Categoria | DOLCI| Home
img

Tarte con ganache al caramello e cioccolato

difficoltà: Media
porzioni:
Ingredienti

per la salsa mou
100 gr di zucchero
50 gr di panna fresca liquida
25 gr di acqua
10 gr di burro

Per la ganache
50 gr di cioccolato fondente
60 gr di panna liquida
1 cucchiaino di miele

per la frolla
500 gr di farina 00
300 gr di burro da panna centrifugata
200 gr di zucchero a velo
4 tuorli
1 stecca di vaniglia
un pizzico di sale.

Passaggi

Per il procedimento della frolla, guardate qui la mia ricetta:
https://www.agipsyinthekitchen.com/2018/02/la-frolla-perfetta.html

Per la ganache: mettete la panna con il miele in un pentolino e portate fino al punto di bollore. A questo punto toglietela dal fuoco e aggiungete il cioccolato che avrete tritato precedentemente. mescolate.

Per la salsa Mou
versate l’acqua in un pentolino, aggiungete lo zucchero e mescolate per amalgamare bene gli ingredienti.QUindi accendete il fuoco su fiamma media senza mescolare più e aspettando il bollore.Quando il composto avrà assunto un colore ambrato, rimuovete dal fuoco, aggiungete la panna liquida e mescolate con un cucchiaio di legno. In ultimo aggiungete il pezzo di burro.

A questo punto componete la tarte: quando la frolla sarà tiepida, metterla nello stampo, aggiungete la salsa mou, e lasciate riposare 5 minuti. A questo punto aggiungete la ganache al cioccolato sopra. Consiglio di lasciare riposare in frigorifero prima di servire un’oretta circa.

print

Tarte con ganache al caramello e al cioccolato, fior di sale. Quando lavoravo per Stella McCartney , ogni sei mesi andavo a Parigi per circa 15 giorni. Affittavo una casetta – era bellissima, nel Marais, proprio dietro allo show-room .. aveva una luce splendida che entrava nella sala. C’era un camino, una piccola cucina e i pavimenti erano di legno, e scricchiolavano ad ogni passo. Ogni mattina prima di andare a lavorare mi fermavo in questa piccola boulangerie che profumava di croissant e tarte appena sfornate. Compravo li la colazione e quel piccolo e veloce momento era il mio conforto quotidiano. Dove nessuno avrebbe potuto ferirmi, un porto sicuro. Ultimamente mi chiedo spesso che tipo di amore voglio donare a chi amo. Che amore voglio essere e come voglio amare. Ecco, io per chi amo – per la nostra piccina Brie e per il mio grande amore  – vorrei essere questo: un porto fidato dove tenere al sicuro tutti i segreti, tutta la luce, le belle anime di chi scelgo ogni giorno di amare. Come se io fossi una piccola boulangerie profumata di frolla e sucrè dove chi amo possa sempre sentirsi al sicuro, confortati, al caldo.

print

DANCE IN THE KITCHEN

Leave a Reply

Your email address will not be published.