Categoria | CLEAN YOUR KARMA | Home
5 Charity da sostenere a Natale | A Gipsy in the Kitchen

5 Charity da sostenere a Natale

{e per il resto dell’anno, oserei dire}
perché di base, è un Karma gente. E questo karma va ripulito bene e profondamente per rendere la vita intorno a noi più vita.
Vedo umani ma poca umanità, e questo mi basisce e frastorna. Che mondo lasceremo ai nostri figli? Perché siamo così bravi a distruggerci, provocando danni ambientali ingenti, scatenando guerre fratricida e umiliando gli indifesi?

Dov’è il punto di giuntura tra le anime?Perchè non ci può essere solidarietà a muovere le azioni invece che solo il vile Dio Denaro che scatena intelligence e accende le bombe?

Dicono che con il 2016 finisca un’era elo zenit di rinascita sarà il 1 gennaio 2017. Dicono che sarà un anno potente, di rivoluzione pacifica. In cui gli equilibri verranno ristabiliti e forse – forse – inizierà davvero un nuovo corso.
Sapete qual è l’arma più potente che nessuno potrà mai toglierci?Il nostro pensiero positivo. Perché se pensiamo di potere, ce la facciamo.
Partiamo da noi? Piccoli gesti, grandi cambiamenti perché è davvero reale che una piccola goccia può cambiare il mondo e tante piccole gocce scavano la roccia.
5 associazioni da sostenere quest’anno.

1.Siria / Aleppo. Guardo le immagino e perplimo. come è possibile che abbiamo potuto permettere ciò. Come siamo riusciti a trasformarci in bestie e carnefici?Quello che sta accadendo in quei territori è uno dei più grandi – se non il più grande – crimine contro l’umanità.E noi occidentali siamo inermi, assenti. lasciando morire vecchi, bambini. Madri e padri.Animali. Distruggendo territori meravigliosi. Per cosa? non ci è dato sapere – o quanto meno una guerra non nostra, ma fatta in nostro nome. Basta. Sosteniamo le associazioni che operano in quella zona. Una su tutte: http://www.preemptivelove.org . Questa organizzazione aiuta nel ripristinare l’assistenza sanitaria, nel fornire generi di prima necessità ai profughi ma soprattutto ridona loro amore e calore, provvedendo ai lori bisogni – anche donando polli, aiutandoli a ricostruire una carriera che possa dare loro sostentamento.

2.Save the children. perchè 40 polli sorprendono più di una sciarpa. ovvero trovate una lista di generi di prima necessità che con il vostro contributo saranno donati ai meno fortunati. Con tanto di certificato. Mattoncini come regali che donano gioia ad un altro…perché in fondo l’altro siamo noi, e la gioia in circolo ci colpisce con forza. Qui le informazioni: http://desideri.savethechildren.it

3. Adotta una coda. Io faccio fatica a parlare di questo. Perchè come sapete per me Brie è una figlia, e da quando è entrata nella mia vita , mi ha insegnato cosa sia davvero l’amore incondizionato e profondo e quanto davvero i cani abbiamole ali, perché sono emissari di Angeli venuti a proteggerci. Non posso far altro che inchinarmi alla bravura di queste persone e a quanto stanno facendo. COSA SONO LE PERRERAS: Sono veri e propri lagher in cui, sia i randagi sia gli animali padronali rifiutati, vengono stabulati in attesa dell’eutanasia. La Comunità Europea, con una legge quadro del 2007, ha demandato alle Comunidades Autonomas la scelta su come gestire la questione degli animali randagi, e la Spagna non ha trovato “soluzione finale” migliore. Gli animali vengono detenuti poco più di 10 giorni dal loro ingresso in perrera, poco importa se sono sani e adottabili. COME SALVARE LORO LA VITA: Quando gli animali entrano in lista soppressione (e purtroppo avviene tutti i mesi, anche più volte al mese) è necessario riscattarli quanto prima dalla perrera, sia per evitare che l’afflusso di altri randagi comporti l’eutanasia di quelli presenti (per liberare le gabbie), sia per tutelare coloro che, da tempo rinchiusi nelle gabbie, possono essere contagiati da patologie e malanni che richiedono un pronto intervento veterinario. Ed è qui che intervengono loro, pagando l’uscita dalla perrera e il ricovero in clinica per le vaccinazioni e le visite, occupandoci di farli sistemare in una residenza/pensione l’animale, sia esso gatto o cane, dovrà passare il periodo di quarantena obbligatoria prima di poter essere idoneo all’adozione. Le donazioni ricevute  permettono di sostenere queste spese, ovvero: vaccini e visite, microchippatura ove non presente, passaporto/libretto sanitario, castrazione/sterilizzazione, eventuale viaggio in Italia qualora l’adozione avvenisse qui.  Come aiutarli?Basta davvero pochissimo. Qui il link: http://adottaunacoda.wixsite.com/home/donazioni

4.Terres des Hommes. Qui potete persino donare un’alpaca per 35 euro a una famiglia che sta combattendo fame e miseria in perù. Trovate le info qui: https://regalisolidali.terredeshommes.it/16-sostegno
Com’è dire: Babbo Natale ha portato un’alpaca in perù per me? Pensiamoci, è una bella favola che diventa realtà.

5. A Casa Lontani da casa. Tengo molto a questa associazione. Lavoro con Camilla, la loro responsabile marketing da tempo e con il Gitano abbiamo deciso di sostenere in tutto e per tutto questa associazione. Cos’è? I malati che debbono lasciare le loro case per raggiungere i grandi centri urbani dove ci sono trattamenti specializzati, troppo spesso si riducono a dormire in posti anonimi . quando va bene- oppure a rinunciare alle cure stesse per mancanza di soldi per sostenere la trasferta. Questa associazione ha sviluppato una rete di case di accoglienza che possano dare amore, calore e conforto a chi si sta sottoponendo a trattamenti invasivi, chemioterapici e radioterapici. Dicono che la prima a guarire, dal grande male, deve essere l’anima, perché tutto è riconducibile lì. Perché non dare amore amore amore incondizionatamente, orrendo riparo a chi sta combattendo la sua battaglia più grande. Trovate le informazioni qui: http://www.acasalontanidacasa.it/strutture/

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.