Categoria | IN FORMA CON GIPSY | Home
Caro Babbo Natale, Serena vorrebbe | A Gipsy in the Kitchen

Caro Babbo Natale, Serena vorrebbe

dalla nostra redazione, Serena Salghini

Caro Babbo Natale,

spero che quest’anno tu mi abbia osservata attentamente dalla tua casa in Lapponia.

Allora, che dici, me li merito i tuoi regali?

Ecco allora la mia lista dei desideri:

Un paio di leggins per fare yoga. Ma non dei leggins qualsiasi: in cashmere, per favore. Si sa, è più morbido, caldo e allo stesso tempo leggero. Saranno perfetti per quest’inverno, quando sarò in montagna e il camino magari non sarà ancora acceso, o per la mattina presto, all’alba, mentre tutti ancora dormono.

L’iscrizione alla Forest Therapydell’Hotel Miramonti in Alto Adige, magari in autunno, quando le foglie sono croccanti, gli occhi si riempiono di rosso e giallo e nell’aria si respira già il profumo delle castagne. Vorrei riuscire ad imparare dagli alberi: essere sempre perfettamente centrata, per non lasciarmi trasportare dagli eventi e da ciò che è fuori da me. Poi, se tu volessi regalarmi anche una sessione personalizzata di restorative yoga e qualche bel massaggio nel centro benessere con vista panoramica sulle montagne, saresti proprio un bravo Babbo 😉

The Little Book of Gratitude. Perché vorrei riuscire a ringraziare ogni giorno per le cose belle e grandi che mi succedono.

Un abbonamento annuale a Calmper leggere le Sleep Stories e trovare la meditazione perfetta.

Un buono regalo per la cura del corpo con prodotti naturali.

Un corso di scrittura. Perché se non scrivo, mi perdo il bello della vita.

Vorrei sorridere ogni giorno di dolcezza, per quello che di bello ho e può accadere, avere fede nell’Universo, non smettere di essere ingenua, prendere le cose per quello che sono, ascoltarmi imparando dal mio intuito, avere tutti i chakra in equilibrio, non sentirmi in colpa per tutto. Vorrei che le persone si togliessero la maschera che hanno addosso, e riuscire sempre a commuovermi. Vorrei il tempo. Non mi fraintendere: vorrei il Mio: trovare la mia andatura nelle cose, concedermi di andare al mio passo.

P.S.: Come sempre, la notte di Natale troverai i miei biscotti sotto l’albero e un buon bicchiere di latte caldo (se arrivi presto… ;))

 

 

print

Print

Leave a Reply

Your email address will not be published.