5 fettine di fesa di pollo
60 gr di pisellini
1 cucchiaio di semi di zucca
3 pugni di riso all’inglese
1 cucchiaio di olio di oliva
1 carota
1 ricottina fresca di capra

Lessare il pollo con le verdure e il riso e conservare un po’ del suo brodo così da poi darlo da bere al peloso.
Sminuzzare il pollo, schiacciare le carote fino a renderle purea e aggiungere gli altri ingredienti. Mescolare bene.

20160820_164451

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.