Categoria | Doggy Style | Home
Brie,13 mesi. Piovono polpette! | A Gipsy in the Kitchen
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo
  • demo

Brie,13 mesi. Piovono polpette!

Brie e la neve: perché l’inverno con il suo gelo è arrivato e noi siamo andati in montagna dove la nostra cicciona ha deciso di esercitarsi in tuffi carpiati nella neve.
Vederla giocare così felice mi ha ripagato dell’assideramento che le mie mani ma in generale ogni centimetro di me aveva assunto come stato esistenziale.
A Grangesises poi le giornate passavano lente ed erano scandagliate dai ritmi della famiglia: sonni lunghi, passeggiate, qualche sciata ma soprattutto la visita quotidiana al macellaio del paese, che ha la carne più buona del mondo e Brie ne va ghiotta: salsicce, lonza, vitello…per Brie una pacchia.
Le vacanze natalizie sono state all’insegna  della dolcezza: abbiamo passato il tempo a rimpossessarci del tempo. Ci siamo fatte grandi coccole sul letto guardando la tv da sotto il piumone ed  addormentandoci pancino culetto – cosa che ogni tanto il gitano soffriva di gelosia, ma Brie, ruffiana come ogni femmina, sapeva farsi subito perdonare andando da lui a fare la smorfiosa. 🙂
Ve l’ho già detto che Brie mi segue?Ovunque: vado in bagno, lei c’è. Lavoro, si siede sul pouf accanto a me. Salgo a cucinare, aizza le orecchie e sale con me, all’erta per carpire qualche pezzo di formaggio di alpeggio o qualche cracker.
brie ha la passione per le noci: le ama proprio. Insieme alla salsiccia – che divorerebbe anche cruda – al salmone affumicato ed alle briosche, le noci stanno salendo rapidamente al primo posto di goduria.

Brie,13 mesi. Piovono polpette! | A Gipsy in the Kitchen

Brie fa le puzze. Ecco questa è una cosa abbastanza imbarazzante. Nel senso che la maggior parte delle volte delizia solo me e il suo papà: quando si trova al punto massimo dello zenit del piacere, di solito. Interno sera, camino acceso, tutti e tre sul divano con la coperta, un bel film e una tisana profumata, lei magari nel mezzo che lasciva si fa coccolare…tac. Scatta la puzza fotonica. E lei (sor)ride pure. Cosa che poi per far passare l’odore bisogna aprire finestre su finestre su finestre e quindi far entrare il gelo. Ma appunto: imbarazzante è quando le fa che magari siamo in qualche appuntamento di lavoro, o ristorante. Ecco, scatta il facepalm. Detto anche faccia della vergogna. Roteano gli occhi e si sventolano tovaglioli. Lei ci guarda e tronfia sbuffa. Come a dire, beh?

Brie,13 mesi. Piovono polpette! | A Gipsy in the Kitchen
Brie,13 mesi. Piovono polpette! | A Gipsy in the Kitchen

Brie forse è una volpe: stavamo guardando un documentario sulle volpi in Alaska e devo ammettere che il modo con cui le volpi si tuffano nella neve, mi ricorda Brie. Siamo curiosi: perché adesso per viaggiare meglio abbiamo preso un Westfalia, che ci renderà ancora più gipsy. Curiosa di vedere come Brie affronterà questa nuova casa su 4 ruote.

Brie,13 mesi. Piovono polpette! | A Gipsy in the Kitchen
Oggi abbiamo provato un altro menù: polpette di pollo e tacchino con pasta mista, aneto essiccato e un olio al salmone. Carote, fagiolini lessati. Ecco la ricetta.
Piovono polpette!
{ per favore assicurate che la carne che prendete sia biologica e proveniente da allevamenti selezionati }

200 gr di pollo macinato
200 gr di tacchino macinato
1 uovo
qb di aneto
100 gr di pasta mista
1 cucchiaio di olio di salmone
QB di carotine, cavolfiori  e fagiolini
semi di chia o lino

Fate con la carne e l’uovo che avrete ben assemblato alla carne, delle micro polpette tonde, alle quali aggiungerete aneto. Prendete un wok, e con un filo di acqua fate lessare la verdura con le polpette che cuoceranno rilasciando un brodo che insaporirà le verdure così che il vostro peloso le mangerà più volentieri. Fate nel frattempo (stra)cuocere la pasta – ricordatevi sempre di lasciare che cuocia almeno 4/5 minuti in più rispetto al tempo di cottura previsto per noi umani. Per far si che non attacchi versate nell’acqua di cottura un filo di olio evo. Scolate e preparate la scodella, condendo con un cucchiaio a crudo di olio di salmone, qualche seme di lino o di chia, aneto.

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.