img
demo

Aebleskivers e panna montata al cardamomo.

difficoltà: Facile
porzioni:
30 minuti
Ingredienti

2 uova
250 gr di farina multicereali
2 cucchiaini di lievito vanigliato
1 cucchiaio di zucchero
cardamomo macinato fresco
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 cucchiaino di sale
4 cucchiai di burro fuso
250 ml di latte
1/2 vasetto di yogurt alla vaniglia

Per la panna montata:
1 bricco di panna fresca da montare
cardamomo in polvere circa 1 cucchiaio.

Passaggi

In una ciotola montare a neve gli albumi. In un’altra ciotola; mischiare tutti gli altri ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo. unire poi con delicatezza gli albumi montati a neve. Oliare la padella apposita e lasciarla scaldare bene. In ogni alveolo versare vira due cucchiaini di composto, farlo dorare per bene e girandolo spesso – con uno stuzzicadenti – durante la cottura.

Montare intanto la panna con aggiunta di cardamomo.

print

Aebleskivers e panna montata al cardamomo.

 

Ovvero i pancakes scandinavi.
Intanto questa è una delle mie ricette da colazione o merenda natalizia preferita. Con marmellata di mirtilli rossi, panna montata al cardamomo e cioccolata calda sono un toccasana di affetto e calore.
Vi ricordate quando la facemmo con una star della canzone danese…Qui trovate il video di quel Natale: http://www.agipsyinthekitchen.com/2014/12/di-pancakes-e-ricordi.html

Inanzitutto è fondamentale che compriate la padella..non è una padella normale bensì una apposta per queste delizie. La potete trovare anche su amazon: https://www.amazon.it/semplicemente-cast-aluminum-antiaderente-Aebleskiver-stuffed-pancake/dp/B01DU1CTDQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1481543099&sr=8-1&keywords=Aebleskivers+padella

Poi profumate la casa di cannella e arancia, mettete il vostro film preferito e pensate a ciò che di più bello possa esistere: la vostra casa, la vostra famiglia, i progetti in divenire. E sorridete.
Perché per quanto buio possa essere intorno, bisogna avere fede che la luce torni sempre a illuminare anche i cuori più tristi.

Quando si è felici si fa fatica a scrivere perché tutto sembra chiaro, finalmente e le parole trovano spazio in sorrisi. Per arrivare però qui, quanta fatica. Quanta tristezza anche. Ricordo di crisi di pianto, seduta per terra da sola sul pavimento di una casa che in fondo non era mai stata mia. Ricordo una volta in cui la collaboratrice domestica venne in camera spaventata dai miei singhiozzi. Ricordo di un cuore spezzato e umiliato e nessuno li a dirmi: si sistemerà tutto. Ricordo di preghiere nella notte in cui speravo solo che quel vuoto dentro scomparisse come era arrivato: silenzioso come la neve, subdolo come l’afa. Sono stata madre di genitori troppo presi dalla loro guerra, quando in realtà volevo solo essere figlia. Sono stata amante silenziosa quando invece avrei voluto gridare al mondo la forza delle mie emozioni. Sono stata grassa e mi odiavo. Sono stata troppo magra e mi odiavo. Ho perso amiche, ho giocato alla vittima. Ho viaggiato così tanto da perdermi. Ma mi sono ritrovata: quando ho deciso che ordine doveva essere nella mia vita è arrivato il mio gitano e poi Brie e la vita che volevo. E loro due sono la mia forza e il mio sostegno, ciò di piu reale possa esistere e che viene chiamata serenità. Questa mattina mi sono svegliata ed ho guardato la casa così meravigliosamente natalizia come ho sempre sognato quando sognavo di famiglia e amore. Ho celebrato anche se è lunedì anche se siamo imballati di cose da fare e con poco tempo. Ho celebrato con questi pancakes svedesi. Perché quando si è felici bisogna farci caso . 12 giorni al natale. 1 giorno a santa Lucia. Che la luce torni nei vostri cuori anche quelli più sofferenti. Perché bisogna aver fiducia che alla fine, l’universo cospira per noi. E poi c’è Babbo NATALE che arriva pieno di regali.

print

Leave a Reply

Your email address will not be published.